Gentili Clienti, Vi informiamo che il servizio di assistenza per via Telefonica e chat sara' temporaneamente sospeso fino al giorno 27 Maggio, vi preghiamo di contattarci via email a support@advfn.it per ogni evenienza.


Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Seri Industrial (SERI)

- Modificato il 03/8/2019 14:34
GIOLA N° messaggi: 27475 - Iscritto da: 03/9/2014
Grafico Intraday: Seri IndustrialGrafico Storico: Seri Industrial
Grafico IntradayGrafico Storico

 

EX KREnergy





Lista Commenti
370 Commenti
  3   ... 
41 di 370 - 08/9/2020 14:14
SERI INDUSTRIAL N° messaggi: 174 - Iscritto da: 08/9/2020
che mi dite meglio vendere ?
42 di 370 - 08/9/2020 15:25
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Il commento dell'esperto industriale serio :


La tendenza ad una settimana di Seri Industrial è più fiacca rispetto all'andamento dell'indice di riferimento. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.
L'andamento di breve periodo di Seri Industrial mostra una tendenza moderatamente positiva con prima area di resistenza stimata a quota 3,425 e supporto a 3,275.
In tale contesto ci si attende un miglioramento della curva verso i nuovi top visti a 3,575.
43 di 370 - 08/9/2020 16:34
SERI INDUSTRIAL N° messaggi: 174 - Iscritto da: 08/9/2020
JIMMY CHE NE DICI di REPIOMBO SRL a Calitri ?
44 di 370 - 08/9/2020 16:35
SERI INDUSTRIAL N° messaggi: 174 - Iscritto da: 08/9/2020
e della FIB SUD SRL a NUSCO ? TUTTE DEL GRUPPO SERI
45 di 370 - 08/9/2020 17:31
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

La Fib Sud riapre i battenti, il Gruppo Seri rilancia in Irpinia

Si riaccendono le luci agli stabilimenti dell'ex Mp di Nusco, azienda impegnata nella produzione di batterie, che dopo quattro anni di contratto di solidarietà e incertezze lavorative riapre i battenti. Il gruppo Seri infatti ha investito anche a Pianodardine e a Calitri Scalo

46 di 370 - 08/9/2020 17:31
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Alcune delle aziende che insistono nell'area industriale di Nusco Lioni Sant'Angelo dei Lombardi
47 di 370 - 08/9/2020 17:32
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Ripartono gli stabilimenti della Fib Sud dell’area industriale di Nusco.

Da questa mattina gli operai saranno nuovamente a lavoro dopo una fase di grande concitazione fra l’azienda, sindacati e lavoratori.

Dopo settimane di alta tensione infatti, le parti hanno trovato la quadra e raggiunto l’accordo per riaccendere le luci dello stabile di Contrada Fiorentine.

L’azienda, che fa riferimento al Gruppo Seri, ha revocato tutte le lettere di licenziamento, a promosso nuove soluzioni per tutti i 29 i lavoratori.


48 di 370 - 08/9/2020 17:33
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Nell’area industriale di Nusco

49 di 370 - 08/9/2020 17:33
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

A partire da oggi, 18 operai sono stati convocati a lavoro con un contratto part time di 24 ore settimanali, mentre due saranno accompagnate al pensionamento e 9 saranno trasferite fra Avellino presso gli stabilimenti della Igs Pianodardine, e Calitri, presso gli stabilimenti della Repiombo. La Fib Sud aveva rilevato già quattro anni gli stabilimenti della Mp, azienda impegnata nella produzione di batterie e alimentatori per auto, ma non era mai riuscita a far decollare l’azienda nuscana.

I lavoratori hanno lavorato con contratto di solidarietà negli ultimi 4 anni, in attesa della svolta definitiva che garantisse un contratto a tempo indeterminato. Quattro anni lunghissimi di dure battaglie sindacali, che hanno raggiunto un accordo grazie all’intervento del Prefetto di Avellino Maria Tirone, di tutte le sigle sindacali e grazie all’impegno dei lavoratori. La mancanza di accordo aveva aperto la strada alla procedura di licenziamento collettivo. Il contratto di solidarietà infatti, era scaduto il 30 agosto, e le maestranze hanno assistito a settimane di carteggi fra azienda e sindacati.

Dopo il contratto part time di avviamento, ai 18 lavoratori in forza del gruppo Seri è stato garantito il full time. Con gli investimenti a Pianodardine e a Calitri Scalo, l’azienda ha rafforzato la sua presenza in Irpinia, esplorando un settore altamente innovativo come quello del riciclo delle batterie. Non solo. La presenza del Gruppo nel parterre della Whirpool di Caserta, non si esclude una ‘estensione’ anche in Irpinia delle attività legate all’elettronica.

50 di 370 - 08/9/2020 17:34
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Gli operai della Mp di Nusco in sciopero davanti ai cancelli dell’azienda

.

51 di 370 - 08/9/2020 17:34
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Sospiro di sollievo dunque per le maestranze del comprensorio, che hanno affrontato quattro anni di contratto di solidarietà, e che hanno difeso il loro lavoro con le unghie e con i denti, reagendo anche alle incursioni dei ladri, che spesso hanno fatto incursione presso gli stabilimenti.

Per mitigare il rischio di un abbandono definitivo da parte degli imprenditori, gli operai si erano organizzati in turni per sorvegliare il capannone e impedire ai malavitosi di rubare rame e altre attrezzature utili alla catena produttiva.

52 di 370 - 08/9/2020 17:37
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

A Nusco nasce la Newco Sai, l’eccellenza dell’automotive europea in Irpinia

L'INIZIATIVA QUINQUENNALE DI SCHLOTE ITALIA NELL'ALTA IRPINIA, CUORE DEL FUTURO INNOVATIVO DELL'AUTO EUROPEA. Mercoledì 2 settembre a Sant'Angelo dei Lombardi sarà annunciato un investimento totale di 52 milioni per un fatturato a regime di 70 milioni con 150 tra tecnici e operai impiegati

53 di 370 - 08/9/2020 17:39
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

A Nusco nasce la Newco Sai, l’eccellenza dell’automotive europea in Irpinia. In provincia di Avellino l’Italia protagonista della sfida tecnologica innovativa riparte, puntando sul Sud. Si chiama S.A.I., Schlote Automotive Italia, la Newco protagonista di una eccezionale convergenza di investimenti italiani ed esteri di importante rilevanza tecnologica nel campo dell’automotive.

A Nusco nasce la Newco Sai, l’eccellenza dell’automotive europea in Irpinia
54 di 370 - 08/9/2020 17:42
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

IL SUD FULCRO ECONOMICO: A NUSCO NASCE LA NEWCO SAI. Sono tre i gruppi coinvolti, per una joint venture consolidata da anni di collaborazione, che sotto le insegne della S.A.I. si insedieranno nel polo industriale di Nusco, in provincia di Avellino, area che – grazie ai costanti investimenti del gruppo Sira Industrie – si impone con questa operazione sempre più come polo di rilevanza strategica non solo per il territorio irpino e per il Mezzogiorno, ma per l’intero comparto automotive nazionale.

Schlote, gruppo leader nelle lavorazioni meccaniche di precisione e componenti per telai e trasmissioni di auto, con sede ad Harsum in Germania
55 di 370 - 08/9/2020 17:42
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

I PROTAGONISTI. Schlote, gruppo leader nelle lavorazioni meccaniche di precisione e componenti per telai e trasmissioni di auto, con sede ad Harsum in Germania; BOHAI TRIMET, società tedesca del gruppo cinese BAIC, specializzata nella produzione di componenti per il comparto automotive; Sirpress, azienda italiana del gruppo Sira Industrie, leader nella produzione di stampi e getti pressofusi in alluminio per automotive: sono gli attori protagonisti di questa innovativa Newco.

.

56 di 370 - 08/9/2020 17:43
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

IL 2 SETTEMBRE SI PRESENTA IL PROGETTO A SANT’ANGELO DEI LOMBARDI. L’iniziativa industriale sarà presentata nel corso di un incontro dal titolo: ‘L’Italia protagonista riparte dal Sud’. Si svolgerà mercoledì 2 settembre, alle ore 10.30, presso l’Abbazia del Goleto, a Sant’Angelo dei Lombardi. Interverranno: Jürgen Schlote Presidente di Schlote; Luigi Mattina CEO di BOHAI TRIMET; Valerio Gruppioni Presidente di Sira Industrie. I lavori saranno moderati da Roberto Napoletano, Direttore del Quotidiano del Sud. Alla discussione parteciperanno inoltre Maurizio Marchesini Vicepresidente di Confindustria con delega alle filiere e alle medie imprese, Paolo Scudieri presidente dell’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) e titolare di Adler Group, Domenico Arcuri Ad Invitalia, Ciriaco De Mita Sindaco di Nusco e Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania. La presentazione ufficiale si terrà nella suggestiva cornice dell’Abbazia del Goleto (www.goleto.it) a Sant’Angelo dei Lombardi, in Irpinia, a rimarcare ancora una volta il fondamentale rapporto con il territorio, il legame con la storia e le radici e la proiezione delle idee verso il futuro.

A Sant’Angelo dei Lombardi sorge la splendida Abbazia del Goleto
57 di 370 - 08/9/2020 17:43
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

LA MISSION DELLA JOINT VENTURE. Per conto di BOHAI TRIMET, S.A.I. eseguirà le lavorazioni meccaniche sui getti pressofusi realizzati da Sirpress che confluiranno negli stabilimenti Magna PT a Bari, per essere sottoposti ad assemblaggio e distribuzione alle principali case automobilistiche.

UN INVESTIMENTO IN ALTA IRPINIA DI 52 MILIONI DI EURO CON 150 TRA OPERAI E TECNICI E 70 MILIONI DI FATTURATO A REGIME. Quarantamila metri quadrati, di cui 14.000 coperti, 150 tra tecnici e operai che verranno formati con stage in Italia e in Germania, 5 linee produttive completamente automatizzate, 10 macchine per ogni linea per un investimento totale di 52 milioni di euro e un fatturato a regime di circa 70 milioni di euro: sono questi i numeri del piano quinquennale dell’operazione S.A.I.

Il Presidente di Anfia, Paolo Scudieri (a sinistra); il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il COO EMEA di Fiat Chrysler Automobiles, Pietro Gorlier
58 di 370 - 08/9/2020 17:44
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

A POCHI CHILOMETRI SORGERÀ A LIONI ANCHE IL LABORATORIO PER L’AUTO DEL FUTURO. A pochi chilometri da Nusco, si svilupperà il programma di ricerca Borgo 4.0, che porterà a Lioni 74 milioni di investimenti per progettare e sperimentare la smart mobility, cioè il combinato di auto e strade ad alta automazione e connettività.

Approvato il 22 aprile scorso dalla Regione Campania il Piano strategico di sviluppo della Piattaforma tecnologica per la Mobilità Sostenibile e Sicura “Borgo 4.0”, si sta dando avvio in piena emergenza pandemica alla fase negoziale tra gli attori istituzionali, tra l’ANFIA (associazione nazionale dell’industria automotive) e la partnership tecnologica che a Lioni realizzerà il laboratorio industriale. Ispiratore e riferimento di questo progetto è l’imprenditore napoletano Paolo Scudieri, presidente della Adler Pelzer e della stessa ANFIA.

“Il progetto Borgo 4.0 è l’integrazione strategica di azioni di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica, sperimentazione di nuovi modelli e di nuove tecnologie della mobilità che vedono coinvolte 54 imprese, le 5 Università campane con i centri di ricerca pubblici e il CNR, in un piano complessivo di investimenti di oltre 76 milioni di euro, 27 dei quali rappresentati dal cofinanziamento privato delle imprese”. Con l’iniziativa a Nusco con la Newco SAI, l’Alta Irpinia consolida la sua vocazione industriale nel settore dell’automotive italiano ed europeo.

59 di 370 - Modificato il 08/9/2020 17:49
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Economia

Borgo 4.0 a Lioni, Scudieri ha presentato il progetto di Adler

al Premier Conte

Presso l’azienda Altergon Italia Srl di Morra De Sanctis il Presidente di Adler Penzer e di Anfia ha presentato al Premier Giuseppe Conte il progetto "Borgo 4.0 -

Dalla tecnologia sostenibile a un nuovo umanesimo",

fornendo in anteprima alle rappresentanze istituzionali e imprenditoriali presenti i dettagli del programma scientifico per lo sviluppo

e la sperimentazione dei futuri modelli di auto e mobilità.

Il numero uno della Adler Group Paolo Scudieri ha illustrato al Premier Giuseppe Conte il Borgo 4.0 a Lioni, progetto di ricerca dell’auto del futuro. Davanti ad una riservatissima platea adunata alla Altergon Italia di Morra De Sanctis, è stato anticipato il progetto che dovrà riqualificare il tradizionale borgo di Lioni in città intelligente, per consentire l’allestimento del laboratorio di sperimentazione dell’auto a crescente automazione. “Borgo 4.0- dalla tecnologia sostenibile ad un nuovo umanesimo”, è stato il tema dell’incontro riservato agli imprenditori, alla deputazione irpina e alle rappresentanze istituzionali regionali.

Il Premier Giuseppe Conte al Conservatorio Cimarosa di Avellino, con gli studenti, accolto dal Presidente Luca Cipriano e dal Prefetto, Maria Tirone

Non ha partecipato il Comune di Lioni, che fa parte della filiera istituzionale con la Regione Campania tra i principali partner. La presentazione presso la Altergon del progetto al Premier è arrivata in un momento cruciale per il programma avviato da oltre un anno, a pochi mesi dall’avvio dell’intervento, per il quale la Regione Campania si prepara ad affidare la responsabilità.

La Altergon di Morra De Sanctis

BORGO 4.0 A LIONI. L’ALTA IRPINIA ENTRA NEL FUTURO DELLE SMART CITIES. Con il Borgo 4.0 Lioni sarà dotata delle infrastrutture obbligatorie previste dal decreto “smart road”, necessarie per sperimentare su strada l’auto ad elevata automazione. Avrà la rete 5G per connessioni veloci, diversi sistemi di rilievo e monitoraggio in tempo reale, quindi V2I e V2X, sistemi che consentono al veicolo su strada di dialogare con l’ambiente circostante. Nei prossimi anni Lioni stessa sarà una cittadina del prossimo futuro.

Paolo Scudieri, presidente dell’Adler Group e dell’Anfia (la associazione che riunisce la filiera automobilistica nazionale)

IMPEGNATA A SUPPORTO DEL LABORATORIO L’ANFIA, LA FILIERA AUTOMOBILISTICA NAZIONALE. Su questo fronte ha lavorato nei mesi precedenti l’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) che ha selezionato una cordata di imprese, università, istituzioni e aziende private che si occupano della parte scientifica, per elaborare modelli di innovazione sulla mobilità. Il progetto si svilupperà a Lioni, dove questa cordata di operatori elaborerà vari modelli sia di auto intelligenti, ad idrogeno e non, sia con vari livelli di automazione che saranno testate in Alta Irpinia con il progetto Borgo 4.0 a Lioni.

Borgo 4.0 “col 5G per testare l’auto a idrogeno in Alta Irpinia”, Scudieri ringrazia De Luca. Nella foto: la visita del Governatore agli stabilimenti Adler Pelzer

Presente nella partnership, la Regione Campania si farà carico degli investimenti nevessari alla trasformazione di Lioni “da borgo tradizionale a città intelligente”, con la viabilità digitalizzata. Un progetto di digitalizzazione peraltro già previsto per la Salerno Reggio Calabria dal Mise, e che potrebbe incrociare anche la parte dell’Ofantina che collega Lioni all’imbocco dell’autostrada stessa. In attesa di conoscere il dettaglio tecnico operativo del progetto illustrato da Scudieri al Premier, è doveroso sottolineare che nel bando dell’Anfia si cita espressamente che il progetto viene candidato a valere sui fondi 2014-2020; tale per cui il programma dovrà concludersi entro la scadenza di rendicontazione.

Smart road

IN ALTA IRPINIA NASCERANNO L’AUTO DEL FUTURO E LA MOBILITÀ DEL XXI SECOLO. Lioni svolgerà “un ruolo attivo nel supporto alle sperimentazioni attraverso la riqualificazione delle sue infrastrutture urbane, che dovranno essere rese idonee allo sviluppo delle nuove tecnologie e dei nuovi modelli di mobilità sostenibile e sicura”. A Lioni opereranno unite in una filiera imprese di varie dimensioni, l’università e gli organismi di ricerca. A Lioni queste realtà connesse in una logica di filiera, svilupperanno soluzioni tecnologiche radicalmente innovative, testando nuovi modelli di veicolo pensati, progettati e costruiti per dare forma alla mobilità del futuro. Lioni sarà il laboratorio di sperimentazione sul campo urbano di questi veicoli, rendendo compiuto il Piano Strategico. In questo quadro, il Comune di Lioni sarà un partner essenziale per questo progetto, il luogo dove si verificheranno i risultati della ricerca. Per questo, come è oramai noto negli ambienti industriali e accademici nazionali interessati al settore della mobilità, il Presidente dell’Adler Group, Paolo Scudieri, sta lavorando con l’amministrazione comunale di Lioni alla costruzione del laboratorio urbano digitale “intelligente”, dove si sperimenteranno tutti i prototipi, dall’auto elettrica a idrogeno a quella senza guidatore. La cittadina di Lioni è stata scelta tra i 25 Comuni risultati idonei (sui 30 partecipanti) al bando regionale per manifestazione di interesse promosso dalla Regione Campania, che ha deciso con il Governatore Vincenzo De Luca di giocare un ruolo strategico e propulsivo nella ricerca automobilistica sostenibile.

Smart city

IL LABORATORIO SVILUPPERÀ LA SMART MOBILITY: LE TRAIETTORIE TECNOLOGICHE PRIORITARIE. La ricerca avviata punta a sviluppare la cosiddetta Smart Mobility, la mobilità intelligente digitale, su due tematiche e 13 traiettorie tecnologiche prioritarie. Sono presenti nel bando per manifestazioni di interesse, promosso da Anfia con l’obiettivo di selezionare la filiera delle imprese. Per Veicoli leggeri ed efficienti: nuove tecniche e tecnologie di Testing & Validation per la verifica e validazione per qualifica e certificazione di sistemi e componenti; sviluppo di processi produttivi e design integrato per prodotti strutturali e non basati su materiali a ridotto impatto ambientale e/o alta riciclabilità; tecnologie per l’ottenimento di materie prime anche da riuso e riciclo; processi di fabbricazione/assemblaggio/ movimentazione per linee flessibili e ad elevato livello di automazione (Industry 4.0); tecnologie per gli azionamenti di propulsione/trazione elettrica ad alte performance; soluzioni per l’efficienza energetica del veicolo e delle infrastrutture mediante contenimento degli inquinanti e/o riduzione dei consumi energetici; sistemi innovativi per l’alimentazione alternativa; soluzioni per il miglioramento il confort alla guida del mezzo di trasporto. Per le Strade intelligenti e sicure: tecnologie per la sicurezza del veicolo e dei passeggeri: soluzioni real time, attive, passive, e di tipo preventivo; sistemi per l’ottimizzazione del traffico e della gestione delle infrastrutture; metodologie e tecnologie per l’efficientamento dei flussi logistici di merci, persone e servizi; sistemi integrati per la situation awareness ed il supporto operativo per la gestione delle infrastrutture di trasporto; sistemi a supporto del passeggero.

60 di 370 - Modificato il 08/9/2020 17:48
JIMMY GORGONZOLA N° messaggi: 2706 - Iscritto da: 31/7/2020

Paolo Scudieri a Lioni: nascerà qui l’auto che cambierà la vita della gente

Il Presidente di Anfia e del Gruppo Adler Pelzer è intervenuto nella sala consiliare della cittadina altirpina alla presentazione del libro intervista a sua madre, Milena Buonassisi:

"Con gli occhi di Milena. L'Irpinia, andata e ritorno sui binari del '900", di Paola Liloia (Edizioni Delta3)

Paolo Scudieri a Lioni ha illustrato e descritto il suo progetto pensato per innovare radicalmente il concetto di mobilità nei prossimi decenni. “Nascerà qui l’auto che cambierà la vita della gente”, ha spiegato, parlando non senza emozione ad una platea affollata di giovani, intervendo accanto alla protagonista della giornata irpina, sua madre. La signora Milena Buonassisi a Lioni ha legato con il suo racconto familiare due epoche segnate dalla tecnologia per la mobilità, nel segno di una innovazione scientifica che è sociale. Come un giorno nel borgo altirpino la famiglia Capasso con la prima pompa di benzina, aprì la strada del piccolo borgo modernizzato dalla ferrovia alla rivoluzione dell’automobile, ora un’altra pompa, quella a idrogeno progettata dalla stessa famiglia Capasso Scudieri, spingerà negli stessi luoghi il prototipo di un’auto futura, pensata per cambiare il mondo ben oltre i confini di questo paese dell’entroterra campano”. L’imprenditore napoletano di Ottaviano, cittadino onorario di Lioni, è tornato in Alta Irpinia per un pomeriggio a metà tra ricordo e racconto, non deludendo le attese, parlando in maniera suggestiva del suo disegno destinato a cambiare con la mobilità il rapporto tra uomo e habitat urbano moderno. Con il progetto Borgo 4.0 questi luoghi, l’Alta Irpinia, sperimenteranno le strade del futuro, le smart roads, prima ancora che l’automobile 4.0 automatizzata, intelligente, elettricamente silenziosa (leggi il programma avviato dalla Regione Campania). In una sala consiliare gremita a Lioni, ha partecipato alla presentazione del libro «Con gli occhi di Milena. L’Irpinia, andata e ritorno sui binari del ‘900», edito da Delta 3 edizioni.

Paolo Scudieri a Lioni, intervistato da Ottochannel

IL RICORDO DEL FUTURO. Il volume ripercorre la storia della famiglia Buonassisi-Scudieri e della comunità di Lioni. Un viaggio nel tempo attraverso i ricordi della signora Milena Buonassisi, madre di Paolo Scudieri, che ha affidato emozioni e riflessioni alla giornalista Paola Liloia. Hanno partecipato: Yuri Gioino (sindaco di Lioni), don Tarcisio Gambalonga (parroco di Lioni), Silvio Sallicandro (editore), Fausta Palmieri (insegnante), Paolo Scudieri (imprenditore), Rosetta D’Amelio (presidente del Consiglio regionale della Campania), Paola Liloia (autrice del libro). I lavori sono stati moderati dal giornalista Pierluigi Melillo, presente la signora Milena Buonassisi. I proventi della vendita del libro saranno interamente devoluti ad attività dedicate a persone con disabilità. «La dolcezza dei ricordi della signora Milena Buonassisi in Scudieri, il suo sguardo fiero, costituiscono la scintilla per un’intervista che ripercorre un secolo, il ‘900, e la storia di due famiglie di imprenditori», è il tema de libro. «Il Sud e l’Irpinia, una provincia con i suoi paesaggi e le sue trasformazioni urbanistiche e sociali, fungono da sfondo silenzioso al fluire del tempo. E una ferrovia ultracentenaria lega indissolubilmente eventi storici e amori, successi e tragedie, partenze e ritorni. Il tutto confluisce in un racconto biografico su due piani temporali, che tende costantemente verso un futuro possibile. La signora Milena è custode della memoria familiare e con essa della memoria dei luoghi: perché la grande Storia è figlia di tante piccole storie».

370 Commenti
  3   ... 
Titoli Discussi
BIT:SERI 7.43 1.1%
Seri Industrial
Seri Industrial
Seri Industrial
Indici Internazionali
Australia 0.0%
Brazil 1.7%
Canada 0.0%
France 1.2%
Germany 1.4%
Greece -0.2%
Holland 1.6%
Italy -0.1%
Portugal 2.7%
US (DowJones) 2.0%
US (NASDAQ) 1.3%
United Kingdom 1.7%
Rialzo (%)
BIT:SPM 5.41 401.6%
BIT:PRM 0.39 23.7%
BIT:CBB 1.49 16.4%
BIT:FHR 0.92 13.6%
BIT:DIT 1.29 12.7%
BIT:CLA 2.60 10.9%
BIT:AGA 1.61 10.7%
BIT:KI 0.01 8.5%
BIT:YIV 0.02 8.2%
BIT:HI 1.41 8.1%
La tua Cronologia
BIT
BMPS
Monte Pasc..
BITI
FTSEMIB
FTSE Mib
BIT
UCG
Unicredit
NASDAQ
AAPL
Apple
FX
EURUSD
Euro vs Do..
Le azioni che visualizzerai appariranno in questo riquadro, così potrai facilmente tornare alle quotazioni di tuo interesse.

Registrati ora per creare la tua watchlist personalizzata in tempo reale streaming.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20220523 16:47:57