L'a.d. di Nhoa, Carlalberto Guglielminotti, ha presentato al Cda i risultati di una revisione strategica globale di Nhoa, avviata dal management dopo la firma dell'accordo tra il nuovo azionista di maggioranza Tcc ed Engie, volta ad aggiornare gli obiettivi a breve e a lungo termine e a stabilire un percorso per guidare la crescita e lo sviluppo futuri nel contesto dei nuovi orizzonti che si prospettano con Tcc.

Nelson Chang, presidente del Gruppo Tcc e dal 20 luglio anche di Nhoa, ha dichiarato: "Le recenti catastrofi naturali come le inondazioni che hanno travolto l'Europa Occidentale e la Cina Centrale o i tremendi incendi boschivi che hanno colpito il Nord America dimostrano chiaramente che il riscaldamento globale è una vera e propria minaccia per la sopravvivenza dell'umanità. Nhoa comprende appieno questa emergenza e si impegnerà senza risparmiarsi per aiutare il nostro pianeta nel processo di decarbonizzazione e ridurre la minaccia del cambiamento climatico".

Il risultato di tale revisione strategica - spiega una nota - ha portato a nuovi obiettivi di breve termine e prospettive per il lungo periodo, riflessi nel "Masterplan10x", e alla ridefinizione delle ambizioni strategiche di Nhoa predisposti dal Comitato esecutivo e approvati all'unanimità dal Cda.

In questo contesto, Nhoa aveva già presentato ad aprile 2021 la semplificazione del nuovo modello operativo, strutturato intorno a due Business Line Globali: Gbl Storage, guidata da Giuseppe Artizzu in qualità di Direttore Generale, operante su 3 aree geografiche: Americhe, Emea e Asia-Pacifico; e Gbl eMobility, rappresentata da Free2Move eSolutions, la joint venture con Stellantis guidata da Roberto di Stefano in qualità di a.d., operante sui diversi marchi per la mobilità elettrica.

Carlalberto Guglielminotti ha presentato il Masterplan 10x e le ambizioni strategiche come lo strumento per moltiplicare la crescita dell'azienda x10 entro il 2025.

In dettaglio, il Masterplan 10x ha l'ambizione di definire: gli obiettivi a breve termine per Nhoa per il 2021 e il 2022, annunciandone le modifiche a livello di guidance per il mercato; e le prospettive a lungo termine di Nhoa per il 2025 e il 2030.

Inoltre, Nhoa annuncia, a valle della sottoscrizione del Memorandum d'Intesa con Free2Move eSolutions e Stellantis, la creazione di una nuova Global Business Line denominata "Atlante". Il Progetto Atlante si inserisce inoltre nel contesto dell'adozione da parte della Commissione Europea, del 14 luglio 2021, del pacchetto "Fit for 55" i cui obiettivi sono, tra gli altri, avere il 100% di auto a zero emissioni immatricolate a partire dal 2035, e installare punti di ricarica e rifornimento a intervalli regolari sulle principali autostrade: ogni 60 chilometri per la ricarica elettrica e ogni 150 chilometri per il rifornimento di idrogeno.

Attraverso la Gbl Atlante, Nhoa ha l'ambizione strategica di investire nello sviluppo e gestire una rete di ricarica veloce per veicoli elettrici nell'Europa Meridionale che, come annunciato durante lo Stellantis EV Day 2021 dello scorso 8 luglio, diventerà la rete di ricarica veloce preferenziale per Stellantis ed i suoi clienti.

Inoltre, a tempo debito, quando se ne presenterà l'opportunità, la Gbl di Atlante prevede di implementare una rete di ricarica rapida anche a Taiwan e selettivamente in altri paesi asiatici e, insieme alla Gbl eMobility ha l'ambizione, come annunciato durante lo Stellantis EV Day 2021, di replicare il suo modello di business nel mercato nordamericano.

Il management di Nhoa prevede che il rafforzamento della struttura patrimoniale della società nel contesto del Masterplan 10x e il finanziamento iniziale delle Ambizioni Strategiche comporteranno circa 230 milioni di euro di nuove risorse finanziarie.

Ad oggi, grazie al supporto di Tcc, Nhoa ha già approvato e si è assicurata 50 milioni di dollari di linee di credito e sta negoziando con vari istituti finanziari ulteriori 60 milioni di euro di finanziamenti, per un totale di oltre 100 milioni di nuove linee di credito.

Inoltre, il lancio di un aumento di capitale per circa 130 milioni di euro è atteso a valle del completamento dell'offerta pubblica di acquisto semplificata, prevista per settembre.

Tcc, in qualità di azionista di maggioranza e subordinatamente alle approvazioni interne e regolatorie, sottoscriverà la sua quota di diritto e, ove necessario, l'importo ulteriore necessario a garantire il successo del potenziale aumento di capitale.

com/cce

 

(END) Dow Jones Newswires

July 23, 2021 05:36 ET (09:36 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Engie (EU:ENGI)
Storico
Da Ago 2021 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Engie
Grafico Azioni Engie (EU:ENGI)
Storico
Da Set 2020 a Set 2021 Clicca qui per i Grafici di Engie