BORSA: commento di chiusura

Data : 05/03/2020 @ 18:19
Fonte : MF Dow Jones (Italiano)
Titolo : Credem (CE)
Quotazione : 4.11  0.05 (1.23%) @ 17:35
Quotazione Credem Grafico

BORSA: commento di chiusura

Grafico Azioni Credem (BIT:CE)
Storico


Da Feb 2020 a Mag 2020

Clicca qui per i Grafici di Credem

L'azionario europeo chiude in forte flessione, dopo aver tentato un rimbalzo in avvio di seduta. L'attenzione degli investitori, anche oggi, si è focalizzata sull'impatto economico della

diffusione di coronavirus.

Il Ftse Mib ha segnato un calo dell'1,78% a 21554 punti, accelerando al ribasso in scia all'apertura in negativo di Wall Street. Al momento il Dow Jones segna -2,22%, riflettendo la volatilità che continua a regnare sovrana sui mercati.

Sul fronte dei dati macro, le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti (dato destagionalizzato) sono diminuite di 3.000 unitá a quota 216.000, rispetto al totale di sette giorni fa. Gli economisti contattati dal Wall Street Journal si attendevano un dato a 215.000 unitá.

La produttivitá dei settori non agricoli dell'economia statunitensi, secondo la lettura finale, è aumentata nel quarto trimestre 2019 dell'1,2% a/a, leggermente meno della stima preliminare e di quanto previsto dal consenso degli economisti, a +1,4%.

Infine, gli ordini alle imprese americane sono diminuiti dello 0,5% m/m a gennaio. Il dato ha sorpreso in negativo il consenso degli economisti che si aspettava un calo dello 0,3% m/m.

A piazza Affari, in forte calo il settore bancario. Questo è penalizzato in primo luogo da un eventuale taglio dei tassi da parte della Bce, che potrebbe impattare negativamente sulla redditivitá. In secondo luogo, dal rischio di una recessione, che porterebbe a un aumento dei crediti in sofferenza.

In particolare, B.Mps cede il 7,44%, B.P.Sondrio il 6,23%, Ubi B. il 5,84%, Credem il 5,29%, Banco Bpm il 4,23%, Mediobanca il 4,19%, Intesa Sanpaolo il 3,81%, Bper il 3,64%, Unicredit l'1,55%.

In rosso Amplifon (3,83% a 23,6 euro), con il mercato che teme il possibile impatto del coronavirus sui conti del gruppo. Numerosi i giudizi delle case d'affari sul titolo. Equita Sim e Kepler Cheuvreux hanno confermato il rating hold e abbassato il prezzo obiettivo sul titolo: per la prima scende del 3% a 24 euro, mentre per la seconda va da 25 a 23 euro per azione. Banca Imi, invece, ha ribadito il prezzo obiettivo a 25, mantenendo il rating hold.

L'impatto del coronavirus si fa sentire anche sui titoli del calcio: Juventus -5,85%, As Roma -5,68%, Ss Lazio -4,8%. Le partite di Serie A saranno infatti disputate a porte chiuse fino al 3 aprile e questa decisione impatterà negativamente sul fatturato delle società. Sulla Juventus pesa anche la prossima uscita dal Ftse Mib, prevista il 23 marzo.

Sotto la lente degli investitori i titoli del risparmio gestito. Azimut

H. (-4,99%) ha chiuso il 2019 con 370 mln euro di utile netto (+203% a/a). In perdita B.Generali (-3,94%), Anima H. (-7,78%) e B.Mediolanum (-5,07%). In lieve rialzo, invece, Finecobank, che ha segnato +0,25%: nel mese di febbraio la raccolta netta è stata pari a 771 mln euro (+35% a/a).

In forte flessione il settore del lusso: S.Ferragamo -5,05%, Moncler

-2,14%, B.Cucinelli -4,5%, Tod'S -2,65%, Aeffe -5,74%. In discesa anche Saipem (-5,13%), Unipol (-4,97%), Tim (-4,68%) e Nexi (-2,81%).

Tra gli industriali, si segnala Prysmian (-3,19%). Contiene i cali Stm (-1,13%), che ha firmato un accordo per acquisire la partecipazione di maggioranza in Exagan, azienda francese innovatrice nel nitruro di gallio. Liberum ha confermato il titolo tra le sue top pick nel settore tecnologico, con rating buy e prezzo obiettivo a 35 euro.

Registra, invece, un rialzo Leonardo Spa (+1,02%), dopo che la società ha firmato con l'amministrazione Difesa un contratto per la fornitura di apparati di identificazione "New Generation Identification Friend or Foe" (Ngiff) e l'integrazione degli stessi sistemi sulle piattaforme terrestri e navali delle Forze Armate italiane. La commessa ha una durata di 6 anni e un valore di circa 75 mln euro.

Tra le mid cap, in rosso Ovs (-9,56%), Astaldi (-7,01%), Fincantieri (-6,91%) e Saras (-6,25%). Forti perdite anche per Autogrill (-4,55%), su cui Mediobanca Securities ha confermato rating outperform e Tp di 11 euro, in attesa dei conti in agenda per il 12 marzo. Il focus degli investitori è interamente sul 2020 e sull'impatto del Coronavirus.

In rialzo Italmobiliare (+0,75%), su cui Equita Sim e Kepler Cheuvreux hanno alzato il prezzo obiettivo rispettivamente da 30,4 a 31 euro e da 28,6 a 31 euro, confermando la raccomandazione buy, dopo i risultati 2019.

Bene Mondadori (+1,33%) e Marr (+0,88%). Segue Acea (+0,1%), dopo che Banca Akros ha alzato il target price a 21,5 euro da 20 euro, confermando a accumulate il rating, in attesa dei conti in agenda per il 9 marzo.

Sull'Aim, denaro su Leone Film G. (+4,17%) e G. Green Power (+2,5%). In progresso Pharmanutra (+1,38%), che ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria dedicata ad Apportal, complemento nutrizionale che contiene 19 elementi per rinforzare le difese immunitarie.

cm

chiara.migliaccio@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

March 05, 2020 12:04 ET (17:04 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20200526 01:24:10