1. Home
  2. Investire
  3. Azioni
  4. Italia
  5. BIT
  6. Terna Trasmissione Elettricita Rete Nazionale (TRN)
  7. Bilanci

Bilancio - Dati Fondamentali Terna - Rete Elettrica Nazionale

Nome Compagnia:Terna - Rete Elettrica Nazionale
Descrizione:
Terna – Rete Elettrica Nazionale opera nel settore della trasmissione dell’energia elettrica; è il primo operatore indipendente in Europa e tra i principali al mondo per chilometri di linee elettriche gestiti. Il gruppo è proprietario della Rete di Trasmissione nazionale italiana dell’elettricità in alta e altissima tensione e gestisce 75.000 Km di linee al 30 giugno 2022. Il gruppo possiede in Italia le infrastrutture elettriche in alta e altissima tensione (AT e AAT) che costituiscono la Rete di Trasmissione Nazionale (RTN), ovvero quella parte del sistema elettrico che si colloca tra la produzione/importazione dell’energia e la distribuzione della stessa, ed è responsabile e concessionario delle attività di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete ad alta tensione e delle attività di sviluppo e manutenzione della RTN. Gli elementi costitutivi della rete sono: i trasformatori di AAT (altissima tensione) che prelevano l’energia dalle centrali elettriche nazionali o dai punti di confine per l’energia importata; le linee di alta e di altissima tensione che trasportano l’energia; le stazioni di trasformazione che cedono l’energia alle società di distribuzione (che portano l’energia elettrica agli utenti). Il gruppo svolge le attività di esercizio, manutenzione e sviluppo della rete, al fine di consentire il trasporto dell’energia elettrica dagli impianti di produzione, o dai punti di interconnessione con le reti estere (nel caso di energia elettrica importata), sino ai punti di interconnessione con le reti di distribuzione e/o ai punti di prelievo dei clienti finali direttamente connessi con la RTN. Terna delibera ed esegue gli interventi di sviluppo della RTN sulla base di un piano decennale approvato ogni anno dal Ministero dello Sviluppo Economico. Inoltre in Italia il gruppo offre anche servizi ad altri operatori del settore elettrico (sia del gruppo Enel, sia terzi) legati alle proprie competenze nel campo della progettazione, realizzazione, esercizio e manutenzione delle infrastrutture in AT e AAT e al telecontrollo di reti tecnologiche distribuite sul territorio, nonché servizi nel campo delle telecomunicazioni (principalmente locazione di infrastrutture o spazi per l’installazione di apparecchiature di telecomunicazioni, nell’appoggio di fibra ottica su infrastrutture di proprietà e nell’attività di manutenzione e sviluppo). Il gruppo gestisce in sicurezza la RTN e ha la responsabilità (365 giorni l’anno, 24 ore su 24), della trasmissione e del dispacciamento dell’energia e quindi della gestione in sicurezza dell’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica in Italia. Fornisce inoltre servizi in regime di concessione e ne garantisce la sicurezza, la qualità e l’economicità e assicura parità di condizioni di accesso a tutti gli utenti delle reti. Terna Plus è la società responsabile dello sviluppo dei nuovi business nel mondo.
Amm. Delegato:Stefano Antonio DonnarummaIndirizzo Web:www.terna.it
Presidente:Valentina BosettiTel:06 83138111
Indirizzo:Viale Egidio Galbani, 70Fax:06 83138317
Comune:RomaEmail:omar.albayaty@terna.it
Nazione:ItaliaISIN:IT0003242622
CAP:00156
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 7,464 0,184 [2,53%] 7,476 7,48 4.173.057 7,484 7,282
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 7,326 7,28 15.002.580.288 2.009.992.000 - 16,86 5,97-8,37

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente7,28
Cap. di mercato14.632.741.760
Azioni circolanti2.009.992.000
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana7,487,19
4 Settimane7,487,06
12 Settimane7,516,88
1 Anno8,375,97
3 Anni8,374,53
5 Anni8,374,39

Grafico Azionisti

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Ricavi delle Vendite e delle Prestazioni1.297.8001.216.6002.534.5002.377.500
EBITDA946.900909.9001.854.8001.811.000
EBIT607.400584.4001.200.4001.176.600
Risultato di pertinenza del Gruppo398.100384.600789.400785.500
Risultato Netto400.600386.000790.800795.300
Cash Flow----
Patrimonio Netto Complessivo5.882.1004.475.8004.713.0004.415.800
Posizione Finanziaria Netta-9.059.100-9.777.000-10.004.100-9.266.800
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2022 - Risultati positivi per Terna nel primo semestre 2022.
I ricavi complessivi sono saliti del 5,9% a 1.330,8 milioni (e i soli ricavi caratteristici del 6,7% a 1.297,8 milioni mentre gli altri proventi sono scesi del 17,7% a 33,1 milioni), in presenza in Italia di ricavi delle attività regolate in crescita del 5,5% a 1.153,6 milioni grazie all’incremento della RAB al netto della riduzione del WACC riconosciuto per il 2022.
I ricavi non regolati sono saliti del 9% a 177,2 milioni soprattutto grazie all’apporto del gruppo LT, mentre non sono presenti ricavi all’estero (0,3 milioni nel primo semestre 2021).
I costi operativi nel complesso sono aumentati in misura più che proporzionale al trend dei ricavi; in particolare i costi per consumi di materie prime sono saliti del 9,6% a 97,5 milioni e le spese per il personale del 13,2% a 166,8 milioni (al 30/6/2022 i dipendenti del gruppo erano 5.315, con un incremento di 179 unità rispetto a fine 2021 per la copertura dei fabbisogni necessari alla realizzazione del piano di investimenti previsto dal Piano Industriale 2021 – 2025).
Il costo per servizi e beni di terzi è aumentato del 13,2% a 106,4 milioni mentre gli altri costi, meno rilevanti, sono scesi del 19,4% a 13,3 milioni.
Nel complesso l’ebitda è aumentato del 4,1% a 946,9 milioni, trainato dai risultati delle attività regolate.
Dopo ammortamenti e svalutazioni passati da 325,5 a 339,5 milioni, l’ebit è salito del 3,9% a 607,4 milioni.
Gli oneri finanziari netti sono lievemente aumentati da 34,1 a 36,2 milioni, in presenza al 30/6/2022 di un indebitamento finanziario netto pari a 9.059,1 milioni, a fronte di 10.004,1 milioni a fine 2021, dopo aver fronteggiato investimenti saliti a 660,5 milioni rispetto ai 599,6 milioni del primo semestre 2021, tra cui quelli in apparecchiature statcom e compensatori sincroni per 34 milioni.
L’utile ante imposte ha così raggiunto 571,2 milioni (+3,8%).
Dopo imposte per 160,5 milioni (tax rate passato dal 28,3% al 28,5%), lo scomputo di perdite di attività in cessione salite da 7,8 a 10,1 milioni e l’attribuzione ai terzi di una quota di utile di competenza passata da 1,4 a 2,5 milioni, l’utile netto è infine ammontato a 398,1 milioni, in miglioramento del 3,5% rispetto ai 384,5 milioni al 30/6/2021.RISULTATI 2021 - Migliorano i risultati di Terna nell’esercizio 2021.
I ricavi complessivi sono infatti saliti del 4,7% a 2.606,3 milioni, in presenza di ricavi regolati in crescita del 4,9% a 2.253,5 milioni (per effetto dell’aggiornamento tariffario conseguente all’ampliamento della RAB il riconoscimento del premio di efficienza legato i costi di investimento per la realizzazione di capacità di trasporto per l’anno 2020), e dell’apporto dei ricavi delle attività non regolate saliti del 2,9% a 341 milioni grazie alla performance dei gruppi Tamini e Brugg (39 milioni), del gruppo LT (11 milioni) e di maggiori ricavi per la Connectivity per 7,1 milioni.
Per contro i ricavi delle attività all’estero, poco rilevanti, sono diminuiti da 0,5 a 0,4 milioni.
Più marcata la dinamica dei costi operativi, ed in particolare quelli per consumi di materie prime sono balzati del 28,4% a 206,4 milioni (anche in questo caso per l’ingresso di Brugg e Tamini); quelli per servizi sono saliti del 15,3% a 202,9 milioni, mentre il costo del lavoro è aumentato solo del 2,9% a 293,5 milioni (anche se al 31/12/2021 i dipendenti del gruppo erano 5.136, in aumento di 401 unità rispetto a fine 2020; la crescita meno che proporzionale di tale costo è dovuta a maggiori capitalizzazioni).
Ne è complessivamente derivato un aumento dell’ebitda pari al 2,4% (da 1.811 a 1.854,8 milioni).
Dopo ammortamenti e svalutazioni saliti da 634,4 a 654,4 milioni, l’ebit si è attestato a 1.200,4 milioni (+2%).
In miglioramento il saldo negativo della gestione finanziaria, passato da 86 a 78,9 milioni, pur in presenza al 31/12/2021 di un indebitamento finanziario netto pari a 10.004,1 milioni (ammontava a 9.266,8 milioni a fine 2020).
Nel periodo in esame gli investimenti sono ammontati a 1.520,7 milioni (+12,6% rispetto al 2020), tra cui gli avanzamenti dei cantieri per le interconnessioni elettriche Italia-Francia, l’accrescimento della capacità di scambio fra zone del mercato elettrico in Campania e in Sicilia, il completamento della stazione elettrica di Auronzo, nell’Alto Bellunese ed il proseguimento del piano di installazione dei compensatori sincroni.
La riduzione del saldo finanziario è dovuta essenzialmente alla presenza di un saldo cambi positivo per 7,6 milioni rispetto al 2020.
L’utile ante imposte è comunque salito del 2,8% a 1.121,5 milioni.
Dopo imposte per 317,9 milioni (tax rate in aumento dal 27,3% al 28,3%), l’utile netto delle attività continuative è salito dell’1,3% a 803,6 milioni.
La contabilizzazione del risultato delle attività destinate alla cessione, negativo per 12,8 milioni e riferito alla potenziale cessione del portafoglio LatAm del gruppo, che comprende 6 veicoli societari, 4 controllate in Brasile, Terna Perù e l’uruguaiana Difebal Sa (era positivo per 2,1 milioni nel 2020) e lo scorporo di una quota di utile di competenza di terzi passata da 9,8 a 1,4 milioni, conducono infine all’utile netto di 789,4 milioni, lo 0,5% in più rispetto ai 785,5 milioni al 31/12/2020.
Dopo un acconto di 0,0982 euro per azione pagato il 24 novembre 2021, il saldo ammonta a 0,1929 euro per azione, in pagamento dal 22 giugno 2022, per un totale di 0,2911 euro per azione.

Stato Patrimoniale

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Avviamento256.500230.100256.500230.100
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali15.553.20014.824.60015.316.60014.559.700
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze93.20064.80069.90066.400
Crediti Commerciali3.716.3001.725.3002.777.4001.245.200
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

23.303.00020.029.60022.359.20020.630.300
Capitale Sociale442.200442.200442.200442.200
Azioni Proprie----
Riserve5.008.0003.608.8003.450.3003.142.100
Utile (Perdite) d'Esercizio398.100384.600789.400785.500

Patrimonio Netto di Gruppo

5.848.3004.435.6004.681.9004.369.800
Patrimonio netto di Terzi33.80040.20031.10046.000

Patrimonio netto Complessivo

5.882.1004.475.8004.713.0004.415.800
Debiti Finanziari a Lungo Termine9.297.3009.777.3008.918.70010.114.000
Fondo TFR e altri fondi del personale51.40058.90060.80061.700
Fondo per rischi e oneri109.700141.700134.200171.400
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine1.797.2002.019.1003.632.8002.480.300
Debiti Commerciali4.352.1002.280.5003.275.6002.217.300
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

23.303.00020.029.60022.359.20020.630.300

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
Ricavi delle vendite e delle prestazioni1.297.8001.216.6002.534.5002.377.500
Altri ricavi33.10040.20071.800112.900

Totale ricavi

1.330.9001.256.8002.606.3002.490.400
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime97.50089.000206.400160.800
Costo del personale166.800147.400293.500285.300
Costi per servizi106.40094.000202.900176.000
Altri costi operativi13.30016.50048.70057.300
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA946.900909.9001.854.8001.811.000
Ammortamenti339.400326.000656.000625.700
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni100-500-2.700-600
EBIT607.400584.4001.200.4001.176.600

Saldo gestione finanziaria

-36.200-34.100-78.900-86.000
a) Proventi Finanziari13.9008.70012.8009.600
b) Oneri Finanziari48.90042.40095.80087.700
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-1.200-4004.100-7.900
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

571.200550.3001.121.5001.090.600
Imposte sul reddito160.500156.500317.900297.400
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

400.600386.000790.800795.300
Risultato di pertinenza di terzi2.5001.4001.4009.800
Risultato di pertinenza del Gruppo398.100384.600789.400785.500
La tua Cronologia
BIT
TRN
Terna Tras..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedi a ADVFN
Registrati ora
Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20230202 21:19:29