Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Opa \"Italiana\" Su Parmalat??? (PLT)

- 07/4/2011 10:20
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006

Parmalat, prende corpo la cordata italiana? (Il Messaggero)

giovedì, 7 aprile 2011

Secondo quanto scritto su Il Messaggero di giovedì 7 aprile starebbe prendendo forma la cordata italiana interessata a rilevare il controllo di Parmalat. La holding, che dovrebbe lanciare un’Opa sul gruppo di Collecchio, sarebbe composta da un gruppo di banche, dalla Cassa Depositi e prestiti e da Granarolo. I tre soggetti avrebbero ciascuno il 33% della holding.



Lista Commenti
17 Commenti
1
1 di 17 - 07/4/2011 10:20
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Parmalat: Granarolo; siamo cuore cordata, diverse ipotesi (Stampa)

ROMA (MF-DJ)--"Ci sono le condizioni per creare un grande campione
europeo del latte. Entro una settimana ci sara' la proposta. Il problema
dell'Antitrust va risolto a monte. E' importante capire che salvaguardiamo
la produzione italiana".

Parla cosi' dalle colonne della Stampa il presidente di Granarolo,
Gianpiero Calzolari sottolineando che "stiamo lavorando con Intesa
Sanpaolo per elaborare una soluzione. Ci sono diverse opzioni sul tavolo.
Ma per contare dovremo avere azioni Parmalat non ci sono alternative".

Sul ruolo di Cdp "e' un bene che il progetto possa contare su
disponibilita' di risorse, ma non dobbiamo tornare alle aziende statali".
cat

(fine)

MF-DJ NEWS 07/04/2011
2 di 17 - 07/4/2011 10:21
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
PARMALAT: GRANAROLO, ENTRO UNA SETTIMA CI SARA' PROPOSTA


(ASCA) - Roma, 7 apr - Granarolo conferma la volonta' di
partecipare a una cordata italiana per la Parmalat,
annunciando che entro una settimana ci sara' una proposta, ma
occorre prima risolvere il nodo dell'Antitrust. Lo afferma il
presidente della societa', Gianpiero Calzolari, in
un'intervista alla Stampa.
"Io ritengo - spiega il presidente - che ci siano le
condizioni per creare un grande campione europeo del latte.
Tempo fa non c'erano, adesso ci sono. Entro una settimana ci
sara' la proposta".
"Il problema dell'Antitrust - aggiunge Calzolari - va
risolto a monte. E' importante capire che noi salvaguardiamo
la produzione italiana". Il presidente di Granarolo conferma
inoltre che ci saranno acquisizioni di azioni Parmalat. "Ci
sono varie ipotesi sul tavolo - conclude Calzolari -. Ma
indubbiamente per contare dovremo avere azioni Parmalat, non
c'e' alternativa".
3 di 17 - 07/4/2011 11:20
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
07/04/2011 10.59

Parmalat, Granarolo prepara una proposta

(Teleborsa) - Roma, 7 apr - "Entro una settimana ci sarà una proposta per Parmalat", ha dichiarato il presidente di Granarolo e Granlatte Gianpiero Calzolari in un'intervista al quotidiano La Stampa.
"Io ritengo che ci siano le condizioni per creare un grande campione europeo del latte. Tempo fa non c'erano, adesso ci sono. Entro una settimana ci sarà la proposta", assicura il presidente.
Calzolari ha spiegato che Granarolo sta "lavorando con Intesa Sanpaolo che è socio" ma anche con "le altre banche principali, la Cdp e altri operatori.
"Il sogno è fare un campione nazionale del latte, dare vita a un polo di dimensione europea", ha dichiarato Calzolari.
4 di 17 - 07/4/2011 14:42
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Parmalat: in gioco Granarolo, piano della cordata italiana (Messaggero)

07 APRILE 2011

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 06 apr - Granarolo entra nella partita Parmalat. Lo scrive 'Il Messaggero', spiegando che ieri mattina, all'incontro presso la sede di Imi, fra le tre banche (l'investment bank di Intesa, UniCredit e Mediobanca) incaricate di costruire la cordata italiana di cui la Cdp sara' il perno, avrebbe partecipato Rothschild, l'advisor del gruppo lattiero-caseario bolognese, di proprieta' di Gran Latte con l'80,2% e Intesa SanPaolo (19,8%). Granarolo, secondo quanto riporta stamani il giornale, avrebbe avere un ruolo cruciale nell'operazione perche' sarebbe prevista la cessione del gruppo bolognese a Parmalat - forte di unna cassa di 1,4 miliardi - per circa 500 milioni: le cooperative radunate in Gran Latte e Intesa reinvestirebbero la somma nel capitale di Latco, il nome in codice - mutuato da Telco - attribuito alla newco che dovra' poi lanciare l'offerta su Collecchio. L'opa potrebbe essere sul 60-70% o sul 100%: le prime due ipotesi, sottolinea il quotidiano, tagliano fuori i francesi. Dall'ammontare dell'offerta dipende la struttura dell'operazione. Le banche - scrive il quotidiano - lavorano per dotare Lacto di un mix di equity e debito del 50% o del 45% e 55%: servono, a seconda dei casi, da 3 a 5 miliardi.
5 di 17 - 07/4/2011 14:52
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
mercoledì 06 aprile 2011

Parmalat, interviene Bruxelles: «Chiarite le norme anti-Opa»

Bruxelles accende un faro su Parmalat: i servizi del commissario Ue al mercato interno, Michel Barnier, hanno chiesto alle autorità italiane «informazioni» sulle norme già varate e su quelle in cantiere che hanno come obiettivo quello di fermare le scalate di gruppi stranieri in settori considerati di interesse strategico, come è appunto il tentativo della francese Lactalis di conquistare il controllo del gruppo di Collecchio. Tuttavia «nessun fascicolo formale è stato ancora aperto», ha detto la portavoce del commissario.
«Siamo in stretto contatto con le autorità italiane - ha affermato - anche se per il momento non sono in programma altri incontri tecnici». Incontri svoltisi negli ultimi giorni e che hanno coinvolto anche i servizi dell’Antitrust della Ue, guidato dal commissario alla Concorrenza, Joaquin Almunia. Lo scopo di tali riunioni è stato quello di capire ciò il governo italiano può fare e ciò che non può fare, pena la violazione delle regole europee.
6 di 17 - 07/4/2011 15:15
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
*07.04.2011 15:11:44 borsa: +2% parmalat su "rumors" opa cordata italiana
7 di 17 - 07/4/2011 15:39
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
15:35

Strauss-Kahn: "Gli aiuti a Parmalat sono contro l'Europa"

Il direttore del Fondo Monetario Internazionale critica le misure di Tremonti contro la scalata francese al gigante di Collecchio: "Non ci possono essere limiti tra gli stati membri della Ue".

(SKYTG24)
8 di 17 - 07/4/2011 15:57
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Compagni di merendine

7 APRIL, 2011

“Ritengo che ci siano le condizioni per creare un grande campione europeo del latte” ed “entro una settimana ci sarà la proposta”. Lo dice, in una intervista alla Stampa, il presidente di Granarolo Gianpiero Calzolari.

I due gruppi insieme, infatti, “sfiorerebbero il 50 per cento del mercato del latte” e le cose “sono due: o rimaniamo piccoli e contendibili, oppure riconosciamo che questa è una questione importante per l’economia agricola del nostro Paese”. Per questo “il nodo dell’Antitrust va risolto a monte”. Immaginiamo anche come. Granarolo è controllata all’80 per cento da Granlatte, una coop partecipata da circa 650 produttori di latte, più altre 22 coop (che a loro volta raccolgono circa 350 produttori).

In caso i nuovi patrioti decidessero di rispondere a Lactalis, potrebbero farlo solo con un’Opa totalitaria, dovendo rilanciare sopra il 30 per cento di possesso azionario, escludendo l’ipotesi in cui i francesi decidessero di non consegnare le proprie azioni all’italica cordata, lucrandovi una robusta plusvalenza. In quest’ultimo caso, Parmalat andrebbe tolta dal listino per scomparsa del flottante
9 di 17 - 08/4/2011 08:52
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
ENTRO DOMANI IL TRIBUNALE DI PARMA DECIDE SUL RICORSO DI LACTALIS
Granarolo guiderà la cordata su Parmalat

Entro una settimana, dieci giorni una cordata italiana potrebbe formalizzare la proposta per acquisire Parmalat e Granarolo potrebbe decidere di partecipare all'operazione come partner industriale.

Parola di Gianpiero Calzolari, presidente di Granarolo. Granarolo quindi, con i suoi 880 milioni di ricavi, si candida ad essere il cuore della cordata tricolore per salvare Parmalat dalle mani della francese Lactalis, che ha già messo sul piatto quasi un miliardo e mezzo di euro per conquistare il 29% del gruppo di Collecchio. «Ritengo che ci siano le condizioni per creare un grande campione europeo del latte e entro una settimana ci sarà la proposta» ha detto Calzolari mostrandosi fiducioso in una rapida soluzione della vicenda. I due gruppi insieme, infatti, «sfiorerebbero il 50% del mercato del latte» e le cose «sono due - ha detto il numero uno di Granarolo - o rimaniamo piccoli e contendibili, oppure riconosciamo che questa è una questione importante per l'economia agricola del nostro Paese». Granarolo ha sempre detto di voler entrare nella partita senza investire contanti, ma portando in dote gli asset dell'azienda lattiero-casearia. In attesa di avere novità dalle banche (Intesa SanPaolo, Unicredit e Mediobanca) e dalla Cassa depositi e prestiti che ha incassato il via libera dal governo a valutare un intervento, i legali di Lactalis e di Parmalat si sono ritrovati al Tribunale del Comune emiliano per la sospensiva richiesta dai francesi al provvedimento col quale il cda di Parmalat ha stabilito di far slittare a giugno l'assemblea dei soci. Dopo due ore di udienza il giudice Renato Mari si è riservato di decidere sul ricorso. Fonti giudiziarie riferiscono che una decisione potrebbe essere adottata tra oggi e sabato. Intanto, a sostenere il bisogno dell'italianità di Parmalat è stato il sindaco di Verona, Flavio Tosi. «È chiaro che sulle grandi aziende strategiche l'Italia arriva un po' tardi - ha detto - Gli altri Stati le hanno difese con le unghie e con i denti, ora l'abbiamo capito anche noi». «Queste grandi imprese - ha aggiunto - sono d'interesse nazionale. Se le grandi aziende strategiche restano italiane è meglio». Il rischio scalate «è una debolezza politica, il premier deve far capire che questi atteggiamenti non sono graditi, e lo può fare». L.D.P.

08/04/2011, 08:30 quotidiano "IL TEMPO"
10 di 17 - Modificato il 08/4/2011 08:53
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Parmalat: oggi incontro tra banche, Cdp e Granarolo (Mess)

Data: 08/04/2011 @ 08:38
Fonte: MF Dow Jones (Italian)


Si decide oggi il piano di Latco (o Parco, l'altro nome in ballo) per Pamalat. In giornata, secondo quanto scrive Il Messaggero, e' in programma un summit ad altissimo livello fra i rappresentanti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mediobanca, Granarolo assistita da Rothschild e Cassa depositi e prestiti per definire le modalita' dell'offerta su Collecchio. Sulla base del progetto che Intesa ha battezzato "Via lattea". I tempi per la messa a punto del progetto sono stretti, entro la prossima settimana si dovrebbe chiudere l'operazione in modo che, effettivamente, se la strada scelta dovesse essere quella dell'opa, ci sara' il tempo per ottemperare a tutte le scadenze, in vista dell'assemblea rinviata al 28 giugno. Granarolo, prosegue il giornale, avra' un ruolo nevralgico nella bozza di piano predisposto dalle banche. Parmalat dovrebbe acquisire Granarolo per 500 mln e i soci del polo di Bologna (Gran Latte e Intesa) dovrebbero reinvestire la liquidita' nel capitale di Latco. Dalle prime simulazioni emerge che le sinergie dovrebbero attestarsi intorno ai 70-80 mln l'anno.

La riunione di oggi servira' per presentare a Cdp per la prima volta in modo organico il progetto e concordare le fasi successive. Naturalmente la rotta dovra' tracciarla la Cassa che e' stata fatta scendere in campo dal governo. Dal tipo di offerta che si concordera' dipende la struttura dell'operazione. Le banche sarebbero orientate a fare un'opa sul 60-70%: su questo punto le posizioni fra i tre istituti non sarebbero coincidenti. Servirebbero quindi 3-3,5 mld, di cui 1-1,75 di equity e 1-1,5 di debito.
11 di 17 - 08/4/2011 13:55
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Commissione Ue accende faro su Parmalat, cordata italiana alle strette

08/04/2011

Il mercato unico europeo deve essere mantenuto "aperto e competitivo" senza erigere "barriere protezionistiche". E' in questa ottica che la Commissione europea sta esaminando se l'operazione Lactalis-Parmalat possa essere messa in discussione nel quadro della supervione Ue sulle fusioni.

Il commissario Ue per la concorrenza, Joaquin Almunia, stamani ha fatto sapere di stare "seguendo attentamente" gli sviluppi dell'operazione Lactalis-Parmalat. Se le verifiche in corso confermeranno che il caso rientra sotto il controllo fusioni esercitato dal'Ue, "sarà competenza esclusiva della Commissione", ha detto, "valutare la sua compatibilità con le regole europee sulla concorrenza e noi agiremo di conseguenza".
12 di 17 - 08/4/2011 14:26
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Parmalat: Almunia, seguiamo da vicino acquisto quota da parte di Lactalis

08.04.2011

MILANO (MF-DJ)--Le autorita' antitrust dell'Unione Europea stanno
monitorando da vicino l'acquisto da parte dei francesi di Lactalis di una
partecipazione in Parmalat.

"Sto seguendo da vicino gli sviluppi dell'acquisto della partecipazione
in Parmalat da parte di Lactalis", ha confermato il commissario Ue alla
concorrenza, Joaquin Almunia, spiegando che "stiamo cercando di capire se
il caso e' impugnabile dall'Ue per un discorso legato alle concentrazioni.
Se lo sara', la Commissione avra' competenza esclusiva per valutare
l'eventuale compatibilita' con le norme Ue che regolano la concorrenza e
agiranno di conseguenza".

Da qualche settimana, Lactalis e' diventata il primo azionista
dell'azienda di Collecchio, di cui detiene una partecipazione del 29%.
red/est/ofb
13 di 17 - 08/4/2011 14:50
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
14:45

In rialzo Parmalat (+2,00%). In base alle indiscrezioni, infatti, Mediobanca, Unicredit, e Intesa Sanpaolo piu' Granarolo e la Cassa Depositi e Prestiti dovrebbero incontrarsi per definire i dettagli dell'offerta del consorzio italiano per entrare nel capitale di Parmalat sulla base di un progetto industriale. Sullo sfondo restano anche le dichiarazioni del commissario europeo Almunia e la decisione attesa del tribunale di Parma dopo la delibera assembleare impugnata da Lactalis per lo slittamento del Cda a giugno.
14 di 17 - 08/4/2011 15:09
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
Parmalat, bilaterale Tremonti-Barnier su misure Italia
venerdì 8 aprile 2011 14:53

Budapest, 8 aprile (Reuters) - Il ministro dell'Economia italiano Giulio Tremonti e il Commissario Ue per il mercato interno Michel Barnier si incontreranno oggi. Lo riferiscono fonti della Commissione Ue spiegando che a tema del colloquio bilaterale ci sarà la spiegazione, da parte dell'Italia, delle misure adottate dal governo su Parmalat (PLT.MI: Quotazione). I due discuteranno, inoltre, la posizione dell'Italia in merito alle norme europee sullo short selling. La direzione Mercato Interno della Commissione Ue ha inviato al ministero dell'Economia italiano una richiesta scritta di informazioni sulle mosse del governo riguardo alla Parmalat, oggetto di interesse da parte del gruppo alimentare francese Lactalis.
15 di 17 - 08/4/2011 15:21
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
PARMALAT: UE CHIEDE A ITALIA INFORMAZIONI SU NORME ANTI-SCALATA

15:15

(ASCA) - Godollo (Budapest), 8 apr - Il commissario europeo
al mercato interno, Michel Barnier, chiede informazioni alle
autorita' italiane sulla vicenda Parmalat-Lactalis e sulle
norme anti-scalata che il governo sta predisponendo. Lo ha
riferito la portavoce del Commissario spiegando che la
lettera formale per richiesta di informazioni e' stata
trasmessa all'ambasciatore italiano a Bruxelles.
16 di 17 - 08/4/2011 15:36
turipipa N° messaggi: 2314 - Iscritto da: 16/3/2006
fine settimana succederà qualcosa????????

17 di 17 - 09/4/2011 09:47
leomorabit N° messaggi: 379 - Iscritto da: 06/7/2006
Fondato fondo sovrano italiano con tra gli altri anche i cinesi e fondi esteri azionisti dotazione 20 miliardi.avoglia a comprarne di parmalat.
17 Commenti
1
Titoli Discussi
BIT:PLT 8.80 -2.2%
Planetel
Planetel
Planetel
Indici Internazionali
Australia 0.0%
Brazil -1.3%
Canada 0.0%
France 0.7%
Germany 0.5%
Greece 0.1%
Holland 0.7%
Italy 0.2%
Portugal 0.8%
US (DowJones) 0.2%
US (NASDAQ) -0.8%
United Kingdom 0.2%
Rialzo (%)
BIT:MFT 2.71 15.3%
BIT:SFL 1.51 9.4%
BIT:CASA 3.26 7.9%
BIT:ARN 19.50 6.9%
BIT:ABTG 4.01 6.4%
BIT:OR 391 5.3%
BIT:AEF 2.33 5.0%
BIT:IRE 2.71 4.5%
BIT:RN 0.14 4.4%
BIT:BIE 0.12 4.2%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20211024 10:10:20