La decisione del Gruppo Unipol di comunicare il rientro in presenza a breve per tutti i lavoratori, attualmente in gran parte operativi in smart working, è un grave errore.

Questo è quanto emerge dalla riunione dei delegati di tutto il gruppo assicurativo Uilca e dalle Assemblee, che hanno visto la partecipazione numerosa degli iscritti.

"La sicurezza e la salute delle lavoratrici e dei lavoratori, che dal prossimo 4 novembre rientreranno a lavorare in presenza, devono essere i temi centrali di una vera discussione tra le parti al fine di ricercare le migliori sintesi. Solo così si potrà garantire un rientro in piena affidabilità nelle varie aziende e sedi del Gruppo", così Luigia Maresca e Andrea Rochas, segretari responsabili Uilca Gruppo Unipol.

Per la Uilca la decisione aziendale dimostra scarsa considerazione per i lavoratori che da 18 mesi stanno lavorando da remoto, con impegno e dedizione, e che hanno messo, fin da subito, a disposizione dell'azienda le proprie dotazioni informatiche e poco rispetto per chi ha sempre garantito il buon funzionamento della complessa macchina aziendale, contribuendo al raggiungimento degli straordinari risultati economici del Gruppo.

L'obiettivo di tutela è nell'interesse di tutti i lavoratori del Gruppo Unipol e, per raggiungerlo, è fondamentale la coesione di tutte le organizzazioni sindacali: occorre fare sintesi per presentare una posizione condivisa che sia forte, determinata e unitaria.

com/fch

francesca.chiarano@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

October 08, 2021 04:44 ET (08:44 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Nov 2021 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Dic 2020 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol