Petrolio: Iea, Usa ridurranno influenza Opec grazie a shale oil

Data : 13/11/2019 @ 08:57
Fonte : MF Dow Jones (Italiano)

Petrolio: Iea, Usa ridurranno influenza Opec grazie a shale oil

L'incessante aumento della produzione di shale oil negli Stati Uniti rivoluzionerá i mercati globali dell'energia negli anni a venire, rafforzando l'influenza degli Usa rispetto alle nazioni Opec,

Lo si legge nel rapporto annuale dell'Agenzia Internazionale dell'Energia (Iea).

Anche se la crescita della produzione americana negli Stati Uniti rallenterá rispetto al ritmo registrato negli ultimi anni, lo scenario previsionale prevede che l'85% dell'aumento della produzione mondiale di petrolio al 2030 sará fornito dagli Usa.

"La crescita dell'output degli Stati Uniti limiterà la capacità degli esportatori tradizionali di gestire il mercato", ha affermato Fatih Birol, direttore esecutivo della Iea, secondo cui "i Paesi le cui economie dipendono esclusivamente dalle riserve di petrolio e gas si troveranno ad affrontare serie sfide".

Il rapporto arriva mentre i leader dell'Opec e dei Paesi suoi alleati stanno preparando l'incontro di Vienna di dicembre, dove sará deciso se continuare con i tagli alla produzione di petrolio. Inoltre, proprio in queste settimane, Saudi Aramco, sta cercando di portare a termine un'Ipo attesa da anni.

La produzione americana dovrebbe salire a 19 milioni di barili al giorno nel prossimo decennio, riducendo ridurrà la quota del mercato petrolifero globale detenuta oggi dai membri dell'Opec e dalla Russia, dal 55% della metà degli anni 2000 al 47% nel 2030.

Ad oggi "il mondo dipende ancora fortemente dall'output di petrolio del Medio Oriente", ma "le pressioni sui ricavi da idrocarburi di alcuni dei principali produttori mondiali Opec sottolineano l'importanza dei loro sforzi per diversificare le loro economie", si legge nel report dell'organizzazione con sede a Parigi.

"La rivoluzione dello shale oil evidenzia che un rapido cambiamento nel sistema energetico è possibile quando una spinta iniziale allo sviluppo di nuove tecnologie è integrata da forti incentivi di mercato e investimenti su larga scala", ha aggiunto Birol.

Lo scenario di base a lungo termine della Iea per il mercato globale dell'energia prevede anche che l'azione politica e gli obiettivi delineati dai leader di tutto il mondo non saranno sufficienti a garantire un futuro energetico sostenibile ed evitare le conseguenze più gravi del cambiamento climatico.

In questo scenario, la domanda di energia aumenterà dell'1,3% a/a fino al 2040, "causando tensioni in tutti gli aspetti dei mercati dell'energia e un continuo aumento delle emissioni", che "provocheranno gravi impatti del clima".

Le fonti a basse emissioni di carbonio, come il solare, forniranno più della metà della crescita dell'outpur, mentre il gas naturale liquefatto ne fornirà un altro terzo, mentre la domanda di petrolio si appiattirà verso la metà del decennio 2030.

Le vendite annuali di veicoli elettrici potrebbero salire a oltre 30 milioni di unità nel 2040 dai 2 milioni di oggi, ha affermato l'agenzia, osservando però che il raddoppio delle vendite di Suv negli ultimi 10 anni è significativo perché sono più grandi, pesanti, con maggiori consumi di carburante e più difficili da elettrificare.

lus

 

(END) Dow Jones Newswires

November 13, 2019 02:42 ET (07:42 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20191212 22:11:05