Sorgenia: testa a testa tra Iren e F2i (milanofinanza.it)

Data : 08/11/2019 @ 15:45
Fonte : MF Dow Jones (Italiano)
Titolo : Intesa Sanpaolo (ISP)
Quotazione : 2.378  0.021 (0.89%) @ 17:35
Quotazione Intesa Sanpaolo Grafico

Sorgenia: testa a testa tra Iren e F2i (milanofinanza.it)

Grafico Azioni Intesa Sanpaolo (BIT:ISP)
Storico

1 Mese : Da Ott 2019 a Nov 2019

Clicca qui per i Grafici di Intesa Sanpaolo

Manca ancora un mese al termine della presentazione delle offerte vincolanti per Sorgenia, la tech utility che sta catalizzando da mesi l'attenzione del mercato. Eppure nella lunga (e affollata) corsa c'è chi inizia a staccarsi dal gruppo avviandosi a un percorso quasi in solitaria. Secondo indiscrezioni riportate da Mergermarket, sul tavolo dell'advisor Lazard spiccherebbero in particolare le offerte di Iren e il fondo F2i (con il supporto di Asterion Industrial Partners).

Sin da subito la multiutility guidata dal ceo Massimiliano Bianco era stata inscritta nella lista delle maggiori candidate ad aggiudicarsi i 340 mila clienti del gruppo guidato dal ceo Gianfilippo Mancini e dal presidente Chicco Testa. La vera sorpresa era stata la presenza di F2i, all'inizio non pervenuta e successivamente rivelata da MF-Milano Finanza il 26 luglio. Del resto, molti avevano sostenuto che la prima vera digital energy company italiana rappresenti da tempo una tentazione per il fondo guidato da Renato Ravanelli, forte a sua volta di una grande da parte di Mancini.

In tutto questo però non va sottovalutato il ruolo che svolgeranno gli altri candidati, come il tandem A2A -Eph (con advisor Rothschild) Acea e Contourglobal. La cosa certa è l'avvicinarsi del passaggio di consegne da parte delle banche azioniste, Banco Bpm (33,32%), Unicredit (16,67%), Intesa Sanpaolo (16,67%), Mps (16,67%) e Ubi (16,67%). Secondo la tabella di marcia, l'idea sarebbe quella di provare a raggiungere l'ipotetico closing entro il primo trimestre del 2020. L'uso del condizionale è doveroso visti i ritardi che ha subìto il processo, figli anche della delicatezza del dossier. Una delicatezza dovuta, in primis alla portata economica dell'operazione. Il valore del deal non dovrebbe infatti scendere sotto il miliardo di euro per una società che a fine 2018 aveva 340 mila clienti, un giro d'affari consolidato di 1,4 miliardi, un mol di 122 milioni e un utile netto di 46 milioni. Il tutto a fronte di una pfn adjusted di 632,8 milioni (il dato al valore nominale ammonta a 776,9 mln). La liquidità ammontava a 228,3 milioni.

red

 

(END) Dow Jones Newswires

November 08, 2019 09:30 ET (14:30 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20191113 06:01:54