L'azionario europee prosegue la seduta in forte calo (Milano -1,72%, Parigi -1,67%, Francoforte -1,85%, Londra -1,29%), in attesa dell'apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio debole, in attesa degli esiti della riunione del Fomc.

A pesare sul sentiment del mercato i timori di nuovi prolungati lockdown in Europa, mentre gli sforzi nelle vaccinazioni sono rallentati a causa dei ritardi nella produzione e consegna dei vaccini.

Sul fronte dei dati macro, gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti, secondo la lettura preliminare di dicembre, sono aumentati dello 0,2% a livello mensile. Il dato è al di sotto del consenso degli economisti che si aspettavano invece un aumento dello 0,9% m/m.

Da segnalare l'avvertimento lanciato dal Fondo Monetario Internazionale, secondo cui "le aspettative sulla ripresa economica e i continui stimoli da parte dei Governi stanno alimentando un'eccessiva fiducia tra gli investitori, alimentando il rischio di un improvviso calo dei prezzi degli asset che potrebbe minacciare la stabilitá finanziaria".

A piazza Affari, in rialzo Diasorin (+5,31%). Segue Saipem (+2,49%), dopo che il gruppo si è aggiudicato un contratto di Front-End Engineering Design (Feed) da parte di Renergen, una societá sudafricana emergente nelle energie rinnovabili integrate, tramite la sua controllata al 100% Tetra4.

In forte calo, invece, gli industriali: Prysmian -4,06%, Stellantis -3,29%, Stm -3,18%, B.Unicem -2,85%, Cnh I. -2,11%, Ferrari -1,19%.

Tra le mid cap, da notare Garofalo (-0,79% a 5,02 euro), su cui Mediobanca Securities ha confermato il rating outperform e tp di 6,2 euro per azione dopo che la societá ha confermato l'intenzione di avviare il processo di ammissione al segmento Star di Borsa Italiana.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

January 27, 2021 09:07 ET (14:07 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.