Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Unieuro (UNIR)

- Modificato il 04/4/2017 15:50
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Grafico Intraday: UnieuroGrafico Storico: Unieuro
Grafico IntradayGrafico Storico

 

PROSSIMA NEW ENTRY







Lista Commenti
67 Commenti
 2  
21 di 67 - 01/5/2017 22:55
gattone0_0 N° messaggi: 6515 - Iscritto da: 05/2/2007
Quotando: giola - Post #18 - 23/Apr/2017 12:18SI VIVACCHIA SUL PREZZO DI COLLOCAMENTO! 3s-z8

Sperando che non faccia la fine di computers discount.
22 di 67 - 06/5/2017 15:10
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, esercitata parzialmente la greenshoe

Unieuro ha comunicato che, in connessione al collocamento istituzionale, l’agente per la stabilizzazione Mediobanca – Banca di Credito Finanziario, ha esercitato parzialmente l’opzione greenshoe, concessa da Italian Electronics Holding, per 537.936 azioni rispetto alle 636.363 azioni che erano state oggetto di Over Allotment.

Il prezzo di acquisto delle azioni oggetto della greenshoe è di 11 euro per azione – corrispondente al prezzo d’offerta stabilito nell’ambito del collocamento istituzionale – per un controvalore complessivo pari a 5,92 milioni di euro.

Inclusa la greenshoe il collocamento istituzionale ha riguardato pertanto 6.901.573 azioni ordinarie di Unieuro, pari a circa il 35% del capitale, per un controvalore complessivo di circa 75,92 milioni di euro.


3wm3x
23 di 67 - 13/5/2017 13:36
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Quotando: giola - Post #22 - 06/Mag/2017 13:10Unieuro, esercitata parzialmente la greenshoe

Unieuro ha comunicato che, in connessione al collocamento istituzionale, l’agente per la stabilizzazione Mediobanca – Banca di Credito Finanziario, ha esercitato parzialmente l’opzione greenshoe, concessa da Italian Electronics Holding, per 537.936 azioni rispetto alle 636.363 azioni che erano state oggetto di Over Allotment.

Il prezzo di acquisto delle azioni oggetto della greenshoe è di 11 euro per azione – corrispondente al prezzo d’offerta stabilito nell’ambito del collocamento istituzionale – per un controvalore complessivo pari a 5,92 milioni di euro.

Inclusa la greenshoe il collocamento istituzionale ha riguardato pertanto 6.901.573 azioni ordinarie di Unieuro, pari a circa il 35% del capitale, per un controvalore complessivo di circa 75,92 milioni di euro.
3wm3x



3y60f
24 di 67 - 21/5/2017 10:47
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, i conti dell'esercizio 2016/2017. Dividendo di un euro

Unieuro, che chiude il suo bilancio a fine febbraio, ha comunicato di aver archiviato l'esercizio con ricavi netti pari a 1,66 miliardi di euro, in crescita del 6,6% rispetto agli 1,56 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il margine operativo lordo adjusted si è attestato a 65,4 milioni di euro, con un margine sulle vendite del 3,9%, in crescita del 10,5% (6,2 milioni di euro) rispetto ai 59,1 milioni dell’esercizio precedente e di 14 punti base in termini di marginalità sulle vendite.

Il risultato netto adjusted è stato pari a 36,3 milioni di euro, in forte aumento - del 41,3% - rispetto ai 25,7 milioni conseguiti nel 2016, con un’incidenza sui ricavi del 2,2% dall'1,7% dell’esercizio 2016. L’utile netto per azione adjusted si è attestato a 1,816 euro.

Nell’esercizio, Unieuro ha posto in essere investimenti netti pari a 27,9 milioni di euro, sostanzialmente in linea con i 27,5 milioni di euro dell’esercizio precedente.

Al 28 febbraio 2017 l’indebitamento finanziario netto di Unieuro si è attestato a 2 milioni di euro, in forte miglioramento rispetto ai 25,9 milioni di euro del 29 febbraio 2016.

Il consiglio di amministrazione riunitosi in data odierna ha altresì deliberato di conferire all’amministratore delegato i poteri di negoziare la concessione di una nuova linea di credito da utilizzare per acquisizioni/aperture di nuovi punti vendita per un importo di 50 milioni di euro.Sulla base di questi conti il board proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 1 euro per azione, pari a complessivi 20 milioni di euro.

Il dividendo, che esprime un payout del 55% del risultato netto adjusted, verrà posto in pagamento il 27 settembre 2017, con data stacco cedola il 25 settembre 2017.

3zqo4
25 di 67 - 21/5/2017 10:49
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, per il Credit Suisse vale 18 euro

Gli analisti del Credit Suisse hanno iniziato la copertura su Unieuro con un prezzo obiettivo di 18 euro e un rating “Outperform” (farà meglio del mercato). Gli esperti prevedono una crescita media annua dell’utile per azione dell’11% nei prossimi quattro anni.

Il Credit Suisse prevede che la società quotata al segmento STAR prevede che l’azienda possa chiudere l’esercizio in corso con ricavi per 1,87 miliardi di euro e un utile netto di 39,58 milioni di euro (1,98 euro per azione).

3zqo4
26 di 67 - 21/5/2017 10:50
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, perfezionata l'acquisizione dei punti vendita Andreoli

Unieuro ha perfezionato l’acquisizione di un ramo d'azienda da Andreoli, in concordato preventivo. Il ramo d'azienda è composto da 21 punti vendita diretti, situati prevalentemente in centri commerciali e di dimensioni comprese tra i 1.200 e i 1.500 mq.

La catena acquisita operava con il marchio Euronics nel Lazio meridionale, in Abruzzo e Molise, e ha realizzato nell'esercizio 2015 un fatturato retail di circa 94 milioni di euro con marginalità positiva.

3zqo4
27 di 67 - 27/5/2017 11:26
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro cresce più del mercato

Nei primi tre mesi del nuovo esercizio, a fronte di un mercato in leggero calo, la società ha registrato una crescita dei ricavi a bassa singola cifra, ha anticipato l'ad, Nicosanti, che non vede altre operazioni di M&A quest'anno dopo l'acquisizione dei punti vendita Andreoli

di Francesca Gerosa


Unieuro è cresciuta nei primi mesi del nuovo esercizio iniziato a marzo, in controtendenza rispetto al mercato di riferimento. "E' un mercato abbastanza freddo, ma noi siamo in leggera crescita", ha anticipato quest'oggi l'ad della catena di negozi di elettronica, Giancarlo Nicosanti Monterastelli. Il gruppo sta anche guadagnando quote di mercato.

Più nel dettaglio, nei primi tre mesi del nuovo esercizio, a fronte di dati GFK che mostrano un leggero calo del mercato (-1%), Unieuro ha registrato una crescita dei ricavi a bassa singola cifra (low single digit). L'ad ha anche confermato che la società non darà una guidance sull'esercizio, ma ha assicurato che il gruppo "continuerà a crescere in linea con gli ultimi anni", sovraperformando il mercato.

Invece Nicosanti non vede altre operazioni di M&A quest'anno dopo l'acquisizione dei punti vendita Andreoli, ma ha ribadito l'obiettivo di sviluppo della società. "Ci sono opportunità di crescita, anche se il mercato non è facilissimo", ha indicato il top manager, anticipando l'apertura di altri 4 punti vendita entro la fine dell'esercizio in corso (febbraio 2018), dopo quella recentissima a Orio al Serio. Nessuna indicazione, comunque, sulle località coinvolte per non avvantaggiare la concorrenza.

Inoltre Unieuro intende sviluppare al massimo l'omnicanalità. Una vera e propria sfida. Unieuro vuole infatti essere leader nel lancio di nuove tecnologie. "Abbiamo avuto il coraggio di portare il cambiamento in azienda. Abbiamo la responsabilità di anticipare il cambiamento e dare valore alla parola partnership. Vogliamo pensare a quello che succederà domani", ha proseguito Nicosanti, sottolineando l'importanza della responsabilità condivisa di abbracciare la trasformazione digitale che cambierà le regole del gioco.

"Non possiamo subirla" anche considerando il differenziale di 23 punti tra i prezzi online e offline e l'aumento della penetrazione dell'online in Italia, attualmente al 12%, ma stimato a oltre il 20% nel medio termine. "Non possiamo sottrarci alla sfida ed evitare il problema dell'online. Bisogna trovare un percorso comune e capire con chi possiamo affrontare la sfida dell'omnicanalità", ha aggiunto l'ad.

Parte importante del progetto di sviluppo del gruppo è anche il raddoppio al 2018 previsto per la superficie della piattaforma logistica di Piacenza dagli attuali 50.400 mq2 a oltre 100mila. Unieuro , 460 punti vendita di cui 180 a gestione diretta, conta oltre 3.900 addetti, un fatturato che nel 2016 è salito del 6,6% a 1,66 miliardi di euro e un utile netto adjusted cresciuto del 41,3% a 36,3 milioni.

Unieuro ha debuttato in borsa lo scorso 4 aprile a un prezzo di collocamento di 11 euro. Ha toccato un massimo dell'anno a quota 15 euro lo scorso 16 maggio.

404tl
https://www.milanofinanza.it/
28 di 67 - 31/5/2017 16:29
selling N° messaggi: 4014 - Iscritto da: 23/2/2011
fortuna che la banca consigliava di entrare 3 giorni fa con inizio copertura....-4%

29 di 67 - 10/6/2017 14:57
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, perfezionato l'acquisto di Mdisabled

Unieuro ha annunciato di aver perfezionato l’acquisizione da Project Shop Land del 100% di Mdisabled, uno dei principali operatori online in Italia, attivo nel mercato dell’elettronica di consumo e nel mercato online B2B2C.

L’acquisizione, annunciata lo scorso 23 febbraio, ha un valore di 10 milioni di Euro, di cui 3,5 milioni versati in data odierna e la restante parte dilazionata nell’arco dei prossimi 5 anni. L’integrazione, secondo quanto scrive Unieuro in una nota, "produrrà importanti sinergie a livello di logistica, approvvigionamenti, IT e costi generali, espandendo al contempo la gamma di prodotti offerti grazie all’ampio assortimento di Mdisabled".

435ad
30 di 67 - 17/6/2017 14:06
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, nuova linea di credito da 50 milioni. Acquisizioni in vista?

Unieuro ha comunicato di aver sottoscritto con un pool di banche una nuova linea di credito per un importo massimo di 50 milioni di euro di durata triennale. Secondo quanto si legge nella nota del gruppo l’operazione "è finalizzata a dotare la società di risorse aggiuntive per finanziare la crescita tramite acquisizioni e aperture di nuovi punti vendita, e conferma la volontà di Unieuro di affermarsi quale leader e consolidatore nel mercato dell’elettronica di consumo in Italia".

44mp6
31 di 67 - 20/6/2017 15:31
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Gli analisti di Banca Aletti hanno avviato la copertura del titolo Unieuro con un giudizio outperform e un prezzo obiettivo da 22 euro (potenziale upside implicito del 46%).

458nw
32 di 67 - 20/6/2017 19:56
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, ok dei soci al bilancio e al dividendo

L’assemblea dei soci di Unieuro ha approvato il bilancio dell’esercizio chiuso al 28 febbraio 2017. I soci hanno deliberato la distribuzione di un dividendo di 1 euro per azione, pari a complessivi 20 milioni di euro (11,6 milioni a valere sull’utile di esercizio 2017 e 8,4 milioni mediante utilizzo delle riserve disponibili).

Il dividendo, che esprime un payout del 55% del risultato netto adjusted, verrà posto in pagamento il 27 settembre 2017, con data stacco cedola 25 settembre 2017.

45c3j
33 di 67 - 20/6/2017 20:04
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, per Banca Aletti può replicare Best Buy

Secondo gli analisti la crescita e la frammentazione del mercato italiano dell'elettronica di consumo potrebbero incrementare il valore delle vendite della società di un ulteriore 30-50%. Rating outperform e target price a 22 euro confermati. Da soci ok a bilancio e cedola di 1 euro per azione

di Matteo Fusi


La crescita e la frammentazione del mercato italiano dell'elettronica di consumo potrebbero incrementare il valore delle vendite di Unieuro . "Stimiamo che Unieuro dovrebbe essere in grado, dato il track record a livello di M&A e il modello di business, di aumentare i ricavi di un ulteriore 30%-50%", affermano in un report di oggi gli analisti di Banca Aletti. Unieuro ha già avviato il processo di consolidamento con Andreoli e Mdisabled "che contribuiscono per il 12% a questa crescita aggiuntiva". Il broker ha confermato il rating outperform sul titolo Unieuro con un target price a 22 euro.

Gli esperti hanno osservato che il mercato online sta riformando la strategia dei rivenditori nel settore, ma non riuscirà a sostituirli. "Negli Stati Uniti", hanno osservato gli esperti, "nel 2012 il mercato online rappresentava il 19% del mercato e le vendite online di Best Buy erano circa il 4% del totale. Nel 2015 il mercato online ha raggiunto il 37% e Best Buy l'11% del totale. Al fine di adattarsi a questi cambiamenti, Best Buy ha dovuto ridimensionare i propri negozi, ma espandere la loro capillarità e migliorare la strategia online; questi i cambiamenti le hanno permesso di diventare il principale rivenditore nel settore. Noi crediamo che Unieuro sia nella migliore posizione in Italia per replicare quello che Best Buy ha fatto negli Usa. Ci aspettiamo che Unieuro possa aumentare la quota di mercato online dal 7% nel 2017 (111 milioni di euro, ndr) al 13% nel 2020".

Il broker prevede, quindi, che i ricavi della società raggiungeranno quota 1,95 miliardi di euro nel 2020 dagli 1,66 miliardi attesi per quest'anno grazie alla crescita del mercato online. La recente acquisizione di Andreoli e Mdisabled dovrebbe contribuire per 120 milioni di euro nel 2018 e per 80 milioni di euro nel 2019. Il mercato online è visto in crescita del 17% complessivamente, mentre gli altri segmenti di mercato dovrebbero avere un andamento piatto con una crescita delle vendite dell'1-2% all'anno, non inclusa nelle stime. Il broker non assumendo nessun leverage operativo, stima un margine ebitda adjusted al 3,9%, mentre l'utile dovrebbe passare da 26 milioni a 36 milioni di euro nel periodo 2018-2020.

La combinazione di una posizione negativa del capitale circolante netto e di basse spese in conto capitale ha permesso alla società di avere una posizione finanziaria in equilibrio da un debito netto di 52 milioni di euro nel 2015. Gli analisti prevedono che la società possa generare nel periodo 2017-2010 un flusso di cassa operativo medio di circa 34 milioni di euro (rendimento del 12%) e un cassa netta di 17 milioni nel 2020, assumendo dividendi stabili e 22 milioni per le acquisizioni già annunciate.

"Sebbene l'utile netto sia ancora il 2%-17% al di sotto delle stime del consenso", hanno proseguito gli analisti, "crediamo che il titolo non sia correttamente valutato. Il price/earning implicito atteso per il 2019 e il 2020, superiore a quello dei competitor dell'11%, può essere parzialmente spiegato considerando il potenziale della società". Banca Aletti non ha incluso nessuna acquisizione aggiuntiva nelle sue stime. I principali rischi di questo investimento sono il deterioramento del mercato elettronico, uno sviluppo più veloce del previsto dell'e-commerce e i rischi di concentrazione su un singolo hub logistico.

Oggi l'assemblea degli azionisti di Unieuro ha approvato il bilancio dell'esercizio chiuso al 28 febbraio 2017. Inoltre, ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 1 euro per azione pari a complessivi 20 milioni di euro, di cui 11,6 milioni a valere sull'utile di esercizio 2017 e 8,4 milioni mediante l'utilizzo delle riserve disponibili. Il dividendo, che esprime un payout del 55% del risultato netto adjusted, verrà posto in pagamento il prossimo 27 settembre.

unieuro-656761.jpg
https://www.milanofinanza.it
34 di 67 - 06/9/2017 15:03
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro, Ieh colloca il 17,5% a 16 euro

Italian Electronics Holdings ha concluso l'accelerated bookbuilding annunciata ieri su azioni Unieuro al minimo della forchetta attesa (16-17,21 euro). La controllante è passata dal 65% al 48% del capitale. Il titolo era sbarcato a Piazza Affari ad aprile a 11 euro. Titolo in flessione

di Elena Dal Maso

Italian Electronics Holdings (Ieh, controllato dal private equity Rhone Capital, Dixons Retail e dalla famiglia Silvestrini) ha concluso l'operazione di accelerated bookbuilding annunciata ieri su Unieuro . Sono state cedute 3,5 milioni di azioni ordinarie, pari al 17,5% del capitale a un prezzo di 16 ciascuna. Valore minimo rispetto le attese per una forchetta di 16/17,21 euro per azione.

Intanto questa mattina il titolo ha aperto cedendo il 4,4% a 16,45 euro, allienandosi al prezzo di cessione.

La società ha intascato nel complesso 56 milioni di euro. Ora Ieh continua ad avere una partecipazione di maggioranza nel gruppo quotato, passando dal 65% precedente al 48%. L'operazione comporta un aumento del flottante. Ieh ha inoltre sottoscritto, come da prassi di mercato, un accordo per non mettere in vendita altre tranche di azioni nei prossimi 90 giorni.

Citigroup Global Markets Limited, Credit Suisse Securities (Europe) Limited e Mediobanca hanno agito in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, mentre Unicredit come joint bookrunner dell'operazione. Ieri il titolo Unieuro ha chiuso la seduta a quota 17,21 euro, in flessione dell'1,48%, dopo aver toccato un massimo intraday a 17,59 euro per azione. La società è stata quotata il 4 aprile scorso al prezzo di 11 euro per azione.

5169t
https://www.milanofinanza.it
35 di 67 - 10/9/2017 11:43
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Quotando: giola - Post #34 - 06/Set/2017 13:03Unieuro, Ieh colloca il 17,5% a 16 euro

Italian Electronics Holdings ha concluso l'accelerated bookbuilding annunciata ieri su azioni Unieuro al minimo della forchetta attesa (16-17,21 euro). La controllante è passata dal 65% al 48% del capitale. Il titolo era sbarcato a Piazza Affari ad aprile a 11 euro. Titolo in flessione

di Elena Dal Maso

Italian Electronics Holdings (Ieh, controllato dal private equity Rhone Capital, Dixons Retail e dalla famiglia Silvestrini) ha concluso l'operazione di accelerated bookbuilding annunciata ieri su Unieuro . Sono state cedute 3,5 milioni di azioni ordinarie, pari al 17,5% del capitale a un prezzo di 16 ciascuna. Valore minimo rispetto le attese per una forchetta di 16/17,21 euro per azione.

Intanto questa mattina il titolo ha aperto cedendo il 4,4% a 16,45 euro, allienandosi al prezzo di cessione.

La società ha intascato nel complesso 56 milioni di euro. Ora Ieh continua ad avere una partecipazione di maggioranza nel gruppo quotato, passando dal 65% precedente al 48%. L'operazione comporta un aumento del flottante. Ieh ha inoltre sottoscritto, come da prassi di mercato, un accordo per non mettere in vendita altre tranche di azioni nei prossimi 90 giorni.

Citigroup Global Markets Limited, Credit Suisse Securities (Europe) Limited e Mediobanca hanno agito in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, mentre Unicredit come joint bookrunner dell'operazione. Ieri il titolo Unieuro ha chiuso la seduta a quota 17,21 euro, in flessione dell'1,48%, dopo aver toccato un massimo intraday a 17,59 euro per azione. La società è stata quotata il 4 aprile scorso al prezzo di 11 euro per azione.

5169t
https://www.milanofinanza.it



530w6
36 di 67 - 16/9/2017 14:25
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro sceglie la Dmp di Audiens per la gestione dei dati

Unieuro ha scelto Audiens, società Italiana che ha sviluppato l’omonima piattaforma di data management, come partner tecnologico per la gestione e l’attivazione dei dati raccolti attraverso i principali punti di contatto tra il brand e i suoi clienti. Per ottmizzare la gestione dei propri data silos migliorando l'interconnessione tra diverse fonti di dati (web, mobile, CRM e offline), e per valorizzarli all’interno delle proprie campagne di digital advertising, Unieuro ha individuato nella pia;aforma di Audiens una soluzione agile ed efficace.

Attraverso la Dmp di Audiens, Unieuro potrà tracciare, raccogliere e connettere all’interno di un unico hub i propri dati e analizzarli in forma anonima nel pieno rispe;o della privacy. Inoltre Unieuro potrà trasmettere alle principali piattaforme pubblicitarie online i segmenti di pubblico rilevati e pianificare campagne data-driven, con il vantaggio di instaurare una relazione sempre più one-toone con i propri clienti.

"Unieuro è alla ricerca con6nua di partner in grado di fornire soluzioni utili al processo di innovazione digitale, al centro della strategia aziendale - afferma Enzo Panetta, digital Marketing & Innovation director di Unieuro -. Abbiamo scelto di sfru;are le potenzialità offerte dalla piattaforma di data management proposta da Audiens per o;enere il massimo ritorno sull'inves6mento dalle nostre campagne digital. Questa Dmp permette infatti di profilare il target di utenti ai quali indirizzare un contenuto, per realizzare campagne mirate e quindi più efficaci. Ciò si traduce in un aumento della conversione online e ottimizza gli inves6menti effettuati.

"Siamo orgogliosi di poter collaborare con un brand che come noi crede fermamente nelle potenzialità delle tecnologie digitali e del marketing data-driven - conclude Marko Maras, co-founder di Audiens -. L’adozione di una data management plaCorm permetterà a Unieuro di implementare tecniche di pianificazione avanzate, quali l’audience modeling e l’audience extension, e di potenziare l’attività di upselling sulla propria customer base e Unieuro sceglie la Dmp di Audiens per la gestione dei dati.




565im
37 di 67 - 07/10/2017 12:09
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro rileva 19 negozi Euronics

Unieuro ha stipulato un contratto per l’acquisizione di un ramo d’azienda di Gruppo Cerioni composto da 19 negozi diretti, attualmente operanti a marchio Euronics. I punti vendita acquisiti sono di dimensioni comprese tra 500 e 4mila mq, per una superficie di vendita complessiva di oltre 25mila mq.

Con questa operazione Unieuro punta ad ottenere ricavi incrementali per 90 milioni di euro nell’arco di 12-18 mesi, a fronte di una redditività già oggi positiva e destinata ad allinearsi ai target della società in un orizzonte temporale di 18-24 mesi. I negozi saranno rilevati in più fasi e verranno riaperti tra novembre e dicembre. L’operazione è avvenuta senza accollo di debiti finanziari e/o nei confronti dei fornitori, per un controvalore complessivo pari a 8 milioni di euro, di cui 1,6 milioni al closing e 6,4 milioni da corrispondere in rate semestrali nell’arco dei prossimi tre anni.

La transazione sarà finanziata ricorrendo alla liquidità disponibile e a linee di credito messe a disposizione da istituti finanziari.

5dftu
38 di 67 - 16/10/2017 14:48
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Unieuro crolla dopo il downgrade di Mediobanca

Mediobanca abbassa il giudizio su Unieuro da Outperform a Neutral con un target price che passa da 16 a 15 euro. Dopo la corsa del titolo secondo gli esperti è il momento di prendere una pausa

di Roberta Castellarin

Unieuro perde in borsa il -4,85% e si attesta a 14,9 euro dopo il downgrade di Mediobanca . In uno studio uscito oggi Mediobanca abbassa il rating di Unieuro da Outperform a Neutral e abbassa il target price da 16 a 15 euro. Secondo gli esperti dall'ultima semestrale presentata dal gruppo è emerso che il mercato di riferimento appare ancora debole (con un calo dello 0,7% nel primo semestre e dell'1,8% se si esclude l'online) e molto competitivo. Inoltre la società ha registrato costi superiori alle attese soprattutto legati all'attività di M&A. Mentre segnali positivi arrivano dal fatto che la società è stata capace di crescere, grazie alle acquisizioni, e di fare meglio del mercato. Anche il mix di prodotti venduti è stato buono.

Le stime di Eps rettificato 2018-2020 sono diminuite in media del 6,5%. Gli esperti, inoltre definiscono "la creazione di Ceconomy come società standalone", un elemento che "potrebbe aggiungere pressione competitiva sul mercato", visto che "la società tedesca di recente ha mostrato un atteggiamento dinamico, comprando circa il 24% di Fnac Darty. Non ci stupiremmo di vedere un approccio più pragmatico anche in merito alle attività italiane".

Gli esperti di Mediobanca sostengono che dopo aver pagato il dividendo a fine settembre e senza alcuna nuova operazione di M&A in vista a breve termine, tra l'altro in un contesto di mercato competitivo, per il titolo è il momento di "prendere una meritata pausa dopo una lunga corsa dal momento dell'Ipo (circa 50%)".
5graj
https://www.milanofinanza.it
39 di 67 - Modificato il 25/11/2017 15:44
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
ATTENZIONE 1-2-3 HIGH JOE ROSS: SHORT DA 17,42 € CON ENTRATA TRADER'S TRICK

5h6gb
40 di 67 - 19/10/2017 18:49
GIOLA N° messaggi: 25647 - Iscritto da: 03/9/2014
Quotando: giola - Post #39 - 17/Ott/2017 13:111-2-3 HIGH JOE ROSS!

5h6gb



5iab7
67 Commenti
 2  
Titoli Discussi
BIT:UNIR 13.58 -0.6%
Unieuro
Unieuro
Unieuro
Indici Internazionali
Australia 0.6%
Brazil 0.3%
Canada 0.3%
France 0.6%
Germany 0.5%
Greece 0.7%
Holland 0.5%
Italy -0.3%
Portugal 0.2%
US (DowJones) 0.0%
US (NASDAQ) 0.2%
United Kingdom 1.1%
Rialzo (%)
BIT:GGP 4.60 7.0%
BIT:AMD 38.75 5.8%
BIT:S24 0.60 5.2%
BIT:MU 46.30 4.9%
BIT:BBVA 5.01 4.7%
BIT:SITI 3.14 4.7%
BIT:TKA 11.90 4.6%
BIT:VE 0.44 4.3%
BIT:CLA 1.31 4.0%
BIT:NVDA 207 3.9%
La tua Cronologia
BIT
UNIR
Unieuro
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20191215 08:36:05