MILANO (MF-NW)--Talea Group, societá quotata su Egm nata dal rebranding di Farmaè e leader nell'e-retailing di prodotti legati alla salute e benessere della persona e nei servizi media e di trasformazione digitale per le imprese, nel 2024 punta a migliorare sensibilmente la marginalità sia attraverso l'M&A sia grazie all'avvio di Talea Media.

E' quanto affermato da Riccardo Iacometti, presidente e a.d. di Talea Group, intervistato da Mf-Newswires dopo la recente pubblicazione dei conti semestrali. In dettaglio il gruppo ha registrato ricavi

consolidati pari a 72,9 milioni euro, in crescita del 37,9% a/a. I ricavi

consolidati adjusted, invece, hanno toccato quota 75,6 mln, in aumento del 37,7% a/a.

D: Come sta andando l'azienda? Siete in linea con i target del Piano che avete annunciato?

R: "I risultati del primo semestre 2023 hanno confermato la volontà del nostro gruppo di continuare a crescere e investire, nonostante l'attuale congiuntura macroeconomica complessa, perché per noi creare valore è da sempre una priorità. Abbiamo registrato una importante crescita dei ricavi, ampiamente superiore alla media di mercato, che testimonia la bontà della nostra strategia commerciale di diversificazione, grazie a cui abbiamo riportato un significativo aumento dei clienti, creando quindi la massa critica necessaria per ottenere nel lungo termine benefici in termini di economie di scala. Il nostro obiettivo per il prossimo anno è migliorare sensibilmente la marginalità e prevediamo di farlo, da un lato, attraverso una politica di M&A, incrementando la quota di mercato, dall'altro, grazie all'avvio di Talea Media che ci permetterà di valorizzare gli asset più strategici legati al nostro business, come le informazioni e gli spazi sui nostri canali digitali. L'implementazione di queste due importanti iniziative, che sono già entrate nella loro fase di realizzazione, insieme a una attenta gestione dei costi operativi, ci consentirà di realizzare gli obiettivi per il 2025".

D: Il piano prevede un forte focus sulla crescita organica. Quali saranno le direttrici di questa crescita?

R: "Le direttrici della crescita organica sono principalmente due.

Una riguarda l'area Consumers e prevede il consolidamento della leadership di mercato del Gruppo nell'eCommerce in cui operiamo con i brand Farmaè, AmicaFarmacia, Farmaeurope, DokiDaki, Sanort, Beautyè, Gooimp, Mood Concept Store e DocPeter. Grazie alla nostra capacità di gestire diverse piattaforme sui rispettivi segmenti di mercato, ci aspettiamo un'accelerazione della crescita dei ricavi dei brand appena acquisiti. La seconda direttrice di crescita riguarda l'area Industrial, dedicata ai servizi alle imprese tramite Talea Media e Valnan con cui contiamo di portare un significativo contributo al Gruppo, soprattutto in termini di marginalità".

D: Puntate anche a crescere all'estero. Quali saranno i primi paesi dove avete intenzione di entrare?

R: "L'avvio del processo di internazionalizzazione è uno degli elementi della nostra strategia di crescita. Puntiamo all'Europa e i primi Paesi dove abbiamo intenzione di entrare sono Inghilterra e Austria, oltre a Germania, Francia e Spagna dove siamo già presenti tramite lo sviluppo dell'approccio multi-store e la sottoscrizione di nuove partnership industriali strategiche".

D: Avete già delle trattative in corso per delle partnership all'estero?

R: "In termini di advertising, abbiamo una forte partnership con Google che ci consente un'attività ad hoc in lingua per ogni Paese e in termini di spedizioni con DHL stiamo lavorando all'implementazione di operation smart finalizzate a migliorare i tempi di consegna. L'evoluzione della nostra strategia sull'internazionalizzazione ad oggi è ancora legata alla centralità dal nostro Paese e quindi la finalità è migliorare la logica di servizio e orientare al meglio le esigenze dei consumatori".

D: Come sta andando Talea Media e quali sono le aspettative e prospettive per questa divisione?

R: "Dal nostro piano industriale è previsto che Talea Media inizi ad apportare i primi ricavi nel 2024, ma in realtà siamo già a lavoro e sta riscuotendo molto interesse da parte delle industries e dei più prestigiosi centri media. Per capire le sue prospettive di crescita dobbiamo partire dall'essenza di Talea Media e dal suo modello di business. Si tratta della nostra concessionaria che opera in maniera innovativa e ancora poco diffusa in Italia attraverso un nuovo strumento di advertising molto efficace in America: il Retail Media. Questo modello prevede la vendita di spazi e dati (online e offline) a brand e inserzionisti terzi, interessati a parlare ai clienti delle nostre piattaforme, permettendoci quindi di monetizzare informazioni e canali digitali, che rappresentano gli asset più strategici del nostro business consumer. Grazie ai dati che generiamo sulle nostre piattaforme eCommerce, infatti, siamo in grado di realizzare una profilazione molto precisa degli utenti: questo permetterà ai brand che sceglieranno di fare adv sulle nostre piattaforme di raggiungere i target desiderati".

D: Come è iniziata l'attività nel nuovo hub logistico a Nichelino e come questo hub si inserisce nella vostra strategia?

R: "L'hub logistico di Nichelino è già pienamente operativo e, considerando l'entrata recente di tre nuovi brand, è fondamentale per una gestione efficiente della merce delle nostre piattaforme digitali. Grazie alla completa automatizzazione, il nuovo impianto riduce notevolmente i tempi di consegna, nel Nord e Centro Italia, con una gestione dell'ordine in prospettiva addirittura entro 24 ore. La capacità logistica della nuova struttura piemontese ci permette, inoltre, di ampliare ulteriormente l'assortimento di prodotti, favorendo anche l'ingresso in nuovi settori merceologici. Il tutto con una attenzione costante ai temi di sostenibilità e un efficientamento dei costi del 30%".

D: Avete in programma la realizzazione di altri hub?

R: "Ad oggi con 6.500 mq in Toscana e 13.000 in Piemonte siamo in grado di arrivare serenamente a 350 mln di fatturato. Continueremo a lavorare sull'efficientamento grazie a continui sviluppi tecnologici relativi all'automazione per garantire una struttura di supply chain snella e sempre allineata al continuo divenire del nostro sviluppo del business".

D: Dopo l'acquisto di Gooimp, Mood Concept Store e DocPeter avete altre acquisizioni in programma?

R: "Tra la fine di quest'anno e il 2024, contiamo di portare a termine altre operazioni che ci permetteranno di rafforzare la quota di mercato e sfruttare a pieno le capacità logistiche del Gruppo. Guardiamo a realtà che operano nel mondo salute e benessere o comunque in settori adiacenti. Riteniamo ci siano interessanti opportunità anche in prospettiva di integrazione sinergica alla proposizione di offerta attuale che non cannibalizzi la quota consolidata ma la migliori in termini di value proposition sul consumatore e come valore di audience a vantaggio di Talea Media".

fus

marco.fusi@mfnewswires.it

 

(END) Dow Jones Newswires

October 11, 2023 07:38 ET (11:38 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Farmae (BIT:FAR)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Farmae
Grafico Azioni Farmae (BIT:FAR)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Farmae