Bnp Paribas (1BNP)

- Modificato il 26/10/2023 13:26
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
Grafico Intraday: CAC 40Grafico Storico: CAC 40
Grafico IntradayGrafico Storico
Grafico Intraday: BNP ParibasGrafico Storico: BNP Paribas
Grafico IntradayGrafico Storico

.



Lista Commenti
17 Commenti
1
1 di 17 - 02/6/2021 16:52
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
Lo status tecnico è in rafforzamento nel breve periodo,
con area di resistenza vista a 57,55,
mentre il primo supporto è stimato a 55,34.
Le implicazioni tecniche odierne propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 59,76.
MODERATO DucaconteVolpegufocorvo (Utente disabilitato) N° messaggi: 7257 - Iscritto da: 20/6/2021
3 di 17 - 20/2/2022 12:56
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
(Teleborsa) - BNL Gruppo BNP Paribas raddoppia l’impegno per l’ambiente: grazie al Prestito BNL Green - dedicato all’efficientemento energetico della casa e alle scelte “sostenibili” nel quotidiano – per ogni 1.000 euro di finanziamento erogato, la Banca pianterà o proteggerà un albero, contribuendo così a ricostruire l’ecosistema e la biodiversità in zone boschive dell’Italia.
4 di 17 - 20/2/2022 12:56
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
L’iniziativa si inserisce nell’ambito di “BNL Abito”, il nuovo ecosistema che la Banca ha recentemente dedicato al mondo casa - dall’acquisto alla ristrutturazione, all’abitare - con attenzione alla sostenibilità. Sarà attiva fino a tutto il prossimo marzo ed è realizzata in collaborazione con “Reforest’Action”, società internazionale all’avanguardia nella riforestazione, con cui BNL e BNP Paribas collaborano da diversi anni.
5 di 17 - 20/2/2022 12:57
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020


"Business e sostenibilità - afferma Luca Bonansea, Direttore Commercial Banking di BNL Gruppo BNP Paribas, sono alla base della nostra strategia aziendale e il recente lancio di BNL Abito ne è la conferma attraverso la proposta di soluzioni per la casa e per la sua gestione quotidiana all’insegna del green e dell’efficientamento energetico. In questo contesto, la collaborazione con Reforest’Action trova un ambiente coerente e favorevole. BNL e i clienti potranno così contribuire, insieme, a dare nuova vita ad un bosco italiano, generando un effetto positivo sull’ambiente e sulle persone che abitano in quel territorio. Questo è il nostro modo concreto di fare “positive banking”.
6 di 17 - 20/2/2022 12:57
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
L’area individuata per questa nuova iniziativa è il bosco di San Godenzo in Toscana, di alto valore naturalistico e storico. In questa prima fase, si punta a piantare o a preservare oltre 25mila alberi. Già nel 2019, un’analoga collaborazione con Reforest’Action - legata alla sottoscrizione di certificate BNL BNP Paribas - aveva consentito di finanziare la piantumazione di oltre 500mila alberi in Italia, con indubbi benefici ambientali e rafforzamento dell’economia locale e del turismo.
7 di 17 - 20/2/2022 12:59
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020

Per la lotta al riscaldamento globale, BNL e il Gruppo BNP Paribas sono impegnati a creare nuove soluzioni e sviluppare partnership con player socialmente responsabili, in grado di generare un impatto positivo su grandi tematiche come il clima, la lotta alla desertificazione, la tutela degli ecosistemi. L’iniziativa “BNL Abito & Reforest’Action” si inserisce in questa logica ed è in linea con l’obiettivo comune di contenere l’aumento delle temperature entro i 2°C e sostenere la transizione energetica. oltre che preservare l’ambiente e la biodiversità.
8 di 17 - Modificato il 20/2/2022 12:59
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020

La nuova collaborazione tra BNL e Reforest’Action è legata al Prestito Green di BNL: le famiglie, i privati, i liberi professionisti possono richiedere un importo fino a 100mila euro, con durata fino a 120 mesi ad un tasso fisso agevolato del 5,99% (TAN) e senza spese di istruttoria: efficientamento energetica dell’abitazione (impianti termo idraulici o per la produzione di energia rinnovabile, infissi e serramenti, domotica, interventi di coibentazione, acquisto di elettrodomestici in classe A); acquisto - per esigenze private - di veicoli, nuovi o usati, a minor impatto ambientale come auto o moto elettriche o ibride. Reforest’Action, fondata nel 2010, ha piantato ad oggi più di 17 milioni di alberi, in oltre 39 Paesi in tutto il mondo.

9 di 17 - 20/2/2022 13:02
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020

Pontirolo Nuovo: Ecco i lavori più pagati da casa da fare anche solo con il computer

QUESTA QUI MI SA CHE SCHIACCIA SELLpoint_up_2

10 di 17 - 20/2/2022 13:03
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020

Chiusura del 18 febbraio

Appiattita la performance di Bnp Paribas, che porta a casa un modesto -0,16%. Nella giornata abbiamo assistito ad un avvio con forza ed apertura a 62,39 Euro, sotto i massimi della seduta precedente, seguito da un indebolimento che persiste nella sessione. Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all'indice, evidenzia un rallentamento del trend di Bnp Paribas rispetto al FTSE MIB, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Analisi di Status e trend

Il quadro tecnico di Bnp Paribas segnala un ampliamento della linea di tendenza negativa con discesa al supporto visto a 61,19,

mentre al rialzo individua l'area di resistenza a 63,02.

Le previsioni sono di un possibile ulteriore ripiegamento con obiettivo fissato a 60,48.

Analisi del rischio

Mani forti non stanno operando su Bnp Paribas visto che i volumi giornalieri pari a 1.376 risultano essere inferiori alla media mobile dei volumi ad un mese fissata a 6.237. Il rischio d'investimento risulta piuttosto contenuto alla luce del basso livello della volatilità intraday pari a 1,628, che sta ad indicare un trend alquanto stabile del titolo. Si delinea uno scenario particolarmente indicato per quegli investitori che desiderano ottenere dei profitti anche non troppo elevati, senza però incorrere in un elevato rischio di perdita.

11 di 17 - 15/9/2022 12:35
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020
- BNL BNP Paribas guida un pool di banche per un'operazione di leasing a favore di Marchiol. La Società trevigiana, attiva da più di 70 anni in Triveneto come distributore di materiale elettrico, illuminazione e automazione, offre un'ampia varietà di prodotti e servizi dedicati sia al settore civile sia industriale. Il gruppo, che conta 700 dipendenti, 20 filiali in Italia e 3 in Slovenia, è stato fondato dalla famiglia Marchiol che lo gestisce da tre generazioni. Il contratto di leasing ha un importo complessivo di 45 milioni di euro. Oltre a BNL Leasing S.p.A., in veste di Global Coordinator, Bookrunner, Banca Depositaria e Banca Agente, ha operato BPCE Lease - Gruppo BPCE, quale Global Coordinator e Bookrunner; gli istituti di credito proponenti l'operazione sono BNL BNP Paribas e Cassa di Risparmio di Bolzano - Sparkasse.

Il finanziamento, di complessivi 45 milioni di euro, è suddiviso in due linee di credito: un leasing immobiliare della durata di 12 anni, oltre ad un periodo di preammortamento di 24 mesi, per finanziare la costruzione del centro logistico di Roncade; un leasing strumentale, per l'acquisto e l'installazione del magazzino automatizzato, della durata di 6 anni, oltre ad un periodo di preammortamento di 12 mesi.

"Questa operazione - ha dichiarato Stefano Manfrone, Direttore Territoriale Nord Est di BNL BNP Paribas - è coerente con la nostra strategia di sostegno e vicinanza alle realtà produttive del territorio, veri e propri volani dell'economia reale e fattori di sviluppo. Mettiamo a disposizione delle aziende il know-how della Banca e le specializzazioni delle Società del Gruppo BNP Paribas in Italia, per supportare azioni di business che puntino ad una crescita industriale all'insegna della sostenibilità e dell'innovazione".

"Sono molto soddisfatto - ha dichiarato il presidente di Marchiol S.p.A., Alfredo Marchiol - per l'accordo raggiunto con il pool di banche, con in testa BNL BNP Paribas. È un passaggio che permette al Gruppo di procedere senza ritardi alla realizzazione degli investimenti programmati. Il nuovo centro logistico consentirà a Marchiol di consolidare le proprie quote di mercato, migliorando ulteriormente il servizio offerto alla propria clientela".

Per gli aspetti legali inerenti il finanziamento, Marchiol S.p.A. si è avvalsa di Deloitte Legal, mentre gli istituti finanziari sono stati assistiti dallo Studio Legale Legance.
12 di 17 - Modificato il 07/2/2023 09:06
Gianni Barba N° messaggi: 31748 - Iscritto da: 26/4/2020

BNP Paribas aumenta target al 2025, buyback da 5 miliardi nel 2023

BNP Paribas aumenta target al 2025, buyback da 5 miliardi nel 2023(Teleborsa) - BNP Paribas, la più grande banca della zona euro, ha registrato un utile netto in calo del 6,7% a 2,15 miliardi di euro nell'ultimo trimestre del 2022, mancando i 2,37 miliardi di euro attesi dagli analisti (secondo dati Refinitiv). Al netto degli elementi straordinari, si attesta a 2.289 milioni di euro, in incremento del 7,3% rispetto al quarto trimestre 2021. L'utile netto dell'intero 2022 è stato pari a 10.196 milioni di euro, in crescita del 7,5% rispetto al 2021. Al netto degli elementi straordinari, si attesta a 10.718 milioni di euro, con un incremento del 19% rispetto al 2021.
"Nel 2022, grazie alla solidità del gruppo, alla forza del suo modello diversificato e integrato, e alle competenze dei nostri collaboratori, BNP Paribas realizza un'ottima performance", ha commentato il CEO Jean-Laurent Bonnafé.
"Forte di questi risultati, che confermano la rilevanza del piano strategico 2025, e fiducioso nella propria capacità di proseguire una crescita regolare e sostenibile, il gruppo ha rivisto al rialzo i propri obiettivi rispetto ai 3 assi del piano Growth Technology & Sustainability 2025", ha aggiunto.


BNP Paribas mira ora a un obiettivo di crescita media annua dell'utile netto di più del 9% tra il 2022 e il 2025 (da una previsione di oltre il 7%). Sostenuto da operazioni annuali di riacquisto di azioni, in particolare nel 2023, prevede una forte e costante crescita media annua dell'utile per azione, di oltre il 12%, pari a un aumento del 40% nel periodo 2022-2025. Inoltre, punta pertanto a conseguire un obiettivo di redditività del patrimonio netto tangibile (ROTE) rivisto al rialzo, pari al 12% nel 2025.
Il CdA proporrà all'assemblea degli azionisti del 16 maggio 2023 di versare un dividendo di 3,90 euro, pagato in contanti, pari ad un tasso di distribuzione del 50% dell'utile distribuibile del 2022. Il rendimento per gli azionisti sarà portato al 60% dell'utile distribuibile del 2022, compreso il contributo del 2022 di Bank of the West, con il lancio di un programma di riacquisto di azioni per 962 milioni di euro.
BNP Paribas ha precisato che la plusvalenza derivante dalla cessione di Bank of the West, nonché l'impatto legato all'aggiustamento delle coperture in relazione ai cambiamenti di modalità decisi dalla BCE nel quarto trimestre 2022, saranno esclusi dal risultato distribuibile nel 2023. Prevede quindi un significativo aumento dell'utile distribuibile dal 2023, in linea con l'obiettivo del piano, e una crescita dell'utile per azione superiore all'obiettivo, sostenuta dai programmi di riacquisto di azioni proprie previsti nel 2023, per circa 5 miliardi di euro.
MODERATO FRANCO FRANCHINO (Utente disabilitato) N° messaggi: 5293 - Iscritto da: 21/7/2023
MODERATO FRANCO FRANCHINO (Utente disabilitato) N° messaggi: 5293 - Iscritto da: 21/7/2023
MODERATO FRANCO FRANCHINO (Utente disabilitato) N° messaggi: 5293 - Iscritto da: 21/7/2023
MODERATO FRANCO FRANCHINO (Utente disabilitato) N° messaggi: 5293 - Iscritto da: 21/7/2023
MODERATO FRANCO FRANCHINO (Utente disabilitato) N° messaggi: 5293 - Iscritto da: 21/7/2023
17 Commenti
1
Titoli Discussi
EU:PX1 7,934 0.1%
BIT:1BNP 55.95 1.0%

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

Assistenza utenti: +39 02 3045 3014 | support@advfn.it

ADVFN Network