"Come sapete, sono entrato in Unicredit come ceo tre settimane fa. Non essendo stato a.d. della banca per questi risultati, farò alcune brevi considerazioni prima di passare" la parola al Cfo "Stefano per illustrarvi le principali caratteristiche del primo trimestre 2021. In primo luogo, vorrei cogliere l'occasione per ringraziare tutti i miei colleghi per il duro lavoro e l'impegno che ha prodotto questi risultati, e per la resilienza che hanno dimostrato durante questa recente transizione. Si tratta di un trimestre positivo, guidato da commissioni eccellenti, negoziazione vivace per lo più legata ai clienti, accantonamenti per perdite su prestiti stagionalmente bassi con riprese di valore e disciplina dei costi".

Lo ha affermato Andrea Orcel, a.d. di Unicredit, intervenendo in

conference call a commento dei risultati trimestrali.

"Questi quattro fattori hanno più che compensato il persistente trascinamento su Nii, sebbene potrebbero non essere in grado di compensarlo nella stessa misura nei prossimi trimestri.

La debolezza del margine di interesse è in parte dovuta a fattori esogeni ma anche alla forte propensione al rischio della banca nel 2020. L'impatto di questi fattori continuerà per alcuni trimestri, anche rispetto ai concorrenti. Rinvigorire il reddito da interessi netti e fornire una forte generazione di capitale organico sono priorità chiave per il team. Ciò sarà fatto con una rigorosa disciplina del rischio, e quindi dobbiamo prenderci il tempo necessario per raggiungere questo obiettivo".

cce

MF-DJ NEWS

0610:31 mag 2021

 

(END) Dow Jones Newswires

May 06, 2021 04:31 ET (08:31 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.