1. Home
  2. Investire
  3. Azioni
  4. Italia
  5. BIT
  6. Pirelli & C SpA (PIRC)
  7. Bilanci

Bilancio - Dati Fondamentali Pirelli & C.

Nome Compagnia:Pirelli & C.
Descrizione:
Pirelli, fondata nel 1872 è stata quotata alla Borsa di Milano dal 1922 al 2015 per le azioni ordinarie e febbraio 2016 per le azioni di risparmio, quando viene delistata a seguito dell’OPA lanciata da Marco Polo Industrial Holding, e, dopo un processo di cambiamento che ha condotto alla separazione delle attività relative ai pneumatici industrial e all’assunzione da parte di Pirelli delle attività consumer di Aeolus, viene ammessa alla quotazione dal 4 ottobre 2017. Pirelli è tra i principali produttori mondiali di pneumatici e fornitore di servizi accessori, specializzato esclusivamente nel mercato Consumer (pneumatici auto e moto) con un posizionamento distintivo sull’alto di gamma (High Value). Pirelli dispone di un portafoglio di circa 6.700 brevetti, ed è presente da un punto di vista produttivo in 12 paesi con 18 stabilimenti, mentre sotto il profilo commerciale è presente in 160 paesi, oltre a 58 siti car (in 31 lingue) e 20 siti moto (in 14 lingue) visitati nel 2021 da 12,8 milioni di utenti unici. È inoltre fornitore esclusivo della Formula 1 dal 2011, ed ha rinnovato il contratto fino al 2024.
Amm. Delegato:Marco Tronchetti ProveraIndirizzo Web:http://corporate.pirelli.com
Presidente:Li FanrongTel:02 64421
Indirizzo:Viale Piero E Alberto Pirelli, 25Fax:02 64422670
Comune:MilanoEmail:ir@pirelli.com
Nazione:ItaliaISIN:IT0005278236
CAP:20126
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 4,827 0,168 [3,61%] 4,811 4,817 4.196.593 4,87 4,677
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 4,749 4,659 4.827.000.000 1.000.000.000 - 6,17 3,22-6,32

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente4,659
Cap. di mercato4.659.000.000
Azioni circolanti1.000.000.000
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana4,874,49
4 Settimane4,874,38
12 Settimane4,873,95
1 Anno6,323,22
3 Anni6,733,04
5 Anni7,753,04

Grafico Azionisti

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Ricavi delle Vendite e delle Prestazioni3.197.0132.564.8415.331.4504.302.131
EBITDA678.892505.1791.102.196753.676
EBIT405.226248.604577.054219.139
Risultato di pertinenza del Gruppo221.417123.097302.79629.781
Risultato Netto233.047131.540321.59342.673
Cash Flow----
Patrimonio Netto Complessivo5.419.6074.798.6725.042.6394.551.850
Posizione Finanziaria Netta-3.919.556-4.079.176-3.173.250-3.502.893
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2022 - Risultati brillanti per Pirelli e C.
nel primo semestre 2022.
I ricavi sono infatti balzati del 24,7%, passando da 2.564,8 a 3.197 milioni, in presenza di volumi in flessione dell’1% ma derivanti da un +5,8% per l’High Value, in particolare +8% per il Car oltre 18 pollici, e da un -8,8% per lo Standard.
L’effetto Price/Mix è stato positivo ben per il 20,4% (aumenti di prezzo in tutte le aree per contrastare la crescente inflazione dei fattori produttivi e miglioramento del mix di canale, con una crescita dei Ricambi, e di prodotto per la progressiva migrazione da Standard a High Value oltre al miglioramento del micro-mix di entrambi i segmenti), mentre l’effetto cambi è stato positivo per il 5,2%.
La crescita organica dei ricavi è stata quindi del 19,4%, e il segmento High Value ha generato il 72% del fatturato di gruppo (in linea con il primo semestre 2021).
Gli altri proventi sono poi saliti dell’8,5% a 157,5 milioni.
La variazione positiva delle rimanenze è passata da 57,5 a 83 milioni, ma soprattutto i costi per consumi di materie prime sono balzati del 30,8% a 1.144,9 milioni.
Quasi invariato invece il costo del personale (+1,7% a 573,8 milioni), pur in presenza di un numero di dipendenti passato da 30.787 a 31.247 unità, mentre gli altri costi operativi sono saliti pressochè in linea con il giro d’affari (+26,3% a 1.040,6 milioni).
Nel complesso l’ebitda è balzato del 34,4% a 678,9 milioni, mentre l’ebitda rettificato è salito del 21,2% a 695,3 milioni.
Dopo ammortamenti in aumento da 253,4 a 270,6 milioni (mentre le svalutazioni, poco rilevanti, sono passate da 3,2 a 3,1 milioni), l’ebit ha raggiunto 405,2 milioni (+63%), ed include ammortamenti di intangible asset identificati in sede di PPA invariati a 56,9 milioni e oneri non ricorrenti, di ristrutturazione e altri scesi da 71,9 a 19,5 milioni (riduzione in linea con quanto previsto dal piano di razionalizzazione delle strutture).
L’ebit rettificato è salito del 27,6% a 481,6 milioni; tale incremento ha beneficiato di un positivo effetto del Price/Mix (+435,4 milioni), che ha più che compensato l’incremento del costo delle materie prime per 236 milioni incluso il relativo impatto cambi, l’inflazione dei costi produttivi per 140,9 milioni e l’impatto negativo dei volumi per 10,9 milioni, oltre a maggiori ammortamenti per 9,5 milioni e maggiori costi per 1,1 milioni.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è peggiorato, passando da 69,9 a 87,2 milioni, con un costo del debito in aumento al 3,03% rispetto al 2,38% di fine 2021 a seguito del generalizzato aumento dei tassi di interesse, in particolare in Brasile (+9 punti percentuali) e Russia (+10 punti percentuali), mentre sono scesi gli oneri finanziari a livello della capogruppo.
Anche l’indebitamento finanziario netto al 30/6/2022, pari a 3.919,6 milioni, è salito rispetto ai 3.173,3 milioni di fine 2021, in quanto il cash flow operativo è stato negativo per 164,7 milioni (lo era per 272,7 milioni nel primo semestre 2021), in presenza di un capex in diminuzione da 152,8 a 115,7 milioni e di un incremento del circolante da 643,9 a 703 milioni a seguito di una crescita delle scorte principalmente di materie prime con l’obiettivo di mitigare i rischi legati alla supply chain, oltre a un incremento dei debiti commerciali legato ad azioni finalizzate a garantire alcune forniture strategiche nonché alla dinamica degli investimenti.
Il contributo del risultato positivo da partecipazioni è poi passato da 2 a 2,4 milioni.
L’utile ante imposte è comunque balzato del 77,9% a circa 318 milioni; dopo imposte per 84,9 milioni (tax rate in lieve aumento dal 26,4% al 26,7%) e l’imputazione a terzi di una quota di utile di competenza in aumento da 8,4 a 11,6 milioni, l’utile netto ha raggiunto 221,4 milioni, il 79,9% in più rispetto ai 123,1 milioni al 30/6/2021.
Su base rettificata l’utile netto sarebbe passato da 224,3 a 287,9 milioni (+28,4%).RISULTATI 2021 - Tutti positivi e in grandissima ripresa i risultati di Pirelli e C.
nel 2021.
I ricavi sono infatti saliti del 23,9%, passando da 4.302,1 a 5.331,5 milioni, in presenza di un incremento dei volumi pari al 15,7% (+20,2% per l’High Value, in particolare +23% per il Car oltre 18 pollici e +28% per il Car oltre 19 pollici, e +11,2% per lo Standard), e un effetto Price/Mix positivo per il 9,1% (grazie agli aumenti di prezzo e al miglioramento del mix legato anche alla progressiva migrazione dallo Standard all’High Value), mentre l’effetto cambi/iperinflazione Argentina è stato negativo per lo 0,9%.
La crescita organica dei ricavi è stata quindi del 24,8%, e il segmento High Value ha raggiunto il 70,9% del fatturato di gruppo (70,4% nel 2020).
Gli altri proventi si sono attestati a 303,9 milioni (-0,8%), in relazione soprattutto a minori recuperi di materiali di scarto e rimborsi di imposte, dazi e spese di trasporto (passati da 38,6 a 21,6 milioni).
Balzo del 42,2%, a 1.820,6 milioni, per i costi per consumi di materie prime, mentre gli altri costi sono saliti in minor misura: quelli del personale sono aumentati del 16% a 1.101,9 milioni (in presenza del resto di un numero di dipendenti passato da 30.510 a 30.690 unità) e gli altri costi operativi del 20,8% a 1.770,5 milioni.
In tale ultimo ambito gli incrementi più rilevanti sono stati registrati per l’acquisto di merci destinate alla rivendita, nei fluidi ed energia e nei costi di vendita diretti.
L’ebitda è così balzato del 46,2% a 1.102,2 milioni, e l’ebitda rettificato è passato da 892,6 a 1.210,7 milioni (+35,6%).
Dopo ammortamenti quasi invariati a 508,6 milioni, accantonamenti in diminuzione da 11,1 a 8,5 milioni e svalutazioni da 17,4 a circa 8 milioni, l’ebit è più che raddoppiato da 219,1 a 577,1 milioni.
L’ebit rettificato è passato da 501,2 a 815,8 milioni (+62,8%); tale incremento ha beneficiato di un positivo effetto dei volumi (+266,6 milioni) e Price/Mix (+282,7 milioni, che ha più che compensato l’incremento del costo delle materie prime per 211,9 milioni inclusivo del relativo effetto cambi) e l’impatto negativo dei cambi per 11,5 milioni.
Inoltre l’impatto della Fase 2 del Piano Competitività ha generato efficienze strutturali per 154,6 milioni che hanno più che compensato l’effetto negativo dell’inflazione per 85 milioni e il “reversal impact” del Piano Covid per 30,7 milioni; vi è stato poi un incremento degli ammortamenti per 11 milioni.
Il 2021 include poi maggiori costi di ricerca e sviluppo e marketing sull’High Value per 32 milioni, maggiori accantonamenti al piano di incentivazione del management per 51,2 milioni (il piano era stato cancellato nel 2020) e benefici per 44 milioni derivanti principalmente dalla ricostituzione delle scorte.
Il “reversal impact” del piano Covid deriva dal saldo tra 79,7 milioni di costi discrezionali relativi ad attività sospese nel 2020 per controbilanciare gli effetti della pandemia e 49 milioni di benefici derivanti dal maggior utilizzo degli impianti.
L’ebit “reported” include invece ammortamenti di intangible asset identificati in sede di PPA lievemente scesi da 114,6 a 113,7 milioni, oneri non ricorrenti e di ristrutturazione passati da 107,7 a 106,1 milioni (comprendono oneri relativi alla razionalizzazione delle strutture, oltre a oneri relativi al piano di retention passati da 8,4 a 4,7 milioni) e costi diretti per l’emergenza Covid-19 scesi da 59,8 a 18,9 milioni, principalmente relativi a materiali di protezione individuale.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è migliorato, scendendo da 162,1 a 140,3 milioni, pur con un costo del debito in aumento al 2,38% rispetto all’1,94% di fine 2020.
La riduzione degli oneri finanziari netti è stata determinata dal fatto che il temporaneo peggioramento della leva finanziaria per effetto del Covid, è stato più che compensato da efficienze a livello del debito locale.
Inoltre l’indebitamento finanziario netto al 31/12/2021, pari a 3.173,3 milioni, è sceso rispetto ai 3.502,9 milioni di fine 2020, in quanto il cash flow operativo è stato positivo per 793,6 milioni (lo era per 591,3 milioni nel 2020), in presenza di un minore assorbimento di cassa legato al capitale circolante grazie all’attenta gestione delle scorte di prodotti finiti e dell’andamento dei debiti legati alla ripresa del business, che hanno anche beneficiato dei bassi livelli di investimenti effettuati nel quarto trimestre 2021.
L’utile ante imposte è quindi balzato da 57,4 a 436,8 milioni.
Dopo imposte per 115,2 milioni (tax rate in lieve aumento dal 25,6% al 26,4%) e lo scorporo di una quota di utile di competenza di terzi passata da 12,9 a 18,8 milioni, l’utile netto è infine balzato da 29,8 a 302,8 milioni.
Il dividendo ammonta a 0,161 euro per azione, in pagamento dal 25 maggio 2022.

Stato Patrimoniale

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Avviamento1.884.7431.884.1901.883.7651.883.945
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali3.451.5863.224.3453.288.9143.159.767
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze1.396.789956.4941.092.162836.437
Crediti Commerciali936.356802.472659.209597.669
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

13.737.45212.814.35813.883.17313.738.590
Capitale Sociale1.904.3751.904.3751.904.3751.904.375
Azioni Proprie----
Riserve3.143.0772.653.4192.700.9412.513.262
Utile (Perdite) d'Esercizio221.417123.097302.79629.781

Patrimonio Netto di Gruppo

5.268.8694.680.8914.908.1124.447.418
Patrimonio netto di Terzi150.738117.781134.527104.432

Patrimonio netto Complessivo

5.419.6074.798.6725.042.6394.551.850
Debiti Finanziari a Lungo Termine3.657.3983.570.4353.792.8885.058.587
Fondo TFR e altri fondi del personale172.390188.553220.598243.931
Fondo per rischi e oneri70.89172.14581.17073.257
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine1.316.6061.467.0321.499.580916.066
Debiti Commerciali1.454.164966.9341.626.3671.316.971
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

13.737.45212.814.35813.883.17313.738.590

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Ricavi delle vendite e delle prestazioni3.197.0132.564.8415.331.4504.302.131
Altri ricavi157.493145.129303.868306.313

Totale ricavi

3.354.5062.709.9705.635.3184.608.444
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze82.99357.540157.813-160.223
Consumi di materie prime1.144.881875.6531.820.6151.280.361
Costo del personale573.826564.1191.101.913949.678
Costi per servizi----
Altri costi operativi1.040.560823.6761.770.5181.466.294
Altri proventi non ricorrenti6601.1172.1111.788
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA678.892505.1791.102.196753.676
Ammortamenti270.570253.369508.678506.054
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni--8.51411.098
EBIT405.226248.604577.054219.139

Saldo gestione finanziaria

-87.166-69.886-140.310-162.066
a) Proventi Finanziari74.28135.22735.000146.384
b) Oneri Finanziari163.874107.069177.042155.203
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari2.4271.9561.732-153.247
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)-106167293

Risultato prima delle imposte

317.954178.734436.75157.366
Imposte sul reddito84.90747.194115.15814.693
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

233.047131.540321.59342.673
Risultato di pertinenza di terzi11.6308.44318.79712.892
Risultato di pertinenza del Gruppo221.417123.097302.79629.781
La tua Cronologia
BIT
PIRC
Pirelli & ..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedi a ADVFN
Registrati ora
Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20230204 15:40:39