Settimane decisive per l'assetto del credito in Italia: avrà la forma di un sistema bipolare (centrato su Intesa Sanpaolo e Unicredit) o tripolare (con l'aggiunta di Bpm)? Il pallino è in mano al Governo, che alla vigilia del Dl Sostegni bis deve decidere se e come introdurre nuovi incentivi alle fusioni bancarie.

Lo scrive Il Sole 24 Ore aggiungendo che il governo studia (e litiga), i banchieri fremono, il mercato fa le sue scommesse. Le bozze circolate nei giorni scorsi lasciano chiaramente intendere che Palazzo Chigi guidato da Mario Draghi vuole scendere in campo, dando una spinta a un processo di aggregazioni che viene considerato necessario per salvare B.Mps ma anche per efficientare l'intero sistema alla vigilia di una fase chiave come quella del Pnrr, in cui tutti gli ingranaggi dovranno funzionare al meglio. Di qui la dote più generosa in termini di crediti fiscali e l'allungamento del periodo in cui se ne potrà beneficiare. L'ipotesi in discussione è quella di estendere i vantaggi dell'attuale normativa sulle imposte differite attive (Dta, Deferred tax asset) per perdite fiscali, Dta che già da inizio anno possono essere trasformate in credito d'imposta (e quindi in capitale) in caso di fusione con altre banche.

La prima novità in discussione, apprezzata da tutti i banchieri, è costituita dallo spostamento in avanti dell'orizzonte temporale di applicabilità della misura per tutte le fusioni deliberate fino al 30 giugno 2022, e non solo nel corso del 2021. La seconda questione, più delicata, riguarda invece l'innalzamento del limite delle Dta trasformabili in credito d'imposta dal 2 al 3% della somma delle attività «dei soggetti partecipanti alla fusione» e «senza considerare il soggetto che presenta le attività di importo maggiore». Uno scenario, quest'ultimo, che piace a qualcuno e spaventa altri, perché se la norma sarà la stessa per tutti - come fanno notare fonti istituzionali - è anche vero che potrebbe avere impatti diversi sui diversi tavoli in cui va a cadere. Tutto dipende dalla versione finale del Dl Sostegni Bis che uscirà settimana prossima da Palazzo Chigi. Sempre, peraltro, che esca, visto che il tema bancario è sempre incandescente per la politica.

pev

 

(END) Dow Jones Newswires

May 13, 2021 03:10 ET (07:10 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Ago 2021 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Set 2020 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce