1. Home
  2. Investire
  3. Azioni
  4. Italia
  5. BIT
  6. Carel Industries (CRL)
  7. Bilanci

Bilancio - Dati Fondamentali Carel Industries

Nome Compagnia:Carel Industries
Descrizione:
Il gruppo Carel è attivo nella progettazione, produzione e vendita di soluzioni e componenti tecnologicamente avanzate per raggiungere alta efficienza energetica nel controllo e nella regolazione di apparecchiature e impianti nei mercati della refrigerazione (HVACR) e del condizionamento dell’aria (HVAC). In particolare, nel mercato HVAC il gruppo progetta, produce e commercializza soluzioni di controllo e umidificazione nell’ambito dei segmenti applicativi residenziale, industriale e commerciale. Nel mercato della refrigerazione il gruppo è attivo nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi di controllo e umidificazione nell’ambito dei segmenti applicativi food retail e food service. Il gruppo opera nel mondo tramite 27 società controllate 9 siti produttivi.
Amm. Delegato:Francesco NaliniIndirizzo Web:www.carel.com
Presidente:Luigi Rossi LucianiTel:049 9716611
Indirizzo:Via Dell'industria, 11Fax:049 9716600
Comune:BrugineEmail:giampiero.grosso@carel.com
Nazione:ItaliaISIN:IT0005331019
CAP:35020
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 21,75 -0,5 [-2,25%] 21,8 21,95 27.826 22,6 21,7
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 22,25 22,25 2.175.000.000 100.000.000 21,92 22,04 14,82-28,00

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente22,25
Cap. di mercato2.225.000.000
Azioni circolanti100.000.000
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana25,5021,70
4 Settimane27,4021,70
12 Settimane28,0021,70
1 Anno28,0014,82
3 Anni28,008,70
5 Anni28,007,95

Grafico Azionisti

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle Vendite e delle Prestazioni202.601160.968331.610327.358
EBITDA44.12330.87365.19463.132
EBIT34.45421.69046.71346.363
Risultato di pertinenza del Gruppo26.84316.32935.11235.019
Risultato Netto26.98816.33935.11735.047
Cash Flow----
Patrimonio Netto Complessivo144.173143.242159.620143.220
Posizione Finanziaria Netta-78.938-65.263-49.611-62.125
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 – Risultati decisamente positivi per Carel Industries nel primo semestre 2021.
I ricavi del gruppo sono balzati del 25,9% (+28% a cambi costanti) a 202,6 milioni, con un piccolo contributo della neo-acquisita CFM (1,6 milioni), non considerando la quale la crescita del fatturato sarebbe stata del 27%.
Per quanto riguarda le diverse linee di prodotto, i ricavi HVAC (condizionamento dell’aria) sono saliti del 23,6% (+25,6% a cambi costanti) a 129,7 milioni, quelli della Refrigerazione del 31,2% (+33,4% a cambi costanti) a 70,6 milioni, e i ricavi Non Core del 7,6% (+7,7% a cambi costanti) a 2,3 milioni.
Considerando le diverse aree geografiche, le vendite in Europa, Medio Oriente e Africa sono salite del 25,7% (+26,2% a cambi costanti) a circa 147 milioni, nell’area APAC del 39,3% (+40,9% a cambi costanti) a 29,8 milioni, in Nord America del 9,2% (+18,1% a cambi costanti) a 21,5 milioni e in Sud America del 48,3% (+72,5% a cambi costanti) a 4,4 milioni.
Gli altri proventi, poco rilevanti, sono balzati del 94,3% a 2,8 milioni per effetto di un contributo di circa 1,5 milioni ricevuto dalla controllata statunitense a seguito dell’esenzione totale del rimborso del finanziamento da 1,7 milioni rientrante nel Paycheck Protection Program del Governo USA.
I costi per consumi di materie prime sono aumentati in misura superiore al fatturato (+29,1% a 88,6 milioni), mentre inferiore è stato l’incremento degli altri costi.
Quelli del personale sono saliti del 14,7% a 49,2 milioni (in presenza di un numero di dipendenti passato da 1.723 a 1.813 unità per l’ampliamento del perimetro di consolidamento) e i costi per servizi dell’11,8% a 23,4 milioni.
Gli altri costi operativi, di modesto ammontare, sono però balzati da 73.000 a 874.000 euro in quanto il primo semestre 2020 aveva beneficiato di un rilascio fondi rischi per 969.000 euro.
I costi di sviluppo capitalizzati sono scesi da 990.000 a 803.000 euro.
Nel complesso l’ebitda è balzato da 30,9 a 44,1 milioni (+42,9%), e al netto di alcuni costi non ricorrenti per 1,2 milioni per lo più relativi alle consulenze riguardanti le acquisizioni di CFM ed Enginia, avrebbe raggiunto 45,3 milioni.
Pur dopo ammortamenti in aumento da 9,2 a 9,7 milioni l’ebit è passato da 21,7 a 34,5 milioni (+58,9%).
Il saldo negativo della gestione finanziaria, di scarso ammontare, è peggiorato salendo da 431.000 a 765.000 euro.
Al 30/6/2021 l’indebitamento finanziario netto ammontava a 78,9 milioni, in aumento rispetto ai 49,6 milioni di fine 2020 per effetto delle acquisizioni di CFM ed Enginia, investimenti per 6,9 milioni, il pagamento di un monte dividendi di circa 12 milioni e un incremento del circolante determinato dalla crescita delle scorte per poter meglio gestire la situazione di penuria globale delle materie prime.
L’utile ante imposte è così passato da 21,3 a 33,7 milioni (+58,5%) e, dopo imposte per 6,7 milioni (tax rate in diminuzione dal 23,1% al 19,9%) e l’imputazione a terzi di una quota di utile di competenza passata da 10.000 a 145.000 euro, l’utile netto ha raggiunto 26,8 milioni, il 64,4% in più rispetto ai 16,3 milioni al 30/06/2020.RISULTATI 2020 – Sono positivi i risultati del 2020 per Carel Industries, nonostante l’impatto della pandemia e la chiusura temporanea di alcuni impianti strategici in Cina e in Italia.
I ricavi sono incrementati da 327,4 a 331,6 milioni (+1,3%; +2,8% a cambi costanti), in presenza di un effetto cambi negativo per 5 milioni, a causa della debolezza della valuta statunitense e brasiliana.
Per quanto riguarda l’andamento nelle diverse aree geografiche, in Europa, Medio Oriente e Africa, area che nel complesso genera il 71% del fatturato del gruppo, i ricavi sono saliti del 4,3% (+5% a cambi costanti) a 236,3 milioni, grazie all’incremento nell’Europa orientale.
In Nord America le vendite sono diminuite del 9,4% (-7,7% a cambi costanti) a 38,5 milioni, mentre in Sud America il calo è stato del 12,8% a 7,2 milioni, ma a cambi costanti sarebbero incrementate del 10,1% per la performance in Brasile.
Infine nell’area Asia Pacific le vendite si sono confermate sostanzialmente stabili a 49,7 milioni (-1%; +1% a cambi costanti).
Con riferimento ai settori di business, i ricavi di entrambe le attività sono in miglioramento ed in particolare quelli del segmento HVAC sono saliti a 217,4 milioni (+1%, e +2,1% a cambi costanti) e quelli del segmento REF sono incrementati del 2,6% (+5% a cambi costanti) a 110,3 milioni, in miglioramento soprattutto nel secondo semestre.
In calo (-14,5% a 3,8 milioni) i ricavi no core.
Contenuta la dinamica delle principali voci di spesa, ed in particolare i costi per consumi di materie prime sono aumentati solo dello 0,7% a 139,6 milioni, mentre i costi per servizi sono diminuiti passando da a 47,5 a 42,5 milioni (-10,5%).
Il costo del personale è incrementato da 83,4 a 88,6 milioni (+6,2%) in presenza di un numero di dipendenti passato da 1.689 a 1.745 unità a fine anno.
Di conseguenza l’Ebitda è incrementato del 3,3%, passando da 63,1 a 65,2 milioni; la marginalità sui ricavi è migliorata passando dal 19,3% nel 2019 al 19,7%.
Dopo ammortamenti e svalutazioni in aumento da 16,8 a 18,5 milioni, l’Ebit si è comunque attestato a 46,7 milioni, da 46,4 milioni del 2019 (+0,7%).
Il saldo negativo della gestione finanziaria, seppur poco rilevante, è aumentato da 1,4 a 2,2 milioni.
Al 31/12/2020 il gruppo evidenziava un indebitamento finanziario netto pari a 49,6 milioni, in diminuzione rispetto ai 62,1 milioni a fine 2019, grazie alla generazione di cassa del periodo che ha permesso di assorbire gli investimenti pari a 13,3 milioni e il pagamento di dividendi per 12 milioni.
L’utile ante imposte è quindi passato da 45 a 44,5 milioni (-1%) e, dopo imposte per 9,4 milioni (tax rate in discesa al 21,1%, dal 22% del 2019), l’utile netto è ammontato a 35,1 milioni, in linea con l’esercizio precedente (+0,3%).
Il dividendo ammonta a 0,12 euro per azione (invariato rispetto all’anno prima), in pagamento dal 23 giugno 2021.

Stato Patrimoniale

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Avviamento73.57948.59649.04048.622
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali78.27460.03874.88063.775
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze67.24252.96452.01248.265
Crediti Commerciali80.49664.36257.72858.552
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

480.765374.759414.145350.330
Capitale Sociale10.00010.00010.00010.000
Azioni Proprie----
Riserve92.261116.563114.20497.848
Utile (Perdite) d'Esercizio26.84316.32935.11235.019

Patrimonio Netto di Gruppo

129.104142.892159.316142.867
Patrimonio netto di Terzi15.069350304353

Patrimonio netto Complessivo

144.173143.242159.620143.220
Debiti Finanziari a Lungo Termine123.57495.192113.65686.487
Fondo TFR e altri fondi del personale8.8027.9648.1897.844
Fondo per rischi e oneri2.1541.1941.2921.368
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine45.17851.00349.08138.492
Debiti Commerciali58.40840.01443.23438.200
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

480.765374.759414.145350.330

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle vendite e delle prestazioni202.601160.968331.610327.358
Altri ricavi2.7611.4213.7053.611

Totale ricavi

205.362162.389335.315330.969
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime88.57568.612139.644138.637
Costo del personale49.17342.86588.62083.412
Costi per servizi23.42020.95642.53647.503
Altri costi operativi874731.5481.255
Altri proventi non ricorrenti8039902.2272.970
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA44.12330.87365.19463.132
Ammortamenti9.6699.18318.31516.748
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni--16621
EBIT34.45421.69046.71346.363

Saldo gestione finanziaria

-765-431-2.203-1.406
a) Proventi Finanziari--351534
b) Oneri Finanziari1.1287161.8411.965
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari363285-71325
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

33.68921.25944.51044.957
Imposte sul reddito6.7014.9209.3939.910
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

26.98816.33935.11735.047
Risultato di pertinenza di terzi14510528
Risultato di pertinenza del Gruppo26.84316.32935.11235.019
La tua Cronologia
BIT
CRL
Carel Indu..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20220128 22:29:08