Il Gruppo UnipolSai ha chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto consolidato pari a 542 milioni di euro, contro un risultato pari a 560 milioni di euro del corrispondente periodo dell'esercizio precedente particolarmente influenzato dalla riduzione della sinistralità conseguente al lockdown integrale decretato dal Governo nei mesi di marzo e aprile 2020.

Nel primo semestre del 2021 la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 6.552 milioni di euro, in crescita (+7,4%) rispetto ai 6.100 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020.

La raccolta diretta Danni al 30 giugno 2021, pari a 3.923 milioni di eu ro, è in linea rispetto ai 3.927 milioni di euro registrati nel primo semestre 2020 (-0,1%), grazie ai buoni risultati ottenuti dal comparto Non Auto, che hanno permesso di assorbire il contenimento registrato nel comparto Auto. A tale ammontare contribuiscono la compagnia UnipolSai, che registra premi Danni per 3.306 milioni di euro (-1,4%), e le altre principali compagnie del Gruppo. UniSalute ha raggiunto premi pari a 272 milioni di euro (+13,9%), Arca Assicurazioni riporta premi per 85 milioni di euro (+24,1%), mentre Linear ha totalizzato premi per 94 milioni di euro (-2,3%).

Al 30 giugno 2021 il patrimonio netto ammonta a 8.231 milioni di euro (8.144 milioni di euro al 31 dicembre 2020), di cui 7.977 milioni di euro di pertinenza del Gruppo (7.881 milioni di euro al 31 dicembre 2020). Per quanto concerne l'indice di solvibilità individuale di UnipolSai al 30 giugno 2021 il rapporto tra fondi propri e capitale richiesto è pari al 331%1, rispetto al 318% del 31 dicembre 2020. L'indice di solvibilità consolidato basato sul capitale economico2 è pari al 290% (281% al 31 dicembre 2020).

Il comparto Auto manifesta una flessione del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente registrando premi pari a 1.946 milioni di euro, valori che ancora riflettono le misure adottate dal Gruppo a tutela della clientela (come ad es. #UnMesePerTe) e la forte competizione in atto nel mercato. Il comparto Non Auto, con premi pari a 1.977 milioni di euro, è in crescita del 4,8% grazie anche al costante interesse della clientela per i prodotti salute.

In questo contesto il Gruppo UnipolSai registra, al 30 giugno 2021, un combined ratio al netto della riassicurazione pari al 92,6% (91,4% lavoro diretto), rispetto all'82,1% realizzato al 30 giugno 2020 (80,5% lavoro diretto), periodo particolarmente influenzato dalle restrizioni sulla circolazione in vigore nei mesi di marzo e aprile 2020 e dalla lenta ripresa della normalità che ne seguì. Il loss ratio al netto della riassicurazione è risultato pari al 65,0% (rispetto al 54,6% del primo semestre 2020), mentre l'expense ratio al netto della riassicurazione si è attestato al 27,5% (contro il 27,4% al 30 giugno 2020).

UnipolRental, la società di noleggio a lungo termine del Gruppo, ha chiuso il primo semestre con ricavi gestionali pari a 144 milioni di euro, un Ebitda, al netto dei costi per ammortamento dei veicoli, di 26 milioni di euro e un risultato netto di 8 milioni di euro. Il totale veicoli immatricolati nel primo semestre 2021 è stato pari a 7.241, rispetto ai 3.997 dell'analogo periodo dello scorso anno.

Il risultato ante imposte del settore Danni è pari a 553 milioni di euro (805 milioni di euro nei primi sei mesi dell'esercizio 2020).

Nel comparto Vita, nei primi sei mesi del corrente esercizio, il Gruppo UnipolSai ha realizzato una raccolta diretta pari a 2.629 milioni di euro in incremento del 21% rispetto ai 2.173 milioni di euro registrati nei primi sei mesi dell'esercizio 2020. Il mix della raccolta è stato orientato principalmente verso prodotti multiramo e di ramo III, che hanno registrato una significativa crescita.

La compagnia UnipolSai ha realizzato una raccolta diretta pari a 1.410 milioni di euro (-6,4% sul primo semestre 2020, che aveva beneficiato di alcuni contratti di importo rilevante), mentre nel canale di bancassicurazione Arca Vita, unitamente alla controllata Arca Vita International, ha segnato una raccolta diretta pari a 1.165 milioni di euro (+84,5% rispetto ai 632 milioni di euro del primo semestre 2020), beneficiando anche degli effetti positivi legati all'ampliamento della rete BPER Banca a seguito dell'acquisizione di sportelli ex UBI Banca e Intesa Sanpaolo.

fch

 

(END) Dow Jones Newswires

August 06, 2021 02:18 ET (06:18 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Nov 2021 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol
Grafico Azioni Unipol (BIT:UNI)
Storico
Da Dic 2020 a Dic 2021 Clicca qui per i Grafici di Unipol