Il Cda di Irce ha approvato oggi il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2021.

Il primo trimestre - spiega una nota - si chiude con un utile di periodo di 3,34 milioni.

Il fatturato consolidato è stato di 103,53 milioni, in crescita del 34% rispetto a 77,26 milioni del primo trimestre 2020, grazie all'aumento dei volumi di vendite e del prezzo del rame (Lme quotazione in Euro +38,0%, trimestre 2021 su trimestre 2020).

Nel primo trimestre di quest'anno le vendite, in entrambi le aree di business, conduttori per avvolgimento e cavi elettrici, confermano la ripresa della domanda di mercato iniziata nella seconda parte del 2020 e registrano un ulteriore miglioramento rispetto all'ultimo trimestre dello scorso anno.

L'indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2021 ammonta a 60,70 milioni, in crescita rispetto a 39,74 milioni del 31 dicembre 2020, come conseguenza della crescita dei volumi di vendita e del prezzo del rame.

Il patrimonio netto è stato influenzato negativamente dalla variazione della riserva di traduzione principalmente a causa della svalutazione (per 1,78 milioni) del Real brasiliano, che da inizio anno è stata del 6%.

Gli investimenti del gruppo nel primo trimestre 2021 sono stati pari a 0,73 milioni.

Le previsioni per il 2021, che tengono in considerazione anche l'incertezza sui tempi di recupero dell'economia dopo la pandemia, rimangono positive e con un significativo recupero della domanda rispetto all'anno precedente.

Ad oggi il gruppo non ha avuto impatti rilevanti dovuti alla pandemia da Coronavirus e ha continuato a produrre con continuità.

com/cce

MF-DJ NEWS

1418:18 mag 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

May 14, 2021 12:19 ET (16:19 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Ago 2021 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Set 2020 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Irce