Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

__multynick__forum__3D__ (FTSEMIB)

- Modificato il 20/4/2021 05:52
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020
Grafico Intraday: Ftse MibGrafico Storico: Ftse Mib
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: FincantieriGrafico Storico: Fincantieri
Grafico IntradayGrafico Storico

https://thumbs.dreamstime.com/b/vogelperspektive-des-surfer-paradieses-gold-coast-australien-130815926.jpg





Lista Commenti
13 Commenti
1
1 di 13 - 01/6/2020 14:17
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

tumblr_mlhetzQTOs1rx9tato1_5005ed4eca799tumblr_mlhetzQTOs1rx9tato1_5005ed4eca799

2 di 13 - 01/6/2020 16:19
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

SE AVETE DEI NICK CHE NON USATE PIU', ALLOLA POLTATELI QUI IN FINCANTIELI !

3 di 13 - 01/6/2020 17:36
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

Cattolica Assicurazioni, IVASS chiede ricapitalizzazione

da 500 milioni

tumblr_mlhetzQTOs1rx9tato1_5005ed51fabf1ALBERT5ed5203c68253.jpgSMETTILA SUBITO DI FUMARE






() - L'IVASS chiede a Cattolica Assicurazioni un aumento di capitale da 500 milioni, giustificandolo con un indebolimento della posizione di solvibilità del Gruppo. La compagnia assicurativa infatti ha fatto sapere di aver ricevuto una lettera dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni in cui vengono presi in esame i monitoraggi settimanali sul Solvency Ratio del Gruppo realizzati a partire dalla metà del mese di marzo 2020.

Nella lettera si evidenzia l'indebolimento della situazione di solvibilità del Gruppo, della Capogruppo e di talune controllate a seguito del deterioramento dei mercati finanziari, conseguente alla diffusione della pandemia da COVID-19. In particolare, si fa notare che due società controllate Vita, BCC Vita e Vera Vita, hanno presentato una stima di Solvency Ratio inferiore al minimo regolamentare, di cui la prima sotto il livello del MCR (Minimum Capital Requirement). Inoltre, è riportato che i Solvency Ratio del Gruppo, della Capogruppo e di altre due società controllate Danni, pur rimanendo sempre sopra i minimi regolamentari, hanno riportato dei valori al di sotto delle soglie interne di Risk Appetite Framework. Nel documento viene anche evidenziata l’asset allocation del Gruppo e di alcune controllate, ponendo risalto sull’esposizione verso obbligazioni di minore qualità (titoli con rating BBB- o inferiore, o privi di rating).

A seguito di tali considerazioni, l’Istituto di Vigilanza rileva la necessità di interventi di patrimonializzazione che si attende vengano perseguiti mediante l’utilizzo integrale della delega proposta alla prossima Assemblea Straordinaria dei soci convocata per il 26-27 giugno, pari ad un aumento di capitale di 500 milioni da effettuarsi entro l’inizio dell’autunno.

Viene poi richiesta entro fine luglio la presentazione all’Istituto di un piano di Gruppo che descriva le azioni intraprese con riferimento anche alle controllate, riguardanti in particolare il monitoraggio della posizione di solvibilità, di liquidità, oltre ad un’analisi della scelta dei limiti di Risk Appetite Framework. Chieste anche integrazioni ed estensioni nelle analisi e nelle misure del cosiddetto “Piano di emergenza rafforzato”. Infine, l’IVASS chiede al CdA di Cattolica di sospendere la corresponsione della componente variabile della remunerazione a favore degli esponenti aziendali.

La nota dell’IVASS è stata prontamente sottoposta all’esame del Consiglio di Amministrazione, riunitosi ieri in serata 31 maggio 2020, sotto la presidenza di Paolo Bedoni. Il Consiglio, preso atto delle indicazioni, ha dato mandato al management di preparare un piano nei tempi richiesti, al fine di rafforzare la solvibilità del Gruppo.
4 di 13 - 03/6/2020 13:47
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

IL MIB HA SENTITO LA RES. A 19.500

5 di 13 - 03/6/2020 13:50
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

95871.t.W300.H188.M4.jpg


Piazza Affari: acquisti a mani basse su Cattolica Assicurazioni



FINANZA - Brilla la società assicurativa, che passa di mano con un aumento del 2,57%. L'analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE Italia Mid Cap mostra un cedimento rispetto all'indice in termini di...
6 di 13 - Modificato il 03/6/2020 13:52
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

Brilla la società assicurativa, che passa di mano con un aumento del 2,57%.

L'analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE Italia Mid Cap mostra un cedimento rispetto all'indice in termini di forza relativa di Cattolica Assicurazioni, che fa peggio del mercato di riferimento.

Quadro tecnico in evidente deterioramento con supporti a controllo stimati in area 3,432 Euro. Al rialzo, invece, un livello polarizzante maggiori flussi in uscita è visto a quota 3,588. Il peggioramento del gruppo assicurativo è evidenziato dall'incrocio al ribasso della media mobile a 5 giorni con la media mobile a 34 giorni. A brevissimo sono concrete le possibilità di nuove discese per target a 3,35.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

7 di 13 - 19/9/2020 22:00
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

Fincantieri: varato il primo pattugliatore per il Qatar


103491.t.W300.H188.M4.jpg

Alla presenza del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, del vice Primo Ministro e Ministro della Difesa dello Stato del Qatar Khalid bin Mohammed Al Attiyah, del Capo di Stato Maggiore della Marina del Qatar Maj. Gen. Abdulla Hassan Al Suleiti, del Capo di Stato Maggiore della Marina Amm. Giuseppe Cavo Dragone, accolti dal Presidente e dall’Amministratore delegato di Fincantieri Giampiero Massolo e Giuseppe Bono, si è svolto oggi presso lo stabilimento di Muggiano (La Spezia) il varo tecnico del pattugliatore (OPV – Offshore Patrol Vessel) “Musherib”, prima unità della classe omonima commissionata a Fincantieri dal Ministero della Difesa del Qatar nell’ambito del programma di acquisizione navale nazionale.

Il varo, avvenuto in forma privata e nella piena osservanza di tutte le prescrizioni sanitarie vigenti, è stato preceduto dal taglio della prima lamiera dell’unità “Sumaysimah”, quarta corvetta dello stesso programma.

L’OPV “Musherib”, che verrà consegnato nel 2022, è stato progettato in accordo al regolamento RINAMIL for Fast Patrol Vessel (FPV) e sarà un’unità altamente flessibile con capacità di assolvere a molteplici compiti che vanno dal pattugliamento, al ruolo di nave combattente.

Ha una lunghezza di circa 63 metri, una larghezza di 9,2 metri, una velocità massima di 30 nodi, e potrà ospitare a bordo 38 persone di equipaggio. L’impianto di propulsione prevede quattro eliche a passo variabile, due a dritta e due a sinistra, ciascuna in linea con un motore diesel di propulsione. Inoltre, l’unità potrà impiegare un RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat), imbarcato tramite una gru poppiera.

Il contratto, che per Fincantieri vale quasi 4 miliardi di euro, prevede la fornitura di sette navi di superficie, di cui quattro corvette della lunghezza di oltre 100 metri, una nave anfibia (LPD - Landing Platform Dock), due pattugliatori (OPV - Offshore Patrol Vessel) e dei servizi di supporto in Qatar per ulteriori 10 anni dopo la consegna delle unità. Tutte le unità vengono interamente costruite nei cantieri italiani del Gruppo, assicurando fino al 2024 la continuità di lavoro e una ricaduta importante sulle principali società della difesa italiane.

8 di 13 - 19/9/2020 22:06
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

Grafico analisi tecnica di Fincantieri

Il quadro tecnico di Fincantieri suggerisce un'estensione della linea ribassista

al test del pavimento 0,5642 con tetto rappresentato dall'area 0,5712.

Le previsioni sono per un prolungamento della fase negativa

al test di nuovi minimi individuati a quota 0,5618.

9 di 13 - 22/9/2020 12:31
pako7 N° messaggi: 1589 - Iscritto da: 11/6/2019
Buy
10 di 13 - 22/9/2020 12:53
GIACOMINA1 N° messaggi: 3889 - Iscritto da: 03/6/2020

Buy Buy

Visualizza immagine di origine

11 di 13 - Modificato il 20/4/2021 05:56
marianna9 N° messaggi: 2973 - Iscritto da: 31/5/2020

Fincantieri, intesa con ArcelorMittal e PWI per riconversione tecnologica Ilva

Visualizza immagine di origine

Fincantieri, ArcelorMittal Italia (AMI) e Paul Wurth Italia (PWI) hanno firmato un Memorandum d’intesa (MoU) per l’eventuale realizzazione di un progetto finalizzato alla riconversione del ciclo integrale esistente dell'acciaieria di Taranto di AMI secondo tecnologie ecologicamente compatibili.
All'interno dello sviluppo del progetto i ruoli delle parti saranno così suddivisi: PWIT fornitore tecnologico la cui cultura impiantistica deriva da una compagnia storica quale Italimpianti, si occuperà di verificare la fattibilità tecnica dell’implementazione di nuove tecnologie nell’impianto esistente per migliorare l’impatto ambientale e definirà gli input necessari all’analisi di fattibilità economica; AMI si occuperà, quale gestore del sito industriale, della verifica di fattibilità produttiva delle nuove soluzioni tecnologiche e dei relativi impatti economici/normativi/legali; FINCANTIERI, in grado di operare come general contractor nei settori civile, strutturale, ambientale, impiantistico, elettronico e manutentivo, verificherà la fattibilità dei progetti, con riferimento in particolare a investimenti, tempistica, costi di gestione, in un’ottica di integrazione delle differenti attività di project management.
Inoltre nell’accordo è compresa l’individuazione di progetti innovativi per il contenimento delle emissioni, nonché attività per lo studio e lo sviluppo di nuovi modelli di business congiunti, come la realizzazione di acciai ad alta resistenza per la produzione di navi e grandi infrastrutture, oltre alla fornitura di acciaio.

Thomas Hansmann, Amministratore delegato di Paul Wurth Italia ha commentato: "La riconversione green del sito di Taranto riveste un’importanza strategica tale da richiedere il concorso delle migliori risorse del Paese; il successo di un’operazione di questa importanza passa necessariamente attraverso la collaborazione fra aziende, che all’interno del proprio campo di lavoro, rappresentino l’eccellenza. Si sta giocando una partita fondamentale per consentire all’Italia di continuare a rivestire un ruolo cardine nella produzione di acciaio di alta qualità in Europa. Come Paul Wurth Italia, degna erede di Italimpianti che tanto ha contribuito negli anni passati allo sviluppo economico del Paese, siamo orgogliosi di portare avanti quella tradizione di supporto al cliente che storicamente ci contraddistingue”.

Lucia Morselli, Amministratore delegato di ArcelorMittal Italia ha rilanciato: "Dobbiamo essere in grado di migliorare le nostre imprese, farle essere campioni di sostenibilità, capitalizzare su questi processi, su queste tecnologie e avremo così un driver di sviluppo per il paese con un potenziale di esportazione di tecnologia straordinario, essendo la domanda di queste competenze in continua crescita in Europa e nel mondo”.

Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri ha affermato: "Le collaborazioni tra preminenti attori nazionali vanno oltre la crescita delle singole aziende, innescando benefici per l’intero tessuto economico del Paese.

Questa convergenza con ArcelorMittal e con una società dalla solida tradizione come Paul Wurth, potrà valorizzare fortemente la filiera siderurgica. Questa rappresenta una risorsa fondamentale per la manifattura italiana, che ambisce a rimanere la seconda in Europa, e il nostro impegno è rivolto ad aumentare la competitività del prodotto acciaio, soprattutto sotto il profilo della sostenibilità ambientale, aspetto che acquista sempre maggiore rilevanza per tutti gli stakeholder coinvolti nei processi industriali - ha aggiunto Bono -

. "Siamo anche lieti che per la prima volta per l’acciaieria di Taranto siano coinvolti, oltre ad AMI, importanti realtà industriali del Paese, che potranno quindi dare un contributo alla soluzione degli annosi problemi che hanno pregiudicato il mantenimento e lo sviluppo di questo sito che, ricordiamolo, è il primo d’Europa".

12 di 13 - 24/4/2021 16:25
FrancoCecchino N° messaggi: 5739 - Iscritto da: 13/3/2020

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origine

LO VUOI IL GELATOshaved_icequestionTO' PRENDI QUESTOexclamation

13 di 13 - Modificato il 17/5/2021 17:04
GIACOMINA1 N° messaggi: 3889 - Iscritto da: 03/6/2020

LA CASALINGUA DI VOGHERA E' MULTYNIKKAVisualizza immagine di origine

13 Commenti
1
Titoli Discussi
BITI:FTSEMIB 26,034 0.3%
BIT:FCT 0.73 0.6%
La tua Cronologia
BITI
FTSEMIB
Ftse Mib
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20210927 12:19:02