"L'industria" del risparmio "ha retto bene agli impatti del Covid-19 sull'economia e ha dimostrato una grande capacità di adattamento, prendendosi cura del risparmio degli italiani. Bisogna continuare ad operare per continuare ad attenuare tutti gli effetti che il Covid ha sul nostro mondo. Nel 2020 il virus ha causato una forte e veloce caduta del Pil, superiore alla grande recessione, ma altrettanto velocemente il Pil si è stabilizzato ed è rimbalzato. L'industria ha fronteggiato shock improvvisi e grandi cambiamenti sui mercati e sui clienti".

Lo ha affermato Tommaso Corcos, presidente di Assogestioni, intervenendo alla conferenza stampa inaugurale del Salone del Risparmio 2021.

"In questo mare agitato la nostra industria ha saputo mantenere la rotta, anche grazie alle iniziative dei Governi e delle banche centrali. La Bce ha adottato una politica espansiva, la Commissione Ue ha istituito il Next Generation Eu e questo ha dato grande respiro a tutti. L'industria è in crescita dell'11% a/a. Bene anche la raccolta in Italia nel corso del 2020, compreso il dato di luglio. In un momento difficile abbiamo saputo tenere aperto un dialogo con i risparmiatori, attraverso la formazione e l'educazione, evitando che l'emotivià del momento portasse a decisioni sbagliate", spiega Corcos.

"Un altro fattore di stabilizzazione è stato la presenza degli investitori istituzionali. Le Sgr hanno fatto un grande lavoro per agire sui costi, nel 2020 il cost/income è sceso al 59% e questo ha dato fiato alla profittabilità. Il contenimento dei costi non deve andare a discapito dell'innovazione e degli investimenti, quindi serve un grande sforzo. Dobbiamo oggi guardare al modello di servizio, al supporto dell'economia reale, allo sviluppo sostenibile, alla governance e alla digitalizzazione".

cce

MF-DJ NEWS

1510:21 set 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

September 15, 2021 04:22 ET (08:22 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.