Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Unipol (UNI)

Fai Tradingil tuo capitale è a rischio

Unipol Con Grafici

- 27/9/2007 07:38
marcozaba81 N° messaggi: 3766 - Iscritto da: 11/1/2007

Grafico Intraday: UnipolGrafico Storico: Unipol
Grafico IntradayGrafico Storico

Lista Commenti
1304 Commenti
1     ... 
1 di 1304 - 02/10/2007 13:16
Caligola N° messaggi: 24003 - Iscritto da: 01/11/2006
Unipol non sfonda il muro di 2,44 e io vendo a poco meno . Speravo meglio ma mi accontento di poco perchè son pieno di azioni come un uovo .
2 di 1304 - 03/10/2007 11:47
marcozaba81 N° messaggi: 3766 - Iscritto da: 11/1/2007
Peccato caligola, anche io ero uscito a 2,43. E guarda che botto che ha fatto adesso!
3 di 1304 - 03/10/2007 11:52
Caligola N° messaggi: 24003 - Iscritto da: 01/11/2006
Sempre così , quando si vende poi bisogna anche pentirsi .
Penso che a 2,50 ci arriva , ma ormai .....
4 di 1304 - 03/10/2007 12:17
marcozaba81 N° messaggi: 3766 - Iscritto da: 11/1/2007
Caligola ormai le ho reinvestite su erg, è molto bassa e dovrebbe riprendersi, ma con sto andamento del petrolio e del dollaro non so!
5 di 1304 - 03/10/2007 12:56
nemo55 N° messaggi: 1787 - Iscritto da: 24/1/2007
si specula sul matrimonio con banca pop milano,e la Unipol è come si dice in pole position
6 di 1304 - 04/10/2007 18:32
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
forse era meglio uscire oggi a 2,57
7 di 1304 - 05/10/2007 14:37
Caligola N° messaggi: 24003 - Iscritto da: 01/11/2006
Che rabbia per la Unipol , almeno potevo tenermene qualche azione .
Pur avendoci guadagnato son triste perchè potevo guadagnare il triplo .
8 di 1304 - 05/10/2007 17:10
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
esco da unipol .........
9 di 1304 - Modificato il 07/10/2007 17:49
avello N° messaggi: 2 - Iscritto da: 05/8/2007
Uscito venerdi' mattina in apertura a 2,585 da 2,245 ma, penso propio
che graficamente, chiudendo sopra i 2,60 e l'ipotesi di aggregazione con BPM,
possano a breve, arrivare tranquillamente sui 2,80.
10 di 1304 - 18/10/2007 15:32
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
cominciamo a tenerla d' occhio per pensare a un rientro
11 di 1304 - 25/10/2007 09:29
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
mi è sfuggita, porca vacca. ho perso un'occasione. il 18 ottobre lo avevo anche detto di tenerla d'occhio
12 di 1304 - 31/1/2008 18:56
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Unipol: +27% l'utile consolidato nel 2007 (RCO)

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 31 gen - Unipol Gruppo Finanziario in
base ai dati di preconsuntivo ha realizzato nel 2007 un utile netto consolidato
di 460 milioni (+27%), in linea con gli obiettivi del piano industriale. Per il
2008 il gruppo punta a una raccolta assicurativa aggregata di 8,9 miliardi, una
raccolta bancaria diretta di 9,4 miliardi e indiretta di circa 23,6 miliardi e
impieghi per 8,5 miliardi, con un utile netto consolidato in crescita e coerente
con i target annunciati. Com-Chm


13 di 1304 - Modificato il 01/2/2008 11:13
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
unipol in mattinata + 4,40

Unipol, extra-cedola da un miliardo

Un miliardo di euro. È questo l'importo del dividendo che Unipol distribuirà ai soci nella prossima primavera:

0,42 Euro per le azioni ordinarie.


14 di 1304 - Modificato il 01/2/2008 11:21
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
unipol in mattinata + 4,40

da non dimenticare/memo:

Unipol, extra-cedola da un miliardo
Un miliardo di euro. È questo l'importo del dividendo che Unipol distribuirà ai soci nella prossima primavera:

0,42 Euro per le azioni ordinarie.

gold_ingot.jpg
15 di 1304 - 02/2/2008 18:37
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007
L'Ad Salvatori ha dichiarato che Unipol avrà a disposizione,
dopo il pagamento del dividendo sul 2007, un free capital
di EUR1,4-1,5 mld che servirà a sostenere la crescita,
che "per principio" sarà per linee interne, anche se saranno valutate
eventuali occasioni di shopping che in Italia sono poche e costose.
16 di 1304 - 15/2/2008 11:00
daniele3 N° messaggi: 19336 - Iscritto da: 05/4/2006
"Il sistema è già molto consolidato, crescere stand-alone è forse la soluzione migliore". Lo ha detto l'amministratore delegato di Unipol Carlo Salvatori entrando al Bicentenario della Borsa. Salvatori si è anche detto soddisfatto di "quello che stiamo facendo" e ha escluso acquisizioni.

17 di 1304 - 24/10/2008 12:08
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
un titolo positivo . azz massacriamolo
18 di 1304 - 30/10/2008 17:44
codam2 N° messaggi: 1997 - Iscritto da: 23/1/2007




...le compagnie italiane sono tra le più capitalizzate d'Europa: fatte 100 le necessità per il 2008, il capitale in eccesso di Vittoria è il 316%, quello di Alleanza il 187%, quello di Fonsai il 161%, Unipol sta al 133% e Generali al 107%.

Detto questo, le performance borsistiche dei vari assicurativi italiani sono molto diverse: si passa da un calo del 54% per Fonsai, al meno 22,8% di Cattolica. A questo proposito, guardando ai bilanci, ai rischi futuri e ai prezzi di mercato, secondo gli esperti di banca Imi

i titoli più sottovalutati a Milano sono Fonsai, Alleanza e Unipol.

Mentre Generali e Cattolica trattano a premio rispetto al valore attualizzato dei premi assicurativi del 2008 (embedded value), Fonsai vale appena 0,59 volte il suo embedded value, Alleanza 0,65 volte e Unipol 0,76.

http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?del=20081028&fonte=RPB&codnews=203944



.
19 di 1304 - 13/11/2008 21:01
4everDepecheMode N° messaggi: 2534 - Iscritto da: 19/10/2008
COMUNICATO STAMPA

UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO: APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008

Confermata la solida posizione di solvibilità del Gruppo, pari a 1,5
volte il capitale regolamentare; Core Tier 1 di Unipol Banca al 9,5%.
Utile consolidato pari a 201 milioni di euro, al netto di svalutazioni per 99 milioni effetto del crack Lehman e di 54 milioni di rettifiche straordinarie di Unipol Banca, in un quadro caratterizzato dalla crisi globale del sistema finanziario e dalla recessione economica.
Raccolta Danni in crescita (+3,9%), in un mercato stabile (-0,1% nel primo semestre 2008), dovuta anche agli andamenti molto positivi delle società specializzate (Navale, Linear e Unisalute).
Raccolta Vita dei Canali di Gruppo in notevole sviluppo (+27,8%) in controtendenza rispetto al mercato (-16%); brillante espansione nel segmento Fondi Pensione (+211%). UGF ha in gestione 26 mandati di Fondi Pensione negoziali per complessivi 1.282 milioni.
Margine di intermediazione di Unipol Banca in significativo aumento (+13%); incremento della raccolta diretta da clientela (+11,5%).

Il Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., riunitosi in data 13 novembre 2008, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2008.
Nel comparto assicurativo la raccolta consolidata si è attestata a 5.510 milioni di euro (-14,8% rispetto al 30/09/07), di cui 3.091 (+3,9%) nel comparto Danni (a fronte della stasi nel mercato: -0,1% nel primo semestre 2008) e 2.420 nel comparto Vita (-30,6%).
Nei rami Danni si registrano dinamiche differenziate: i rami non auto crescono
del 6,3%, mentre l’R.C.Auto del 2,4%, entrambi comunque in misura superiore al mercato.
Per quanto riguarda gli andamenti tecnici Danni, il Gruppo ha registrato un
combined ratio del 98,5%1 (96,3% al 30/09/07), effetto di un leggero
miglioramento dell’ expense ratio (da 22,8% a 22,6%) e di un incremento del
loss ratio (da 73,5% a 75,9%), dovuto a eventi atmosferici non ricorrenti, ad
alcuni sinistri di punta, oltre alle valutazioni circa il generale deterioramento del quadro macroeconomico.
Nei rami Vita si evidenziano significativi incrementi nel ramo I-Polizze
tradizionali con un +40,6% e nel ramo VI-Fondi Pensione:+211,5%, con un
totale di 317 milioni di euro; risultano invece in flessione i rami III–Polizze Index e Unit Linked -66,1% (quasi integralmente ascrivibile al canale
bancassicurazione) e V-Polizze di capitalizzazione -46,7%. Particolarmente
rilevante il contributo alla raccolta da parte dei canali di Gruppo in crescita del 27,8% a fronte di un mercato che cede il 16% (primo semestre 2008).
Di particolare rilevanza la posizione di UGF nei Fondi Pensione negoziali, che
hanno registrato premi per 317 milioni di euro ed in cui il Gruppo ha in gestione 26 mandati. Nel settore dei fondi pensione aperti, a fine settembre i patrimoni di “Unipol Futuro”, “Unipol Previdenza”, “Unipol Insieme”, “Aurora Previdenza” e “BNL Pensione Sicura”, hanno raggiunto un ammontare complessivo di 151 milioni di euro e 19.293 aderenti.
Le compagnie specializzate, Navale Assicurazioni, Linear e Unisalute, hanno acquisto premi diretti per 395 milioni di euro (+13,9%). Nei Danni, Navale Assicurazioni, che opera con 495 agenzie in prevalenza plurimandatarie (302 a fine 2007) e 304 broker (261 al 31/12/2007), ha incrementato la raccolta a 175 milioni di euro (+17,2%); Linear ha raccolto premi diretti per 124 milioni (stabili) e Unisalute per 96 milioni di euro (+30,9% sul 30/09/07).
Le due Compagnie multiramo, Unipol e Aurora, si avvalgono di una rete di
vendita che, al 30 settembre 2008, è composta da 1.672 agenzie (-23 rispetto a
fine 2007), di cui 587 a marchio Unipol (numero invariato) e 1.085 a marchio
Aurora (1.108 al 31.12.2007).
Gli investimenti e le disponibilità liquide del Gruppo hanno raggiunto
complessivamente 36.555 milioni di euro (-7,2% rispetto al 31/12/2007).
Negli ultimi mesi, lo scenario di mercato è stato caratterizzato da una fortissima instabilità nel sistema bancario e finanziario in generale. In questo complesso e difficile contesto, la gestione di portafoglio è stata orientata a strategie volte a proteggere il capitale investito ed a mitigare gli effetti negativi della crisi dei mercati e della volatilità delle quotazioni.
L’attività d’investimento si è quindi concentrata sia nella selezione di investimenti caratterizzati da un adeguato profilo di difensività, sia nell’attivazione di strategie di copertura del rischio azionario.
Particolarmente gravi per la loro rilevanza sono state le conseguenze sui mercati internazionali determinate dal default della banca di investimenti Usa, Lehman Brothers. Esse hanno inciso anche sul Gruppo, che ha scelto anzitutto di tutelare i propri clienti, circa 8.500, prevalentemente famiglie e piccoli risparmiatori, che hanno sottoscritto polizze Index Linked aventi sottostanti titoli Lehman. Ad essi, il Gruppo ha deciso di garantire, alla scadenza dei contratti, la restituzione del capitale originariamente versato. L’impatto di tale operazione sul conto economico dei primi nove mesi 2008 ammonta a 23 milioni di euro (32 milioni lordo tasse). Si è poi proceduto alla svalutazione dei titoli Lehman in portafoglio per 76 milioni di euro (112 milioni lordo tasse), utilizzando un recovery rate del 50%, anche sulla base di analisi specifiche effettuate da società di ricerca indipendenti e da una agenzia di rating.
Le Attività finanziarie disponibili per la vendita ammontano a 11.766 milioni di euro (-20,7% rispetto al 31/12/2007). La riserva patrimoniale per utili o perdite delle attività disponibili per la vendita al 30/9/2008 è negativa per 1.210 milioni (al 30/06/2008 era negativa per 1.062 milioni). La diminuzione è dovuta, in particolare, sia al deprezzamento dei titoli azionari che all’ampliamento degli spread di credito sui titoli obbligazionari corporate dovuto alla crisi dei mercati.
Da segnalare che il Gruppo non ha investimenti in Subprime, CDO,CLO,RMBS,CMBS, Alt-A.
La posizione di solvibilità del Gruppo al 30 settembre 2008, nonostante la difficile situazione dei mercati finanziari sopra descritta, è pari a 1,5 volte i limiti regolamentari e attesta la solidità patrimoniale di UGF, come testimoniato anche dal recente upgrade del rating da parte di Moody’s e dal miglioramento dell’outlook da parte di Standard & Poor’s, passato da stabile a positivo.
Nel comparto bancario, Unipol Banca, che dispone attualmente di 292 filiali
(+18 rispetto a un anno fa), delle quali 182 integrate con agenzie assicurative
(+23), registra una raccolta diretta pari a 8.452 milioni di euro2 (-6,9%), a
seguito di una rilevante riduzione di quella interna di Gruppo (-51,8%), mentre
quella da clientela terza si incrementa dell’11,5% a 4.786 milioni di euro. La
raccolta indiretta si attesta a 21.500 milioni (-3,9%). In crescita gli impieghi: 8.191 milioni (+10,2%), mentre il numero dei conti correnti registra un incremento del 12%. In significativo aumento il margine di intermediazione
(+13%), pari a 235 milioni di euro. Dal punto di vista della solidità patrimoniale, il core Tier 1 di Unipol Banca è pari al 9,5% e il Total Capital Ratio al 14,3%.
Il risultato economico di Unipol Banca al 30/09/08 è negativo per 27,1 milioni di euro e risente di rettifiche straordinarie sui crediti per 54 milioni di euro (74 milioni lordo tasse) e che fanno seguito a quanto già reso noto con la Relazione Semestrale il 7 agosto 2008. Il risultato normalizzato, al netto cioè degli accantonamenti straordinari, sarebbe stato positivo per 29 milioni di euro (29 milioni al 30 settembre 2007).
A seguito degli andamenti evidenziati, il risultato consolidato di Unipol Gruppo Finanziario, al netto di svalutazioni per 99 milioni euro per effetto del crack della Lehman Brothers e di 54 milioni di euro di rettifiche straordinarie di Unipol Banca, è positivo per 201 milioni di euro (-45,8% rispetto al 30/09/07). La quota di pertinenza di terzi è pari a 22 milioni di euro (40 nel periodo precedente).
UGF si è avvalsa della facoltà concessa dalla recente modifica al principio
contabile IAS 39, relativa al trasferimento di comparto per alcune tipologie di
titoli. Gli effetti di tale scelta hanno comportato minori svalutazioni a conto
economico su titoli obbligazionari per 28 milioni di euro e un minor decremento
della Riserva per utili e perdite da attività disponibili per la vendita per 51
milioni di euro.
Relativamente alle prospettive per il fine d’anno, l’aggravarsi nel corso
dell’ultimo trimestre della crisi finanziaria influisce sulla valutazione delle
prospettive e dei risultati di fine periodo. E’ comunque ipotizzabile che
l’andamento economico dell’intero esercizio si manifesti in linea con le tendenze complessivamente rilevate nel corso dei primi nove mesi, fatta salva la non ripetibilità di perdite straordinarie già rilevate al 30/9/2008 quali quelle connesse al default di Lehman Brothers.

Si informa infine che, a seguito dell’avvenuta nomina a membro del Consiglio di
Amministrazione della controllante Holmo S.p.A., il Consigliere Gilberto Coffari non possiede più la qualifica di “Amministratore Indipendente”.

I sopra citati risultati di Gruppo saranno presentati alla comunità finanziaria oggi, alle ore 18, tramite conference call e webcasting. I dettagli tecnici per accedere all’evento sono disponibili sul sito www.unipolgf.it, nella sezione Investor Relations.
Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Maurizio
Castellina dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato
corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.
20 di 1304 - 13/11/2008 21:09
4everDepecheMode N° messaggi: 2534 - Iscritto da: 19/10/2008
PUNTO 1 - Unipol, probabile conferma politica payout in 2008 -DG
giovedì, 13 novembre 2008 7.54

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Unipol dovrebbe confermare la politica di payout abituale sull'esercizio 2008.

Lo ha detto il direttore generale del gruppo finanziario, Carlo Cimbri.

Rispondendo a una domanda di un analista sulla conferma della politica di distribuzione dei dividendi adottata in passato (60% dell'utile netto) nel corso di una conference call sui risultati dei primi nove mesi, Cimbri ha spiegato che "al momento posso garantire che faremo un risultato economico positivo (nel 2008)", aggiungendo che toccherà al cda valutare la politica di payout.

Cimbri, però, ha aggiunto che, alla luce delle operazioni di copertura che Unipol sta attuando, "ritengo che ci saranno le condizioni per procedere come si è sempre fatto".

Il manager a più riprese ha sottolineato il momento difficile che stanno vivendo i mercati finanziari e il contagio che è arrivato all'economia reale, e ha parlato di una "politica più conservativa" per salvaguardare i livelli di redditività.

Il quadro macroeconomico ancora non definito, ha puntualizzato Cimbri, non consente di fare previsioni sull'anno prossimo, ma il DG del gruppo ha ammesso che "gli obiettivi contenuti nel piano industriale stilato nel 2006 non sono più attuali". I target, di conseguenza, verrano "ridefiniti in occasione del budget 2009, improntandoli alla prudenza".

Per quanto riguarda il trimestre in corso e l'intero 2008, Cimbri ha ribadito quanto contenuto nel comunicato sui primi nove mesi, ovvero "riteniamo che la chiusura sarà, al netto dell'effetto Lehman, in linea con i primi nove mesi".

A proposito delle svalutazioni legate al crack di Lehman Brothers, Cimbri ha parlato di "polizze per poco più di 100 milioni con i nostri assicurati", sottolineando che "abbiamo accantonato il 50% dell'esposizione". Il manager ha affermato di ritenere "che la valutazione allo stato sia attendibile e ragionevole", aggiungendo di "non aspettarsi un altro evento simile negli ultimi tre mesi".

Unipol non ha proceduto ad accantonamenti sulle polizze index che hanno come sottostante banche islandesi (circa 115 milioni) perché, ha spiegato, "la situazione è diversa, non riteniamo che ad oggi ci siano elementi per pronunciarci come abbiamo fatto con Lehman".

Cimbri è stato sollecitato dagli analisti sulle prospettive di Unipol Banca, che continua a essere in perdita. Alla domanda sulla possibilità che venga raggiunto il break-even nel 2008, il DG ha detto di preferire "partire nel 2009 senza portarsi dietro gli orpelli del pregresso", ovvero completare "la pulizia delle posizioni deteriorate".

Il 2009, inoltre, ha spiegato Cimbri, dovrebbe vedere Unipol salire al 100% del capitale della banca, in quanto è stato raggiunto un accordo per l'acquisto delle quote in mano ad altri soggetti. "Eseguiremo l'accordo quando avremo le autorizzazioni dalle autorità di vigilanza, ma non credo avverrà entro il 31 dicembre", ha aggiunto il DG.
1304 Commenti
1     ... 
Titoli Discussi
UNI 3.77 1.1%
Unipol
Unipol
Unipol
Indici Internazionali
Australia -0.1%
Brazil -0.0%
Canada 0.0%
France 0.4%
Germany 0.2%
Greece 0.6%
Holland 0.1%
India (Bombay) 0.0%
Italy 0.7%
Japan (NIKKEI) 0.1%
Poland -0.4%
Portugal 0.1%
US (DowJones) -0.3%
US (NASDAQ) 0.1%
United Kingdom -0.2%
Rialzo (%)
VE 0.20 10.9%
SII 0.09 10.3%
MS 3.27 6.2%
BPE 4.37 5.9%
BAMI 2.85 5.7%
GEQ 0.05 5.6%
IMS 0.83 4.9%
RIC 0.29 4.7%
ITW 1.26 4.7%
GAMB 1.13 4.3%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P:30 V: D:20171124 10:54:23