L'azionario europeo tratta in progresso (Milano +0,27%, Parigi +0,91%, Francoforte +0,79%, Londra +1,8%), in scia all'ottimismo degli investitori dopo le notizie positive sui vaccini e ai buoni dati macroeconomici cinesi.

Nel frattempo, gli investitori attendono l'apertura positiva, dopo la debolezza di Wall Street di ieri, in attesa dei dati macro del pomeriggio e dell'audizione del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, di fronte alla Commissione bancaria del Senato.

Sul fronte dei dati macro, l'indice Pmi manifatturiero dell'Eurozona definitivo di novembre, si è attestato a 53,8 punti, in calo dai 54,8 punti di ottobre. Il dato è leggermente superiore alla lettura preliminare e al consenso, entrambi a 53,6 punti.

A piazza Affari, sotto i riflettori il settore bancario: Intesa Sanpoalo +2,25%, Mediobanca +1,42%, Bper +1,3%, Banco Bp, +0,73%, B.P.Sondrio +1,52%.

Prosegue le forti perdite Unicredit (-8,11%), dopo la notizia che Jean Pierre Mustier non si ricandiderá al vertice della banca alla scadenza del suo mandato, ad aprile 2021. In evidenza invece B.Mps (+3,96%).

In progresso Poste I. (+1,01%): la Commissione europea ha concluso che la compensazione concessa dall'Italia a Poste I. per l'adempimento del suo obbligo di servizio pubblico nel periodo 2020-2024 è in linea con le norme Ue in materia di aiuti di Stato.

Focus anche sul comparto oil e oil service, con il mercato che resta in attesa di segnali dai negoziati all'interno dell'Opec sull'estensione degli attuali tagli alla produzione, trattative che sembrano trascinarsi: Eni +1,35%, Tenaris +1,2%, Saipem -0,54%.

Tra le mid cap, bene Webuild (+1,41%), che ha incaricato BofA Securities, Goldman Sachs International, B.Imi, Natixis e Unicredit, in qualitá di Joint Lead Managers, e Banca Akros, Bbva e Mps Capital Services, in qualitá di Co-Managers, al fine di organizzare un roadshow con investitori qualificati, italiani e internazionali, con l'obiettivo di valutare le condizioni di mercato in relazione alla potenziale emissione di obbligazioni senior non garantite a tasso fisso.

In territorio positivo Enav (+0,49%), dopo che la societa' e Sacbo, l'azienda di gestione aeroportuale dell'aeroporto di Bergamo Orio al Serio, hanno completato l'integrazione dei sistemi per l'utilizzo della procedura A-CDM (Airport Collaborative Decision Making) sull'aeroporto di Orio al Serio, che da oggi è pienamente operativa.

Sull'Aim, in luce Farmae (+3,24%), che ha registrato nei 9 mesi un fatturato pari a 47,1 mln euro, in crescita del 72% rispetto allo stesso periodo del 2019.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

December 01, 2020 08:26 ET (13:26 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.