Bilancio - Dati Fondamentali Tod's

Nome Compagnia:Tod's
Descrizione:
Tod's è una holding operativa di un gruppo attivo nella creazione, produzione e distribuzione di calzature, articoli di pelletteria e accessori e di abbigliamento con i marchi di proprietà Tod's, Fay, Hogan e Roger Vivier. I diversi brand, pur avendo uno stile riconoscibile, sono accomunati dalla filosofia di coniugare l'alta qualità del prodotto con un equilibrato mix di tradizione e modernità, apporto creativo ed ampia utilizzabilità di ogni prodotto. L'elevata qualità dei prodotti è garantita dalla forte componente manuale che caratterizza tutte le fasi della filiera produttiva: ogni prodotto viene eseguito a mano, con tecniche di alto artigianato, per diventare, dopo numerosi passaggi e controlli, un oggetto esclusivo e riconoscibile. La produzione viene realizzata negli 8 stabilimenti del gruppo (6 per le calzature e 2 per la pelletteria) e in alcuni laboratori specializzati. Per tutti i prodotti l'acquisto dei materiali, la sorveglianza su tutte le fasi produttive ed il controllo dei prodotti finiti sono centralizzati presso la capogruppo, anche sui prodotti realizzati nei laboratori esterni.La commercializzazione dei prodotti avviene tramite rivenditori indipendenti multimarca, negozi in franchising e punti vendita gestiti direttamente. Al 31 dicembre 2018, la rete distributiva dei monomarca è composta da 284 DOS e 120 negozi in franchising, di cui: 46 Dos e 2 negozi in franchising in Italia, mentre 61 Dos e 21 negozi in franchising negli altri paesi europei.
Amm. Delegato:Indirizzo Web:www.todsgroup.com
Presidente:Diego Della ValleTel:0734 8661
Indirizzo:Via Filippo Della Valle, 1Fax:0734866280
Comune:Sant'elpidio A MareEmail:c.oglio@todsgroup.com
Nazione:ItaliaISIN:IT0003007728
CAP:63811
 Prezzo Variazione [%] Denaro Lettera Volume Max Min
 24,16 0,36 [1,51%] 24,2 24,3 110.099 24,62 23,8
 Aper Chiusura Prec. Cap. di mercato Azioni circolanti VWAP ROE (%) Osc 52 Sett
 24,04 23,8 799.539.902 33.093.539 24,19 4,43 20,98-52,15

Valori Principali

(alla chiusura precedente)
Chiusura Precedente23,8
Cap. di mercato787.626.228
Azioni circolanti33.093.539
Azioni Privilegiate circolanti-
Azioni Risparmio circolanti-
Azioni Risparmio Convertibili circolanti-

Andamento prezzo azioni 5 anni

Andamento Prezzo Azione

Periodo MaxMin
1 Settimana24,6822,62
4 Settimane28,4622,62
12 Settimane32,6220,98
1 Anno52,1520,98
3 Anni64,7520,98
5 Anni98,0020,98

Grafico Azionisti

Sintesi di Bilancio (in migliaia di euro)

30/6/201930/6/201831/12/201831/12/2017
Ricavi delle Vendite e delle Prestazioni454.606476.949940.499963.287
EBITDA80.40768.584118.336160.492
EBIT5.82246.67571.760111.760
Risultato di pertinenza del Gruppo-5.72933.65347.14671.007
Risultato Netto-6.02633.19846.45869.362
Cash Flow----
Patrimonio Netto Complessivo1.027.8331.072.3791.064.6991.087.152
Posizione Finanziaria Netta-509.300-50.246-75.2519.338
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2019 - Ricavi in flessione e chiusura in rosso per Tod’s nel primo semestre 2019.
Il giro d’affari è passato da 476,9 a 454,6 milioni (-4,7%, e -5,7% a cambi costanti).
In particolare sono scesi i ricavi dei marchi Tod’s (-9,7% a 231,2 milioni, e -11% a cambi costanti, nonostante un andamento positivo nel canale Retail), Hogan (-4,5% a 100,5 milioni, e -4,7% a cambi costanti, per la debolezza del mercato domestico) e Fay (-12,8% a 21,5 milioni, e -12,9% a cambi costanti, per la flessione del canale Wholesale).
Invece Roger Vivier ha evidenziato un incremento dei ricavi pari all’11,6% a 101 milioni (+10,1% a cambi costanti), con risultati positivi in tutte le aree di operatività a eccezione di quella americana.
Per quanto riguarda l’andamento dei diversi settori merceologici, i ricavi delle calzature sono scesi del 4,2% a 367,8 milioni (-5,1% a cambi costanti, in presenza di un calo nel canale Wholesale), quelli di pelletteria e accessori del 4,9% a 62,3 milioni (-6,6% a cambi costanti) e quelli dell’abbigliamento dell’11,7% a 24,1 milioni (-11,8% a cambi costanti) essenzialmente per la debolezza del marchio Fay.
Le vendite in Italia sono diminuite del 9,6% a 125,2 milioni (sempre per la debolezza del canale Wholesale), nel resto d’Europa del 7,7% a 115,3 milioni (-7,8% a cambi costanti) e nelle Americhe del 7% a 34 milioni (-11,2% a cambi costanti), mentre nella Greater China sono aumentate del 2,3% a 111,6 milioni (+0,6% a cambi costanti), e nel resto del mondo dello 0,8% a 68,5 milioni (ma -1,1% a cambi costanti, con risultati comunque positivi in Giappone e Corea).
Il canale Retail ha visto un incremento del 6,5% a 319,2 milioni (+5,1% a cambi costanti), ma su base organica il dato è negativo, mentre hanno contribuito le nuove aperture e l’inclusione in questo canale dell’e-commerce a partire dall’1/10/2018 dopo l’acquisizione di Italiantouch, in seguito incorporata nella capogruppo.
Invece i ricavi da clienti terzi (franchising + indipendenti) sono scesi del 23,6% a 135,4 milioni (-24% a cambi costanti).
Al 30/6/2019 la rete distributiva del gruppo contava 288 DOS e 114 negozi in franchising (rispettivamente 284 e 120 a fine 2018).
I costi per consumi di materie prime sono scesi in misura superiore al fatturato (-13,7% a 123,2 milioni), e gli altri costi operativi si sono quasi dimezzati (-46,4% a 45,7 milioni).
Ma il costo del personale è aumentato del 7,8% a 107,5 milioni in presenza di un numero di dipendenti passato da 4.705 a 4.809 unità per l’espansione della rete distributiva diretta e il rafforzamento delle funzioni Corporate), e i costi per servizi del 4% a 121,6 milioni, a seguito di maggiori costi per comunicazione e lavorazioni esterne.
Nel complesso l’ebitda è passato da 68,6 a 80,4 milioni (+17,2%); ma l’applicazione del principio contabile IFRS 16 ha fatto balzare gli ammortamenti e accantonamenti da 21,9 a 74,6 milioni (di cui 51,1 riferiti ai diritti d’uso da IFRS 16), e pertanto l’ebit si è ridotto da 46,7 a soli 5,8 milioni (-87,5%).
Il saldo negativo della gestione finanziaria è inoltre peggiorato, passando da 3,3 a 11,8 milioni; al 30/6/2019 l’indebitamento finanziario netto ammontava a 509,3 milioni a fronte di 75,3 milioni a fine 2018.
Ciò in relazione soprattutto all’applicazione del principio contabile IFRS 16, senza il quale l’indebitamento finanziario netto al 30/6/2019 sarebbe stato pari a 92,4 milioni in relazione al temporaneo finanziamento del capitale circolante (che è salito per la crescita delle giacenze della prossima collezione invernale) e agli investimenti effettuati, pari a 22,4 milioni per lo più destinati all’espansione e rinnovamento della rete dei DOS (tra cui l’apertura del nuovo flagship store del marchio Tod’s in Via Montenapoleone e Milano).
Così da un utile ante imposte di 43,4 milioni si sarebbe passati a una perdita ante imposte di circa 6 milioni; al netto di una quota di perdita di competenza di terzi in discesa da 0,5 a 0,3 milioni (nel primo semestre 2019 l’incidenza fiscale è stata irrilevante mentre nel primo semestre 2018 il tax rate è stato del 23,5%), si è giunti a una perdita netta di 5,7 milioni, a fronte di un utile netto di 33,7 milioni al 30/6/2018.RISULTATI 2018 - Ancora in flessione ricavi e margini di Tod’s nell’esercizio 2018.
Il giro d’affari si è attestato a 940,5 milioni (-2,4%, e -0,5% a cambi costanti).
I marchi che hanno maggiormente risentito dell’effetto cambi negativo sono stati Tod’s (-3,3% a 498,7 milioni, e -1,2% a cambi costanti, con una debolezza più accentuata in Europa) e Roger Vivier (-3,2% a 173,5 milioni, e -0,2% a cambi costanti, anche in questo caso in presenza di un mercato europeo debole), data la loro maggior presenza all’estero.
Il calo di Fay (-3,5% a 61,3 milioni) è invece dovuto per lo più alla debolezza del mercato domestico.
Invece Hogan ha evidenziato un incremento dell’1,1% a 206,1 milioni (+1,8% a cambi costanti), trainato dai mercati internazionali.
Per quanto riguarda l’andamento dei diversi settori merceologici, i ricavi delle calzature sono scesi dell’1,9% a 743,7 milioni (stabili a cambi costanti), quelli di pelletteria e accessori del 5,3% a 128,6 milioni (-3% a cambi costanti) e quelli dell’abbigliamento del 2% a 67,3 milioni (-1,7% a cambi costanti) essenzialmente per la debolezza del marchio Fay.
Le vendite in Italia sono diminuite del 5,4% a 282,2 milioni, nel resto d’Europa dello 0,5% a 243,9 milioni (+0,5% a cambi costanti), nelle Americhe del 6,5% a 73 milioni (-1,4% a cambi costanti), nella Greater China dello 0,8% a 218,8 milioni (+3,2% a cambi costanti), mentre nel resto del mondo sono salite dello 0,9% a 134 milioni (+3,1% a cambi costanti).
Il canale Retail ha visto una flessione del 2,1% a 607,8 milioni (+0,2% a cambi costanti) e il Wholesale del 2,8% a 332,7 milioni (-1,8% a cambi costanti).
Al 31/12/2018 la rete distributiva del gruppo contava 284 DOS e 120 negozi in franchising (rispettivamente 275 e 112 a fine 2017).
I costi per consumi di materie prime sono aumentati del 6,8% a 272,6 milioni, e sono saliti anche i costi per servizi (+8,1% a 257,2 milioni) ed il costo del personale (+3,6% a 198,4 milioni in presenza di un numero di dipendenti passato da 4.627 a 4.705 unità).
Stabili a 150,7 milioni gli altri costi operativi.
Pertanto l’ebitda è passato da 160,5 a 118,3 milioni (-26,3%); inoltre, pur dopo ammortamenti e accantonamenti complessivamente scesi da 48,7 a 46,6 milioni, l’ebit si è attestato a 71,8 milioni (-35,8%).
Il saldo negativo della gestione finanziaria è però migliorato, scendendo da 9,2 a 6 milioni; al 31/12/2018 l’indebitamento finanziario netto però ammontava a 75,3 milioni a fronte di una liquidità netta di 9,3 milioni a fine 2017.
Ciò in relazione all’acquisizione di Italiantouch e all’incremento del capitale circolante netto a seguito della crescita delle giacenze delle collezioni estive e di un più veloce andamento dei processi di produzione.
L’utile ante imposte è comunque sceso da 101,9 a 65,8 milioni (-35,5%).
Dopo imposte per 19,3 milioni (tax rate in diminuzione dal 31,9% al 29,3%) ed al netto di una quota di perdita di competenza di terzi in discesa da 1,6 a 0,7 milioni, si è giunti a un utile netto di 47,1 milioni, il 33,6% in meno rispetto ai 71 milioni al 31/12/2017.
Il dividendo ammonta a 1 euro per azione, in pagamento dal 22 maggio 2019.

Stato Patrimoniale

30/6/201930/6/201831/12/201831/12/2017
Avviamento13.00012.30025.79526.712
Attività immateriali577.535589.986578.913575.293
Immobilizzazioni Materiali583.404202.332203.890200.932
Investimenti Immobiliari17201822
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti83.93075.46975.74968.957

Totale Attività non Correnti

1.257.886880.107884.365871.916
Rimanenze385.653350.928362.168312.263
Crediti Commerciali98.078106.940101.222107.471
Altre Attività Correnti73.55159.89077.90171.275
Liquidità e Disponibilità Finanziarie188.546238.781191.268221.609

Totale Attività Correnti

745.828756.539732.559712.618
Attività destinate alla vendita57.172---

Totale Attivo

2.060.8861.636.6461.616.9241.584.534
Capitale Sociale66.18766.18766.18766.187
Azioni Proprie----
Riserve968.123972.114951.818949.078
Utile (Perdite) d'Esercizio-5.72933.65347.14671.007

Patrimonio Netto di Gruppo

1.028.5811.071.9541.065.1511.086.272
Patrimonio netto di Terzi-748425-452880

Patrimonio netto Complessivo

1.027.8331.072.3791.064.6991.087.152
Debiti Finanziari a Lungo Termine452.86198.00877.804147.617
Fondo TFR e altri fondi del personale15.33313.88814.18913.157
Fondo per rischi e oneri10.9125.1295.4765.385
Altre passività non correnti64.61057.08762.98154.960

Totale Passività non correnti

543.716174.112160.450221.119
Debiti Finanziari a Breve Termine244.985191.019188.71564.654
Debiti Commerciali145.425145.566148.989158.388
Altre Passività correnti98.92753.57054.07153.221

Totale Passività correnti

489.337390.155391.775276.263
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

2.060.8861.636.6461.616.9241.584.534

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/201930/6/201831/12/201831/12/2017
Ricavi delle vendite e delle prestazioni454.606476.949940.499963.287
Altri ricavi4.0324.3929.70619.451

Totale ricavi

458.638481.341950.205982.738
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze19.81632.11647.03312.871
Consumi di materie prime123.220142.853272.656255.290
Costo del personale107.45099.666198.368191.539
Costi per servizi121.643117.024257.158237.871
Altri costi operativi45.73485.330150.720150.417
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA80.40768.584118.336160.492
Ammortamenti73.19021.11943.07444.219
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni1.3957903.5024.513
EBIT5.82246.67571.760111.760

Saldo gestione finanziaria

-11.796-3.291-6.009-9.199
a) Proventi Finanziari10.5387.352499692
b) Oneri Finanziari22.33410.6433.9604.588
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari---2.548-5.303
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)--4--664

Risultato prima delle imposte

-5.97443.38065.751101.897
Imposte sul reddito5210.18219.29332.535
Risultato netto attività di funzionamento-6.02633.19846.45869.362
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

-6.02633.19846.45869.362
Risultato di pertinenza di terzi-297-455-688-1.645
Risultato di pertinenza del Gruppo-5.72933.65347.14671.007
La tua Cronologia
BIT
TOD
Tod's
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Per accedere al tempo reale push di Borsa è necessario registrarsi.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V:it D:20200529 02:01:20