Italian Wine Brands - uno dei più grandi gruppi vinicoli privati italiani e il primo ad essere quotato sul mercato Aim Italia gestito da Borsa Italiana - ha completato con successo l'emissione di un prestito obbligazionario da 130 milioni di euro.

L'operazione, che grazie ad un ampio e diversificato parterre di investitori istituzionali ha raggiunto in pochi minuti la soglia massima di offerta, si è chiusa in anticipo rispetto alla scadenza del 10 maggio.

Il team di Global Financing di Equita, spiega una nota, ha contribuito al successo di tale operazione con il ruolo di placement agent.

Il Ceo di Italian Wine Brands, Alessandro Mutinelli, ha voluto commentare il successo dell'operazione affermando: "Questo prestito obbligazionario è il perfetto esempio di finanza a servizio della crescita dell'impresa e lo strumento finanziario ideale per gli stakeholders che hanno deciso di supportarci in questo progetto imprenditoriale ambizioso e di successo".

L'operazione conferma il track-record di assoluto successo di Equita nel ruolo di placement agent per emissioni di corporate bond sul mercato italiano, e più in generale il ruolo chiave per l'accesso ai mercati dei capitali da parte di emittenti italiani (tra le recenti operazioni l'emissione obbligazionaria di Newlat Food, quella di Webuild, l'aumento di capitale di Garofalo Healthcare e la cessione parziale di azioni Prysmian nella procedura di accelerated bookbuilding).

com/fch

 

(END) Dow Jones Newswires

May 05, 2021 05:08 ET (09:08 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.