WALL STREET: contrastata con Boeing, focus su trimestrali e B.centrali

Data : 22/07/2019 @ 17:13
Fonte : MF Dow Jones (Italiano)
Titolo : Facebook Inc (FB)
Quotazione : 201.05  1.69 (0.85%) @ 06:00
Quotazione Facebook Grafico
After-Hours
Ultimo Scambio
Ultimo $ 201,00 ▼ -0,05 (-0,02%)

WALL STREET: contrastata con Boeing, focus su trimestrali e B.centrali

Grafico Azioni Facebook (NASDAQ:FB)
Storico

6 Mesi : Da Giu 2019 a Dic 2019

Clicca qui per i Grafici di Facebook

Wall Street prosegue la seduta contrastata, in

vista di una settimana densa di eventi, tra cui numerose trimestrali

societarie. Oggi sono attesi i conti di Whirlpool, mentre in settimana

riporteranno i risultati Amazon, Intel e Facebook.

Il Dow Jones, in calo al -0,23%, è sceso in territorio negativo dopo che Fitch Ratings ha confermato il giudizio 'A' su Boeing, tagliando però l'outlook da stabile a negativo, soprattutto a causa del prolungato periodo di sospensione dei voli per i modelli 737 Max, legati agli incidenti dei mesi scorsi. Al contrario, gli altri due indici rimangono in rialzo, con l'S&P 500 che avanza frazionalmente dello 0,02% e il Nasdaq Composite dello 0,63%.

Sul fronte delle trimestrali, Halliburton, gruppo statunitense specializzato in lavori pubblici e nello sfruttamento dei giacimenti petroliferi, ha riportato nel secondo trimestre un calo dei ricavi provenienti dal business nordamericano. Tuttavia, il titolo tratta in rialzo del 5,29% dopo aver registrato un utile superiore alle attese nel secondo trimestre dell'anno.

L'utile del secondo trimestre ha raggiunto quota 75 mln usd, o 0,09 usd per azione, in calo rispetto ai 511 mln usd, o 0,58 usd per azione, dello stesso periodo dello scorso anno. Su base rettificata l'Eps ha superato di 9 centesimi le stime, attestandosi a 0,35 usd.

I ricavi complessivi si sono attestati a 5,93 mld usd, in calo del 4% rispetto al 2* trimestre dello scorso anno. Gli analisti consultati da FactSet avevano previsto 5,97 mld usd. I ricavi provenienti dalle attivitá in America del Nord sono diminuiti del 13% a 3,33 mld usd, mentre i ricavi derivanti dai mercati internazionali sono saliti del 13% a 2,6 mld usd.

L'attenzione degli investitori è focalizzata sulla pubblicazione della lettura preliminare del Pil americano nel 2* trimestre, e della decisione di politica monetaria della Bce giovedì 25 luglio.

Dopo la Bce sará la volta della Fed, che si riunirá la settimana successiva, il 30 e 31 luglio. "Anche uno dei membri piú dovish della Fed, Bullard, ha ribadito la sua preferenza ad un taglio di 25 pb nella prossima riunione di fine luglio", sottolineano gli strategist di Mps Capital Services, aggiungendo che "il mercato sta lentamente riducendo, le aspettative di un taglio da 50 punti dei tassi di riferimento, con la probabilitá scesa al 19%, anche perchè il contesto nel quale ci arriviamo vede borse Usa vicine ai massimi storici ed alcuni dati macro che hanno sorpreso in positivo di recente". Bullard ha, infatti, "ribadito la sua idea di un taglio di 25 pb per la riunione di luglio mettendo a paragone l'attuale fase con quella vista negli anni '90 in cui l'Istituto effettuò una serie di tagli preventivi per far proseguire la crescita economica", concludono gli esperti.

Il mercato considera ormai certo un taglio dei tassi d'interesse di 25 punti base da parte della Fed, ma c'è la possibilitá che l'allentamento sia ancora piú aggressivo, afferma Joachim Fels, global economic advisor di Pimco. Gli investitori credono che la Federal Reserve ridurrá il costo del denaro di mezzo punto percentuale entro la fine dell'anno, per cui la domanda ora è se la Banca centrale "preferisca tagliare 25 punti base a luglio e altrettanti a settembre o se decida di allentare la politica monetaria in una sola volta", prosegue l'esperto. "Penso che ci sia una probabilitá del 50% che i funzionari decidano di essere piú aggressivi a luglio, con un taglio di 50 pb, e che decidano di lasciare la porta aperta ad un ulteriore accomodamento prima della fine dell'anno", conclude Fels.

Per quanto riguarda il quadro macro statunitense, l'indice Cfnai, che misura l'andamento dell'attivitá economica nel distretto della Fed di Chicago, si è attestato a -0,02 punti nel mese di giungo, in lieve ripresa rispetto a quota -0,03 di aprile. La media mobile a 3 mesi è a -0,26 punti rispetto al -0,27 del mese precedente.

Il cambio euro/usd tratta a 1,1222. Sull'obbligazionario, il rendimento del Treasury decennale è al 2,033% e quello biennale all'1,806%.

voc/lus

 

(END) Dow Jones Newswires

July 22, 2019 10:58 ET (14:58 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20191207 16:29:04