L'azionario europeo prosegue la seduta intorno alla parità, rallentando leggermente dopo i dati macro: Milano +0,38%, Parigi +1%, Francoforte -0,22%.

Sul fronte dei dati macro, l'indice Zew relativo alle attese economiche in Germania si è attestato a 39 punti a novembre rispetto ai 56,1 di ottobre, deludendo nettamente il consenso degli economisti che si aspettavano invece una contrazione piú contenuta della lettura a 45,4 punti.

In Italia, nella media del terzo trimestre del 2020 il livello della produzione industriale cresce del 28,6% rispetto al trimestre precedente, mentre è diminuito del 5,6% rispetto ad agosto e del 5,1% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

La produzione industriale in Francia, infine, è salita dell'1,4% a livello mensile a settembre. Il dato ha sorpreso il consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal, che si aspettavano un aumento dello 0,6% m/m.

Sul sentiment del mercato prevale comunque una certa cautela date le preoccupazioni che lo studio sul vaccino Pfizer-BioNTech abbia ancora ostacoli da superare, il che significa che il via libera non è imminente.

A piazza Affari, contrastati gli industriali. In evidenza Leonardo Spa (+11,3%), dopo le indiscrezioni sulla possibile Ipo della controllata Drs.

Seguono Cnh I. (+1,53%) e Fca (+0,77%), mentre scambaino in territorio negativo Ferrari (-3,89%), Stm (-3,84%) e Prysmian (-3,02%).

Male anche Diasorin (-3,63%), che incrementa le perdite della vigilia (-16,5%), innescate dalle novitá riferite da Pfizer e BioNTech sull'efficacia del loro candidato vaccino contro il Covid-19.

Tra le mid cap, in forte rialzo Igd (+8,61%), Cementir (+6,97%) e Dovalue (+5,92%). Segue Brembo (+5,86%), in scia ai commenti positivi degli analisti dopo i contri del terzo trimestre.

Focus anche su A.Bologna (+3,77%): nel mese di ottobre i passeggeri del Marconi hanno segnato un decremento del 75,1% sullo stesso mese del 2019, per un totale di 201.238 passeggeri, di cui 114.615 su voli nazionali (-28,7%) e 86.623 su voli internazionali (- 86,6%).

Sull'Aim, in luce Enertronica (+9,55%), dopo che l'azienda ha sottoscritto un contratto per la fornitura in opera di inverter per il revamping di oltre 40 inverter su otto impianti fotovoltaici localizzati nel centro e sud Italia, la cui potenza complessiva raggiunge i 26 MW.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

November 10, 2020 05:15 ET (10:15 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Prysmian (BIT:PRY)
Storico
Da Dic 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Prysmian
Grafico Azioni Prysmian (BIT:PRY)
Storico
Da Gen 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Prysmian