Unipol ha registrato nei primi nove mesi un utile netto consolidato di 759 milioni di euro, in crescita del 31,5% rispetto ai 577 milioni realizzati al 30 settembre 2019.

Il dato, spiega una nota, e' normalizzato e determinato escludendo gli effetti definitivi pari a 421 milioni del primo consolidamento a patrimonio netto della partecipazione in Bper Banca e gli oneri non ricorrenti (67 milioni al netto delle imposte) derivanti da accordi sottoscritti con le Organizzazioni Sindacali per incentivazioni all'esodo dei dipendenti. Il risultato del periodo è stato influenzato dagli effetti dell'emergenza sanitaria dovuta all'epidemia di Covid-19 tuttora in corso.

La raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 8,635 miliardi di euro, in calo del 13,7% dai 10,008 miliardi al 30 settembre 2019.

Il combined ratio del Gruppo, al netto della riassicurazione, si attesta all'86,0% (94,1% al 30 settembre 2019), con un loss ratio pari al 59,2%, contro il 67,2% del terzo trimestre 2019, e un expense ratio pari al 26,8% dei premi di competenza (26,9% al 30 settembre 2019).

Il patrimonio netto consolidato ammonta a 8,328 miliardi di euro (8,305 miliardi al 31 dicembre 2019).

Per quanto concerne l'indice di solvibilità di Gruppo, al 30 settembre 2020 il rapporto tra fondi propri e capitale richiesto è pari al 193%, in miglioramento rispetto al 188% segnato al 30 giugno 2020 e al 187% del 31 dicembre 2019.

fch

 

(END) Dow Jones Newswires

November 13, 2020 02:14 ET (07:14 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Dic 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Gen 2020 a Gen 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol