Fine Foods & Pharmaceuticals, Contract Development & Manufacturing Organization italiana indipendente che sviluppa e produce in conto terzi prodotti per l'industria farmaceutica, nutraceutica, cosmetica, dei biocidi e dei dispositivi medici, ha avviato svariate attività nel corso del 2022 per il benessere dei dipendenti, l'impegno per il territorio e l'aumento dell'uso di energia da fonti rinnovabili, migliorando la propria performance Esg.

Il gruppo, informa una nota, ha ricevuto riconoscimenti prestigiosi come il rating EcoVadis, che è passato da "Gold" a "Platinum" in un solo anno, che posiziona Fine Foods nell'1% delle migliori aziende del ranking globale.

Tra i vari riconoscimenti, l'accreditamento da parte di Regione Lombardia di "Luogo di lavoro che promuove la salute - Rete Whp Lombardia" grazie all'attivazione di buone pratiche nel campo della prevenzione oncologica, della promozione dell'attività fisica e della sana alimentazione.

Il gruppo ha dato, inoltre, il proprio contributo alla lotta contro i cambiamenti climatici attivando due nuovi impianti fotovoltaici presso gli stabilimenti che hanno aumentato di 550 kw la potenza di energia elettrica installata e interamente fornita da fonti rinnovabili.

Sono stati rispettati gli impegni presi nei confronti del territorio coinvolgendo più di 230 giovani discenti ed insegnanti, nello sperimentare attivamente cosa significhi lavorare in un'azienda come Fine Foods, affrontando tematiche legate alla valorizzazione delle diversità e alle modalità con le quali le aziende sono chiamate ad integrare la sostenibilità nel loro modello di business.

Fine Foods ha anche supportato i clienti nel calcolo della carbon footprint dei loro prodotti e, insieme, si sono cercate strategie per renderli più sostenibili. Inoltre, si sta impegnando nella selezione e nel test di nuovi materiali, in un'ottica di economia circolare.

La strategia del Gruppo ha previsto il coinvolgimento sempre più attivo e responsabile degli attori lungo tutta la supply chain ed è stato esteso il numero dei fornitori ingaggiati nel processo di valutazione e miglioramento delle loro performance in campo ambientale e sociale, con un focus sul rispetto dei diritti umani.

"Il modello di Business del Gruppo mira alla creazione di valore, non solo per l'azienda, per i clienti e per gli investitori, ma anche per l'ambiente e le persone", ha commentato Marta Pettena, Esg Manager del Gruppo Fine Foods. "Siamo molto orgogliosi delle attività che abbiamo portato avanti nel corso del 2022 rispetto a tutti e 6 i nostri pilastri di Sostenibilità, su cui poggia la nostra Strategia di Sostenibilità: Etica e Governance, Persone, Ambiente, Prodotti sostenibili, Catena di Fornitura, Sviluppo del Territorio".

"Fine Foods, pur consapevole delle sfide che le circostanze geo-politiche, economiche, ambientali e sociali stanno ponendo, allo stesso tempo rimane anche molto fiduciosa, poiché convinta che le nuove regole, che mirano ad integrare sempre di più la sostenibilità ambientale e sociale nei modelli di business delle imprese Europee, siano un'opportunità da cogliere per accelerare il percorso verso un futuro sostenibile, insieme ai clienti, ai fornitori, ai collaboratori e a tutti gli stakeholder", ha concluso Pettena.

com/zag

 

(END) Dow Jones Newswires

April 12, 2023 06:44 ET (10:44 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Fine Foods & Pharmaceuti... (BIT:FF)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Fine Foods & Pharmaceuti...
Grafico Azioni Fine Foods & Pharmaceuti... (BIT:FF)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Fine Foods & Pharmaceuti...