Il risultato netto preliminare del Gruppo Gefran nel 2020 è pari a 4,4 milioni di euro, in calo rispetto ai 7 mln del 2019, a causa dell'effetto negativo dei cambi e di maggiori imposte.

I ricavi, spiega una nota, ammontano a 129,6 milioni (140,5 milioni in 2019. La contrazione, imputabile all'impatto del Coronavirus che ha caratterizzato l'esercizio, ha interessato alcune delle aree geografiche nelle quali il Gruppo opera: Italia (-10,5%), Unione Europea (-13%), Nord e Sud America (rispettivamente -19,6% e -17,7%, parzialmente influenzati dagli effetti del cambio). L'Asia ha registrato un risultato positivo (+9,2%), grazie alle buone performance del business sensori.

I ricavi per area di business registrano complessivamente diminuzioni in tutte le linee rispetto al 31 dicembre 2019: negli azionamenti (-8,6%), nei componenti per l'automazione (-10%) ed in maniera più contenuta nei sensori (-4,7%).

L'Ebitda è positivo per 17,5 milioni di euro (pari al 13,5% dei ricavi) e registra una variazione negativa di 2,2 milioni di euro rispetto al dato dell'esercizio 2019, quando era pari a 19,7 milioni di euro. La riduzione dei costi della gestione operativa non è sufficiente per colmare la contrazione del valore aggiunto, riconducibile alla diminuzione dei volumi di vendita.

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2020 è negativa e pari a 3,7 milioni di euro, in diminuzione di 9,6 milioni di euro rispetto alla fine del 2019, quando risultava complessivamente negativa per 13,3 milioni di euro. L'indebitamento finanziario netto è composto da disponibilità finanziarie a breve termine, pari a 25,6 milioni di euro, e da indebitamento a medio/lungo termine per 29,3 milioni di euro.

com/lab

 

(END) Dow Jones Newswires

February 10, 2021 07:05 ET (12:05 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Gefran (BIT:GE)
Storico
Da Giu 2021 a Lug 2021 Clicca qui per i Grafici di Gefran
Grafico Azioni Gefran (BIT:GE)
Storico
Da Lug 2020 a Lug 2021 Clicca qui per i Grafici di Gefran