Bilancio - Dati Fondamentali The Italian Sea Group

Nome Compagnia:The Italian Sea Group
Descrizione:
The Italian Sea Group è attiva nel business della nautica di lusso, in particolare nella costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri. La divisione Shipbuilding opera tramite due brand: Admiral (yacht oltre i 40 metri) e Tecnomar (yacht da 20 a 50 metri). La divisione NCA Refit gestisce il servizio di riparazioni e manutenzioni di yacht e megayacht di lunghezza superiore a 60 metri.
Amm. Delegato:Giovanni CostantinoIndirizzo Web:www.theitalianseagroup.com
Presidente:Filippo MenchelliTel:0585 5062
Indirizzo:Viale C. Colombo, 4 BisFax:0585 506250
Comune:Marina Di CarraraEmail:investor.relations@admiraltecnomar.com
Nazione:ItaliaISIN:IT0005439085
CAP:54033
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 7,07 -0,09 [-1,26%] 7,04 7,08 108.914 7,31 6,95
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 7,2 7,16 374.710.000 53.000.000 7,13 15,5 5,00-7,59

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente7,16
Cap. di mercato379.480.000
Azioni circolanti53.000.000
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana7,596,73
4 Settimane7,596,04
12 Settimane7,595,00
1 Anno7,595,00
3 Anni7,595,00
5 Anni7,595,00

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Ricavi delle Vendite e delle Prestazioni112.95199.240--
EBITDA14.5377.652--
EBIT9.7733.001--
Risultato di pertinenza del Gruppo6.235430--
Risultato Netto6.235430--
Cash Flow----
Patrimonio Netto Complessivo40.22034.096--
Posizione Finanziaria Netta-8.263-15.794--
Risultati 2020 - The Italian Sea Group, che ha esordito al MTA l’8 giugno 2021, è fra i principali operatori italiani nel settore della nautica di lusso (costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri) con i brand Admiral e Tecnomar.
Nel 2020 ha conseguito risultati molto brillanti, soprattutto in termini di margini reddituali.
I ricavi caratteristici sono saliti del 13,8%, passando da 99,2 a circa 113 milioni; tale incremento è dovuto esclusivamente all’attività di Shipbuilding (+28% a 98,5 milioni), mentre l’attività di refit ha visto scendere il fatturato del 36% a 14,4 milioni.
Quanto agli yacht prodotti, vi è stato un balzo del 45% a circa 78 milioni delle vendite di quelli oltre i 50 metri e quelli fino a 20 metri sono passati da 80.000 euro a 3,3 milioni, mentre sono diminuite le vendite dei prodotti dai 30 ai 50 metri (-28% a 14,2 milioni) e degli yacht di altra categoria (-12% a 3 milioni).
Il brand principale Admiral ha visto una crescita del fatturato del 12% a 78,6 milioni e il brand Tecnomar è balzato da 3,3 a 16,9 milioni.
Con riferimento alle aree geografiche, vi sono stati ricavi nelle Americhe (1 milione, da progetto “Tecnomar for Lamborghini”); nell’area APAC sono più che raddoppiati da 25,2 a 51,3 milioni, mentre in Europa e Russia sono scesi dell’11% a 46,2 milioni (in Italia però vi è stato un incremento da 3,2 a 3,9 milioni).
Nella divisione refit, che ha risentito della pandemia per blocco temporaneo dei cantieri, nelle Americhe vi è stata una contrazione del 62% a 4,7 milioni e in Europa e Russia del 19% a 3,9 milioni (ma l’Italia è balzata da 584.000 euro a 1,4 milioni), mentre l’area APAC è cresciuta dell’11% a 5,8 milioni.
Per lo più il refit ha riguardato imbarcazioni fra 50 e 70 metri (64,3% del totale) e yacht a motore (74,1% del totale).
Gli altri proventi sono poi balzati del 58,5% a 6,1 milioni per effetto di risarcimenti assicurativi passati da 1,9 a 4,1 milioni.
I costi per consumi di materie prime sono scesi del 4,7% a 26,4 milioni, mentre il costo del personale è aumentato del 16,6% a circa 17 milioni (in presenza di un numero medio di dipendenti passato da 247 a 308 unità).
I costi per servizi sono saliti del 23,2% a 57,1 milioni, per lo più per maggiori lavorazioni esterne e consulenze tecniche, ed anche gli altri costi operativi, sebbene meno significativi, sono balzati del 40,1% a 4,1 milioni.
Nel complesso l’ebitda è quasi raddoppiato, balzando da 7,7 a 14,5 milioni (+90%); e dopo ammortamenti quasi invariati a 4,8 milioni, l’ebit è balzato da 3 a circa 9,8 milioni.
Il saldo negativo della gestione finanziaria è lievemente peggiorato (da 1,8 a circa 2 milioni), in presenza però al 31/12/2020 di un indebitamento finanziario netto pari a 8,3 milioni, in forte riduzione rispetto ai 15,8 milioni di fine 2019.
L’utile ante imposte è così passato da 1,17 a 7,8 milioni e, dopo imposte per circa 1,6 milioni (tax rate in netta diminuzione dal 63,2% al 20,2%), l’utile netto è passato da 430.000 euro a 6,2 milioni.

Stato Patrimoniale

31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Avviamento----
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali53.54339.808--
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze16.46324.475--
Crediti Commerciali15.91313.171--
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

116.87395.248--
Capitale Sociale21.75021.750--
Azioni Proprie----
Riserve12.23511.916--
Utile (Perdite) d'Esercizio6.235430--

Patrimonio Netto di Gruppo

40.22034.096--
Patrimonio netto di Terzi----

Patrimonio netto Complessivo

40.22034.096--
Debiti Finanziari a Lungo Termine19.81912.188--
Fondo TFR e altri fondi del personale817892--
Fondo per rischi e oneri2.6401.933--
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine6.3879.361--
Debiti Commerciali34.24023.079--
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

116.87395.248--

Conto Economico - Profit & Loss

31/12/202031/12/201931/12/201831/12/2017
Ricavi delle vendite e delle prestazioni112.95199.240--
Altri ricavi6.1163.858--

Totale ricavi

119.067103.098--
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime26.42327.723--
Costo del personale16.88114.480--
Costi per servizi57.11046.344--
Altri costi operativi4.1166.899--
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA14.5377.652--
Ammortamenti4.7644.651--
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni----
EBIT9.7733.001--

Saldo gestione finanziaria

-1.963-1.833--
a) Proventi Finanziari2826--
b) Oneri Finanziari1.9911.859--
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari----
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

7.8101.168--
Imposte sul reddito1.575738--
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

6.235430--
Risultato di pertinenza di terzi----
Risultato di pertinenza del Gruppo6.235430--
La tua Cronologia
BIT
TISG
The Italia..
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20210921 14:04:47