Al via oggi in Borsa Italiana l'Italian Equity Week, una tre giorni di incontri dedicati ai principali settori dell'economia italiana: Lifestyle, Industrial e Infrastructure.

Nel corso di questa edizione, domani 4 settembre, si terrà inoltre il convegno dedicato alle novità sul Mercato per i Veicoli che Investono in Economia Reale (Miv) e alla normativa di riferimento.

Nel corso delle tre giornate le società protagoniste di questi settori, quotate e non quotate, incontreranno la comunità finanziaria e saranno coinvolte in incontri one-to-one con i principali investitori nazionali e internazionali.

L'Italian Equity Week, organizzata da Borsa Italiana in collaborazione con Banca Imi, Bank of America Merrill Lynch, Citi, Intermonte e Kepler Cheuvreux - Unicredit, riunisce e facilita l'incontro e il dialogo tra le società e gli investitori italiani e internazionali specializzati nei diversi settori.

All'Italian Equity Week saranno presenti complessivamente 167 investitori in rappresentanza di 104 case d'investimento provenienti da 15 Paesi e quattro continenti che saranno coinvolti in oltre 1.100 incontri con le 65 società presenti.

La prima giornata dell'Italian Equity Week si apre con l'Italian Lifestyle Day, uno dei settori più rappresentativi del nostro Paese nel mondo e sarà dedicata all'incontro tra società italiane operanti nel settore della moda, del lusso, del design e dell'alimentare con investitori e analisti.

Sono 15 le società quotate del settore Lifestyle che partecipano alla giornata. Oltre 220 incontri organizzati con gli oltre 80 investitori presenti in rappresentanza di 54 case di investimento italiane e internazionali. Gli incontri con gli investitori sono stati organizzati in collaborazione con Banca Imi, Intermonte e Kepler Cheuvreux | Unicredit.

Le 15 società quotate che partecipano agli incontri con gli investitori sono: Autogrill, Campari, De' Longhi, Elica, Fila, Fope, Gamenet, Geox, Gibus, Italian Wine Brands, Masi Agricola, Moncler, Ovs, Pattern e Piquadro.

Le società del settore Lifestyle quotate sui mercati di Borsa Italiana sono 48, con una capitalizzazione aggregata a fine luglio 2019 pari a oltre 94 miliardi di euro, il 15% dell'intero mercato. Dal 2000 le società del settore hanno raccolto sui mercati di Borsa Italiana circa 16 miliardi di Euro, di cui oltre 9 miliardi in IPO.

Il secondo giorno dell'Italian Equity Week vede come protagonista le società attive nel settore industriale, motore trainante della nostra economia, con 25 società quotate che partecipano agli incontri. Più di 360 meeting organizzati con gli oltre 100 investitori presenti in rappresentanza delle 62 case di investimento italiane e internazionali. Gli incontri con gli investitori sono stati organizzati in collaborazione con Banca Imi, Intermonte e Kepler Cheuvreux - Unicredit.

Le 25 società quotate che partecipano agli incontri con gli investitori sono: Amplifon, Aquafil, Bb Biotech, Biesse, Cerved, Datalogic, Diasorin, Dovalue, Fincantieri, Gpi, Ima, Indel B, Interpump, Italmobiliare, Ivs , Leonardo, Luve, Nb aurora, Prima I., Recordati, Reno de Medici, Sabaf, Saes G., Techedge e Zignago V..

Le società del settore industriale quotate sui mercati di Borsa Italiana sono 73, con una capitalizzazione aggregata a fine luglio 2019 pari a oltre 80 miliardi di euro, il 13% dell'intero mercato. Dal 2000 le società del settore hanno raccolto sui mercati di Borsa Italiana quasi 15 miliardi di euro, di cui oltre 10 miliardi in Ipo.

A conclusione dell'Italian Equity Week, Borsa Italiana ospita le società trainanti del settore delle infrastrutture pubbliche e private.

Sono 25 le società quotate e non quotate operanti nel settore delle infrastrutture che partecipano alla giornata di chiusura dell'Italian Equity Week. Più di 530 incontri organizzati con gli oltre 130 investitori presenti in rappresentanza di più di 85 case di investimento. Gli incontri con gli investitori sono stati organizzati in collaborazione con Banca Imi, Bank of America Merrill Lynch, Citi, Intermonte e Kepler Cheuvreux - Unicredit.

Le 21 società quotate che partecipano agli incontri con gli investitori sono: A2a, Acea, Aeroporto di Bologna, Astm-Sias, Atlantia, Buzzi unicem, Coima res, Enav, Enel, Erg, Falck Renewables, Hera, Inwit, Iren, Italgas, Rai way, Retelit, Salini Impregilo, Snam, Telecom Italia e Terna. Le 4 società non quotate sono: Cassa depositi e prestiti, Ferrovie dello Stato italiane, Open fiber e Salcef group-Isi3.

Le società del settore industriale quotate sui mercati di Borsa Italiana sono 44, con una capitalizzazione aggregata a fine luglio 2019 pari a oltre 174 miliardi di euro, il 28% dell'intero mercato. Dal 2000 le società del settore hanno raccolto sui mercati di Borsa Italiana circa 55 miliardi di, di cui oltre 29 miliardi in Ipo.

com/fus

marco.fusi@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

September 03, 2019 05:31 ET (09:31 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Fincantieri (BIT:FCT)
Storico
Da Dic 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Fincantieri
Grafico Azioni Fincantieri (BIT:FCT)
Storico
Da Gen 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Fincantieri