Registration Strip Icon for default Registrati gratuitamente per ottenere quotazioni in tempo reale, grafici interattivi, flusso di opzioni in tempo reale e altro ancora.

News by logo news

Enel e Iveco volano a Piazza Affari dopo le trimestrali superiori alle previsioni

Enel guadagna oltre il 3% grazie alla crescita dell’utile e alla cessione di due controllate in Perù. Fa ancora meglio Iveco (+6%) dopo la conferma della guidance 2024

Autore: Antonio Cardarelli, Financialounge.com
10/05/2024

Enel e Iveco volano a Piazza Affari dopo le trimestrali superiori alle previsioni
Nella seduta positiva di Piazza Affari spiccano i titoli Enel e Iveco. Il titolo Enel viaggia in rialzo di oltre il 3% dopo la presentazione, nella serata di ieri, dei conti trimestrali. Il margine operativo lordo è salito dell'11,6% a 6,094 miliardi e il risultato netto ordinario a 2,180 miliardi (+44,2%). L'utile netto del Gruppo a 1,931 miliardi sale dell'86,8%. Nel dettaglio, la multiutility ha chiuso il primo trimestre 2024 con ricavi a 19,43 miliardi in calo del 26,4% per la progressiva discesa dei prezzi, le minori quantità di energia vendute sui mercati finali, nonché il minor ricorso alla generazione da fonte termoelettrica.

LA CESSIONE DI ENEL GENERACION PERÙ

Inoltre, nella giornata di oggi, Enel ha fatto sapere di aver ceduto totalità delle partecipazioni detenute nelle società di generazione elettrica Enel Generacion Perù e Compania Energetica Veracruz a Niagara Energy. Il corrispettivo totale è pari a circa 1,3 miliardi di dollari. Tornando ai conti presentati ieri, l'indebitamento finanziario netto si attesta a 60,696 miliardi (60,163 miliardi a fine 2023, +0,9%). “I solidi risultati del primo trimestre 2024 confermano l'efficacia delle azioni manageriali intraprese con il Piano Strategico 2024-2026, nonche' la resilienza del nostro modello di business in tutti i Paesi di presenza”, ha commentato il cfo di Enel Stefano De Angelis.

I CONTI DI IVECO

Fa ancora meglio (+6%) il titolo Iveco, che oggi ha presentato i conti del primo trimestre. I numeri sono andati oltre le attese e la guidance 2024 è stata confermata. Per l'anno Iveco Group attende un Ebit adjusted consolidato tra 920 e 970 milioni di euro, ricavi netti delle attività industriali in calo di circa il 4% rispetto al 2023, Ebit adjusted delle attività industriali tra 790 e 840 milioni, free cash flow delle attività industriali tra 350 e 400 milioni e investimenti delle attività industriali per circa 1 miliardo di euro.

RICAVI E UTILI

Per quanto riguarda i conti trimestrali, i ricavi consolidati si sono attestati a 3,367 miliardi di euro (contro un consensus per 3,35 miliardi), in linea con il primo trimestre 2023, e ricavi netti delle attività industriali stabili a 3,283 miliardi (contro un consensus per 3,26 miliardi. Il gruppo ha messo a segno un utile netto di 22 milioni (uno in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso) e un utile netto adjusted di 153 milioni (raddoppiato e comunque superiore alle stime anche includendo un effetto una tantum di 115 milioni). L'Ebit adjusted è pari a 233 milioni (in aumento del 33,9%, e meglio dei 168 milioni attesi dagli analisti), con un margine del 6,9% (in crescita di 170 punti base).

Tutte le news

Solo fonti di qualità

CERCA PER FONTE
button ADVFN Italia News
button Financialounge News


Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

ADVFN Network