ROMA (MF-NW)--Tim ha firmato l'accordo per la vendita della rete a Kkr e si è detta pronta a difendersi nelle sedi opportune contro le dichiarazioni che hanno creato incertezza sui mercati generando movimenti al ribasso sul titolo. E' quanto si legge in una nota della società in cui si precisa che, a seguito delle decisioni prese dal cda domenica scorsa, la telco ha sottoscritto il transaction agreement relativo

a Netco con Optics BidCo (società controllata da Kkr e come ulteriore

investitore Azure Vista, società interamente controllata da Abu Dhabi

Investment Authority).

L'ACCORDO PER LA CESSIONE DI NETCO

L'intesa disciplina il conferimento da parte di Tim di un ramo d'azienda -costituito da attivitá relative alla rete primaria, all'attivitá wholesale e dall'intera partecipazione nella controllata

Telenergia- in FiberCop, societá che giá gestisce le attivitá relative

alla rete secondaria in fibra e rame, e il contestuale acquisto da parte

di Optics Bidco dell'intera partecipazione detenuta da Tim in FiberCop

medesima, all'esito del predetto conferimento (FiberCop post conferimento

"Netco"). Il transaction agreement prevede che alla data del closing

dell'operazione si proceda alla sottoscrizione di un master services

agreement che regolerá i termini e le condizioni dei servizi che saranno

resi da NetCo a Tim e da Tim a NetCo a seguito del completamento

dell'operazione. Il perfezionamento dell'operazione è atteso per l'estate del 2024, una volta completate le attivitá prodromiche e soddisfatte le condizioni sospensive (completamento del conferimento della rete primaria, autorizzazione Antitrust, autorizzazione in materia di sovvenzioni estere distorsive e golden power).

TIM PRONTA A DIFENDERSI CONTRO DICHIARAZIONI CHE MUOVONO IL TITOLO

In relazione alle informazioni e alle dichiarazioni diffuse negli ultimi giorni e alla loro correttezza, Tim precisa di non ritenere "opportuno esprimersi sugli organi di stampa riservandosi di farlo nelle sedi opportune anche alla luce dei loro effetti sull'andamento ei corsi di Borsa".

NESSUN BONUS PER MANAGEMENT LEGATO A CESSIONE RETE

Tim smentisce "categoricamente" le indiscrezioni di stampa circa presunti bonus in favore del top-management e del suo amministratore

delegato, legati all'operazione per la cessione dell'infrastruttura di

rete fissa. Gli unici piani realmente esistenti, spiega la societá, sono quelli relativi ai sistemi di incentivazione per il management di breve (Mbo 2023) e di lungo termine (Long Term Incentive 2021-2023 e Stock Options 2022-2024) che si basano esclusivamente sull'andamento operativo

dell'azienda, mentre non sono stati stabiliti obiettivi legati alle operazioni straordinarie.

MOODY'S PRONTA AD ALZARE RATING SE OPERAZIONE NETCO ANDRA' A BUON FINE Intanto Moody's ha messo i rating di Tim sotto revisione per l'aggiornamento perchè, se la cessione di NetCo verrá completata come previsto, la prevista riduzione di 14 miliardi di euro del debito netto porterá a un significativo miglioramento del profilo finanziario della

societá, che piú che compenserá il deterioramento nel suo profilo di

business. Se l'operazione si concludesse come indicato dal gruppo telefonico, Moody's potrebbe migliorare il rating su Tim di uno o due notch.

vs

fine

MF NEWSWIRES (redazione@mfnewswires.it)

0711:02 nov 2023

 

(END) Dow Jones Newswires

November 07, 2023 05:02 ET (10:02 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni EEMS Italia (BIT:EEMS)
Storico
Da Gen 2024 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di EEMS Italia
Grafico Azioni EEMS Italia (BIT:EEMS)
Storico
Da Feb 2023 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di EEMS Italia