Il Cda di Irce ha approvato oggi il progetto di bilancio separato e il bilancio consolidato relativi all'anno 2018.

L'esercizio 2018 del gruppo Irce, spiega una nota, si chiude con un utile netto di 5,88 mln rispetto ai 4,68 mln realizzati nel 2017.

Il risultato operativo, spiega una nota, è di 7,54 milioni.

Nel settore dei conduttori per avvolgimento, si è verificato il rallentamento della domanda nel mercato europeo, già riscontrato nel primo semestre dell'anno, in parte compensato dall'incremento dei volumi sui mercati extra europei. Nel complesso, le vendite hanno registrato una flessione anno su anno del 5%.

Nel settore dei cavi, che ha l'Italia quale principale mercato, si è verificata una favorevole condizione di domanda nel primo semestre, in linea con la parte finale del 2017; nella seconda parte dell'anno si è invece verificato un progressivo rallentamento, con un peggioramento nel quarto trimestre. Ciò nonostante le vendite anno su anno hanno registrato un aumento del 7%.

Il fatturato consolidato del 2018 è stato di 355,40 milioni, in calo dello 0,5% rispetto a 357,13 milioni del 2017; tale contenuta riduzione è dovuta peraltro all'aumento medio del valore del rame nel 2018 rispetto all'anno precedente.

L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2018 ammonta a 59,71 milioni, in aumento rispetto al valore del 31 dicembre 2017 (54,12 milioni).

La riduzione del patrimonio netto consolidato, pur in presenza di un utile di periodo, è dovuta in gran parte all'incremento del valore negativo della riserva di conversione per 4,28 milioni, indotta dalla svalutazione del real brasiliano al 31 dicembre 2018 rispetto all'anno precedente.

Gli investimenti del Gruppo nel 2018 sono stati pari a 6,45 milioni ed hanno riguardato prevalentemente gli stabilimenti europei.

L'inizio del 2019 sembra confermare il rallentamento della domanda del nostro mercato; tale situazione si ritiene fortemente condizionata dall'incertezza sull'evoluzione di vari fattori macroeconomici che stanno influenzando negativamente la congiuntura economica. In questo contesto, la strategia del gruppo rimane focalizzata sull'innovazione tecnica e sulla riduzione dei costi al fine di migliorare la competitività.

Il consiglio ha deliberato di proporre all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,05 euro per azione, data di stacco 27 maggio 2019 con record date il 28 maggio 2019 e payment date il giorno 29 maggio 2019.

L'assemblea degli azionisti è stata convocata per il giorno 30 aprile in prima convocazione e il 2 maggio in seconda convocazione.

com/cce

 

(END) Dow Jones Newswires

March 15, 2019 14:17 ET (18:17 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Lug 2020 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Irce
Grafico Azioni Irce (BIT:IRC)
Storico
Da Ago 2019 a Ago 2020 Clicca qui per i Grafici di Irce