I risultati riferiti al solo terzo trimestre di Inwit indicano un significativo avanzamento del business. Nel confronto con il corrispondente periodo 2019, si rilevano i seguenti incrementi nei principali indicatori economici che riflettono le modifiche del perimetro della società: ricavi +93,3% a 186,1 milioni di euro, Ebitda +106,1% a 172,8 milioni e utile +36% a 40,3 milioni.

La crescita è testimoniata dal confronto con il secondo trimestre 2020 dal quale emergono valori in aumento: ricavi +0,9%, Ebitda +0,7%, Ebit +7,2%, e Utile +5,7%. Rispetto ai valori 'pro-forma' dello stesso periodo dell'anno precedente (che include il valore pro-forma relativo a Vodafone Towers e consente il confronto sul perimetro di business omogeneo) la crescita dei ricavi è dell'1,9%.

Dal punto di vista dei risultati industriali, i dati evidenziano la crescita delle ospitalità sui siti (+510) dai principali operatori mobili ed FWA, e la realizzazione di oltre 600 nuove unità relative a sistemi Das (Distributed antenna systems) per micro-coperture indoor.

La guidance 2020, grazie anche ai risultati del trimestre, è stata aggiornata e migliorata, con ricavi vicini al limite superiore del 'range' comunicato a luglio 2020, ed EBITDA, EBITDaL e recurring free cash flow leggermente al di sopra dei valori comunicati.

Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato anche l'aggiornamento del Piano Industriale di INWIT per il periodo 2021-2023.

Il Piano prevede una forte crescita del business della società con un ambizioso programma di investimenti cumulati per il periodo 2021-2023 di circa 600 milioni di euro. Gli investimenti saranno indirizzati alla realizzazione di nuovi siti (towers), al forte sviluppo delle micro-coperture indoor e outdoor con sistemi DAS (Distributed Antenna System) e small cells, alla realizzazione di backhauling in fibra ottica e all'incremento dei terreni di proprietà.

Grazie al sostegno di questo piano di sviluppo e alle efficienze nella gestione, tutti i parametri finanziari nell'arco temporale 2021-2023 sono previsti in forte crescita. Per i ricavi il Piano industriale prevede una crescita annua media dell'8%. L'EBITDA è previsto in incremento dell'8% medio annuo nello stesso periodo. Per il recurring free cash flow è prevista una crescita del 23% medio per anno. Il debito nell'arco del piano è atteso stabile con la riduzione della leva finanziaria ad un rapporto 4,6x al 2023.

Dal punto di vista industriale, il piano prevede la forte crescita di ospitalità per Tim e Vodafone con oltre diecimila nuovi siti a sostegno dello sviluppo efficiente e veloce del 5G. Inoltre, il piano include un incremento significativo delle ospitalità per tutti i principali operatori del mercato, sia mobile che FWA, tecnologia che in particolare evidenzia forti dinamiche di crescita.

Nel piano, sulla base dello sviluppo economico-finanziario previsto nel piano stesso, è approvata la politica dei dividendi che prevede un dividendo per azione di 0,30 euro da riconoscere nel 2021 a seguito dell'approvazione del bilancio 2020, ed un incremento negli anni successivi del piano triennale del 7,5% annuo, sostanzialmente in linea con la crescita del business.

L'ulteriore proiezione del piano al 2026 migliora gli obiettivi finanziari e operativi del piano comunicato a luglio 2019. In particolare, il recurring free cash flow è previsto a circa 700 milioni di euro in deciso miglioramento (600 milioni precedenti).

"Il terzo trimestre del 2020 ci consegna dei dati che confermano l'accelerazione operativa della società", sottolinea l'Amministratore delegato di INWIT, Giovanni Ferigo. "Abbiamo aumentato il numero di ospitalità sulle nostre torri e ottenuto importanti soddisfazioni anche con il business delle micro-coperture con small cells e Das. Tra i recenti successi commerciali vantiamo gli accordi per la copertura della linea 4 della metropolitana di Milano, dello stabilimento Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna a Crespellano, dei Dipartimenti di Ingegneria dell'Università Federico II e dell'avvio della collaborazione con TIM per la realizzazione di small cells 5G, partendo da Milano e Genova. Il Piano Industriale 2021-2023 approvato oggi dal Consiglio di amministrazione prevede una forte crescita della società nel prossimo triennio: investiremo circa 600 milioni di euro per sostenere il nostro business, a supporto di tutti gli operatori, garantendo al contempo alla società un incremento dei risultati finanziari, una riduzione della leva finanziaria e un'importante politica dei dividendi. Siamo pronti a giocare un ruolo da protagonisti nella trasformazione digitale a supporto degli operatori nello sviluppo di nuove infrastrutture per l'implementazione del 5G, dell'FWA e delle micro-coperture con DAS e small cells, presidiando anche le opportunità tecnologiche del futuro. Ci siamo anche dotati di un nuovo piano di sostenibilità con obiettivi rilevanti come la carbon neutrality al 2025 e la definizione della climate strategy".

Con la fusione di Vodafone Towers, INWIT è diventato il più grande operatore del settore in Italia con la mission di supportare TIM e Vodafone Italia nella realizzazione del nuovo network per lo sviluppo del 5G, garantendo inoltre a tutto il mercato l'accesso alle proprie infrastrutture anche grazie agli spazi liberati dal progetto comune di TIM e di Vodafone Italia.

Da lato del mercato delle infrastrutture wireless prosegue intanto il percorso di profonda trasformazione e di crescita della domanda di servizi da parte degli operatori mobili e di altri operatori di reti radio. Gli operatori mobili devono aumentare i loro Punti di accesso ai Servizi per espandere la copertura del 4G e predisporsi al percorso dal 4G al 5G. I provider di Accesso Fisso Wireless stanno inoltre ampliando le loro reti per espandere la copertura e migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti.

Altri operatori di reti radio come i provider di IoT e di "Public Safety" sono già sul mercato e si prevede l'ingresso di nuovi soggetti specializzati su specifiche relazioni prodotto/mercato grazie agli innovativi modelli d'uso resi possibili dal 5G. Queste dinamiche di mercato, unite alla crescente disponibilità degli operatori a condividere elementi infrastrutturali di rete, portano INWIT a prevedere un'ulteriore crescita del business tradizionale e una forte accelerazione nei nuovi business.

L'emergenza sanitaria relativa al COVID-19 ha determinato una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società. La rapida diffusione del COVID-19 dal mese di marzo 2020 e la conseguente emergenza sanitaria stanno generando incertezza sulle prospettive economiche, non solo in Italia, ma a livello globale. Allo stato attuale, tuttavia, non si registrano impatti negativi rilevanti sui risultati economici e che possano generare perdite di performance economiche / finanziarie o ritardi nella realizzazione del piano strategico.

La Società monitora costantemente i rischi connessi al Covid e valuta il verificarsi degli eventi oggetto di tali rischi, di bassa probabilità di accadimento in considerazione del settore industriale di appartenenza, caratterizzato da una bassa volatilità, ciclicità delle ospitalità esistenti, contratti di lungo termine.

alb

alberto.chimenti@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

November 05, 2020 11:56 ET (16:56 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.