Dal labirinto della prima edizione al Village della seconda. Il 2* Milano Marketing Festival di Class E. apre oggi al MegaWatt Court con il nuovo allestimento firmato dal direttore artistico Italo Rota: un villaggio che amplifica il ruolo di evento multiculturale dedicato all'arte poliedrica del marketing e della comunicazione. E dove studenti, marchi e professionisti sono chiamati a interagire. Ricco il calendario della tre giorni patrocinata da Comune di Milano, inLombardia e Regione Lombardia. L'Agorà da 600 posti del MegaWatt Court ospita dalle 9,30 alle 13 la conferenza su «Marketing evolutivo e disruption». Dopo l'introduzione di Paolo Panerai (vicepresidente e amministratore delegato di Class Editori ) e di Emanuela Prandelli (Lvmh associate professor of fashion & luxury management - Università Bocconi), si alterneranno i professionisti del largo consumo, della creatività e della formazione: Luca La Mesa (presidente Procter & Gamble Alumni Italia), Angelo Di Gregorio (direttore Criet e professore ordinario di management Univeristà Milano Bicocca), Gio Giacobbe (managing director Triboo Digitale), Andrea Farinet (docente marketing relazionale Università Carlo Cattaneo Liuc), Layla Pavone (chief innovation marketing e communication officer Digital Magics ), Lorenzo Marini (ceo creative director Lorenzo Marini Group), Valeria Perego (sales manager Facebook Italia). Chiuderà la sessione plenaria alle 12,30 l'«Intervista al creAttivo», protagonista Nicola Lampugnani, brand & creative senior director Discovery Italia. I visitatori potranno contemporaneamente muoversi nell'ambiente animato da video ed esposizioni di prodotti, partecipando a workshop gratuiti. Nella Sala Smart si comincerà alle 9,30 con il tema delle competenze digitali e di come svilupparle per il lavoro e la vita. A seguire spazio alle professioni della radio 4.0 grazie a Radio Italia (radio ufficiale della manifestazione) e a «Milano Open per l'innovazione sociale», con la premiazione dell'hackathon Service4migrants promosso dal comune di Milano con Polimi. Infine Chatbot e intelligenza artificiale. Nella Sala Art, da metà mattina, il focus sarà invece su come migliorare la web reputation, ma si parlerà anche di smart data & big data. Nel pomeriggio nello spazio Agorà si discuterà invece dello sport come strumento di marketing in collaborazione con lo Sport Leaders Forum.

I workshop proseguiranno con retailing e shopping experience e si parlerà delle competenze disruptive per diventare ceo a cura di Confindustria Alto Milanese. A chiudere gli appuntamenti della giornata «Brain 4.0: Disruptive & Evolutive Innovation», per conoscere i meccanismi della tecnologia umana per innovare, e la prima parte della Marketing Academy con la storia della pubblicità da Balzac a Zuckerberg. Dalle 18.30 alle 20 ogni giorno si terrà la maratona del marketing «Markathon-Verso Milano 2020» a cura dell'Università di Milano Bicocca con premiazione finale venerdì 23 alle 13. La vita del Village non terminerà con l'ultimo workshop della giornata ma proseguirà con animazione e happy hour. Lo spazio MegaWatt si trasformerà in una lounge con dj set a cura di Radio Italia. Fra le conferenze da citare quella di domani di Richard H. Thaler, premio Nobel 2017 per l'Economia, che con i suoi studi sulle teorie comportamentali nel pomeriggio farà luce sul comportamento dei consumatori di oggi (www.milanomarketingfestival.it/conferenza-esclusiva dalle 17.20). Sempre nel pomeriggio si parlerà del brand Milano, di top brand italiani e di cultura del marketing con James Bradburne, direttore generale della Pinacoteca di Brera, e Italo Rota, direttore artistico Milano Marketing Festival. In mattinata saranno di scena consumatori e intelligenza artificiale con il panel dedicato al neuro-marketing. Il sociologo fondatore di Future Concept Lab Francesco Morace parlerà invece del marketing come leva di crescita (in collaborazione con «Il festival della crescita»). Vicky Gitto, presidente dell'Art Directors Club italiano, interverrà dalle 12,30 sui nuovi approcci al consumatore. Tra i workshop di giovedì nella sala Smart l'incontro su «Futuro dei media, giornali e giornalismo aumentato», mentre la sala Art ospiterà Mobilità -Tà-Tà, workshop in cui si parlerà della sharing economy per battere la crisi. Spazio inoltre alla Power Communication: la comunicazione evolutiva come «percorso di autorevolezza per esprimere con potenza la nostra sostanza». I super-food saranno poi protagonisti del seminario sul futuro dell'alimentazione. Venerdì di scena dal primo mattino Storytelling e rapporto con la marca, self marketing, data e privacy, influencer e corporate communication. Da segnalare alle 14 la Rewards Cerimony, ossia la premiazione nella sala Agorà delle migliori campagne presentate durante il festival. Il gran finale della tre giorni sarà firmato venerdì sera da Blue Note Off: ospite il jazz club più famoso del mondo, che si mette on the road con parole e musica. Parleranno della case history Andrea De Micheli e Luca Oddo, rispettivamente ad e presidente di Casta Diva Group , assieme al musicista Felice Clemente.

red/fch

 

(END) Dow Jones Newswires

March 21, 2018 03:20 ET (07:20 GMT)

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Class Editori (BIT:CLE)
Storico
Da Nov 2020 a Dic 2020 Clicca qui per i Grafici di Class Editori
Grafico Azioni Class Editori (BIT:CLE)
Storico
Da Dic 2019 a Dic 2020 Clicca qui per i Grafici di Class Editori