Borsa Italiana dà il benvenuto sul segmento dedicato ai green e/o social bond di ExtraMOT PRO al quarto green bond del Gruppo IREN, una delle principali multiutility italiane operante nei settori dell'energia elettrica, del gas, dell'energia termica per teleriscaldamento, della gestione dei servizi idrici integrati, dei servizi ambientali, e dei servizi tecnologici.

L'emissione ha un controvalore di 300 milioni di euro, paga interessi a tasso fisso pari allo 0,25% e ha scadenza il 17 Gennaio 2031.

Con il nuovo bond di IREN, i segmenti professionali del mercato ExtraMOT di Borsa Italiana hanno accolto 447 strumenti quotati e 266 emittenti dal loro lancio e il listino dei titoli per lo sviluppo sostenibile sui mercati obbligazionari di Borsa Italiana raggiunge 154 strumenti quotati.

Il nuovo green bond viene incluso nel segmento dedicato ai green e/o social bond di Borsa Italiana, nato per offrire agli investitori istituzionali e retail la possibilità di identificare strumenti i cui proventi sono destinati al finanziamento di progetti con specifici benefici o impatti di natura ambientale e/o sociale.

Pietro Poletto, Responsabile dei Mercati Obbligazionari di Borsa Italiana, ha commentato: "per Borsa Italiana le tematiche ESG sono da molti anni una priorità importante su cui concentra progetti, energia e attenzione. Con grande piacere diamo oggi il benvenuto su ExraMOT PRO al quarto green bond del Gruppo IREN, che fin dalla prima emissione ha creduto nei nostri mercati sostenibili. Siamo sicuri che la quotazione di questo nuovo strumento consentirà alla società di consolidare il proprio impegno nell'economia circolare e di perseguire i suoi più ambiziosi progetti di sviluppo sostenibile di medio e lungo termine".

Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo Iren, ha affermato: "l'emissione odierna conferma ulteriormente l'impegno di Iren a raggiungere gli obiettivi fissati nel piano industriale comunicato a fine settembre, nel quale oltre 2 miliardi di euro sono destinati a progetti sostenibili coerenti con la nostra visione di Multicircle Economy. I fondi raccolti permetteranno di finanziare progetti che contribuiranno ad incrementare la redditività del Gruppo, raggiungere i target di sostenibilità di medio e lungo termine e migliorare la qualità della vita nei nostri territori. Il successo dell'emissione obbligazionaria odierna è un segnale forte da parte dei mercati che riconoscono al Gruppo un forte profilo di sostenibilità finanziaria, ambientale e sociale. Oggi Iren è l'unica multiutility italiana ad aver emesso quattro Green Bond che rappresentano, congiuntamente con altri strumenti di finanza sostenibile, circa il 57 % del debito totale".

alb

alberto.chimenti@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

December 17, 2020 05:00 ET (10:00 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.