L'azionario europeo tratta in deciso rialzo dopo la pubblicazione dei dati macro europei: Milano +1,63%, Parigi +1,81%, Francoforte +1,62%, Londra +1,98%.

Nel dettaglio, l'indice Pmi composito dell'Eurozona preliminare di settembre, elaborato da Ihs Markit, si è attestato a 50,1 punti, in calo rispetto ai 51,9 di agosto e sotto le stime del consenso a 51,7 punti.

L'indice preliminare relativo al settore dei servizi si è invece attestato a 47,6 punti, in discesa rispetto ai 50,5 del mese precedente (51 punti il consenso). Quello manifatturiero è salito a 53,7 punti dai 51,7 precedenti (51,9 punti il consenso).

Quanto al Regno Unito, il Pmi manifatturiero del, nella lettura preliminare di settembre, si è attestato a 54,3 punti, al di sotto dei 55,2 di agosto, ma al di sopra del consenso degli economisti a quota 54.

A piazza Affari, in deciso rialzo Snam (+2,96% a 4,35 euro), promossa da Goldman Sachs a buy da sell, con un prezzo obiettivo che sale da 4,25 a 5 euro.

In netto progresso gli industriali. In particolare Fca (+3,68%), Pirelli (+2,97%), Cnh I. (+2,93%), Stm (+2,33%), Leonardo Spa (+2,03%), Prysmian (+1,76%) e B.Unicem (+0,84%).

Tra i bancari, in ascesa Mediobanca (+2,08%), che prosegue i guadagni della vigilia (+0,3%), dopo che, secondo le fonti, i soci del Patto di consultazione che raggruppa poco meno del 13% del capitale di Mediobanca mostrano "apprezzamento unanime" per i dati di bilancio dell'istituto e confermano inoltre il sostegno all'a.d. Alberto Nagel in vista dell'assemblea del 28 ottobre chiamata a rinnovare gli organi sociali.

Focus anche su Diasorin (-2,13%), che ha esteso l'attuale joint venture con FuYuan al Governo del distretto di Baoshan (Shanghai), due entitá governative cinesi, con l'obiettivo di investire per l'apertura del primo sito di produzione e ricerca del Gruppo in territorio cinese, a Shanghai.

Tra le mid cap, in luce Ovs (+16,18% a 0,99 euro), dopo la pubblicazione di conti migliori delle attese degli analisti. Kepler Cheuvreux, ad esempio, ha confermato la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 1,3 euro sul titolo, citando l'outlook "incoraggiante".

Da notare Trevi (+7,64%), dopo i risultati semestrali migliori delle attese grazie ai margini. Guidance 2020 confermata.

Sull'Aim, denaro su Relatech (+2,57%), che ha chiuso il primo semestre con un utile netto adj di 1,60 mln euro, in crescita del 48% rispetto ai 1,08 mln registrati nello stesso periodo del 2019.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

September 23, 2020 04:57 ET (08:57 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Relatech (BIT:RLT)
Storico
Da Set 2020 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Relatech
Grafico Azioni Relatech (BIT:RLT)
Storico
Da Ott 2019 a Ott 2020 Clicca qui per i Grafici di Relatech