Il Cda di Irce ha approvato oggi la relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2021.

Il primo semestre del Gruppo Irce si chiude con un utile di 6,65 milioni di euro. Il fatturato consolidato è stato di 228,04 milioni, in crescita del 66,8% rispetto a 136,69 milioni del primo semestre 2020, grazie all'effetto combinato dell'aumento dei volumi di vendite e del prezzo del rame. Per una corretta interpretazione dei dati, si ricorda che nel secondo trimestre 2020 a causa delle conseguenze della pandemia e dei provvedimenti presi dai vari paesi per il suo contenimento, le vendite si erano drasticamente ridotte.

Nel primo semestre di quest'anno le vendite, in entrambe le aree di business, conduttori per avvolgimento e cavi elettrici, confermano la ripresa della domanda di mercato che risulta ulteriormente rafforzata anche rispetto al primo trimestre dell'anno.

L'indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2021 ammonta a 72,75 milioni, in crescita rispetto a 39,74 milioni del 31 dicembre 2020, come conseguenza della crescita dei volumi di vendita e del prezzo del rame.

Il patrimonio netto è stato influenzato positivamente dalla variazione della riserva di traduzione principalmente grazie alla rivalutazione (per 2,76 milioni) del Real brasiliano, che da inizio anno è stata dell'8%.

Gli investimenti del gruppo nel primo semestre 2021 sono stati pari a 2,12 milioni.

Le previsioni sui risultati del 2021 rimangono improntate all'ottimismo; la domanda per i nostri prodotti è stata alta per tutto il primo semestre e ci aspettiamo un consolidamento della stessa nella seconda parte dell'anno. Il reperimento di molte materie prime a prezzi ragionevoli continua però a rappresentare un elemento di rischio.

com/cce

 

(END) Dow Jones Newswires

September 15, 2021 13:10 ET (17:10 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Nov 2021 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Dic 2020 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce