MILANO (MF-NW)--Il Ftse Mib chiude in rialzo dell'1,47% a 27.741 punti. I mercati continuano a temere un allargamento del conflitto in Medio Oriente, ma il sentiment della seduta è stato influenzato dalla situazione macroeconomica e dalle decisioni di politica monetaria degli Stati Uniti, in vista del Fomc di domani. Il mercato, infatti, vede le probabilità di uno stop ai rialzi dei tassi al 97,1%, come riportato dal FedWatch Tool di Cme Group.

Nell'Eurozona, l'inflazione sta rallentando mentre le economie dei singoli Stati soffrono la politica monetaria restrittiva della Bce dell'ultimo anno e mezzo. In particolare, la lettura del dato italiano sull'inflazione ha rilevato un valore anno su anno dell'1,8%, sui minimi da luglio 2021. Nel solo mese di ottobre, l'indagine ha portato a un -0,1% m/m. A livello regionale, nella zona Euro l'inflazione core preliminare a ottobre si è attestata al 4,2% a/a. Infine, per quanto riguarda la crescita economica, in Italia l'Istat stima una crescita zero nel terzo trimestre, mentre in Francia la lettura preliminare del dato si è attestata a +0,1% t/t e a +0,7% a/a.

Sul fronte azionario, Amplifon emerge come migliore blue chip chiudendo a +4,96% e 26,64 euro dopo i cali di ieri.

Segno piú anche su Stellantis (+3,29% a 17,6 euro). Gli analisti di Equita Sim confermano il rating buy e il prezzo obiettivo di 23 euro in scia a un fatturato consolidato migliore delle attese, pari a 45,1 mld euro (+7% a/a), mentre Jefferies sottolinea l'importanza del risultato alla luce degli scioperi negli Stati Uniti e in Canada.

Prysmian, dal canto suo, segna un progresso del 2,8%. La societá ieri ha firmato un accordo dal valore di circa 900 milioni di euro con Clean Path New York per fornire sistemi in cavo sottomarino e terrestre per uno dei piú grandi progetti di infrastrutture di trasmissione negli Stati Uniti.

Rialzi diffusi e significativi anche nel settore bancario. In particolare, Bper si pone in luce come miglior blue chip del settore, chiudendo a +3,68% con turnover dell'1,87%.

Fuori dal paniere principale, Piaggio G. cede il 4,37%. Molteplici i tagli di prezzo obiettivo sul titolo, in scia a conti che sottolineano un trend soft del fatturato nonostante la resilienza della marginalità. Per converso, l'effetto conti spinge Carel (+5,02% a 19,68 euro), Technogym (+0,42% a 7,105 euro) e Lottomatica (+0,07% a 8,936 euro) a chiudere sopra la parità.

Denaro infine su Fiera Mi (+6,26% a 1,97 euro) e D'Amico (+3,94% a 4,96 euro). Equita Sim ha promosso la prima da hold a buy, mentre per quanto riguarda la seconda, la revisione delle stime degli esperti in attesa dei conti trimestrali ha portato all'incremento di prezzo obiettivo del 14% a 6,6 euro.

bon

 

(END) Dow Jones Newswires

October 31, 2023 12:46 ET (16:46 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Carel Industries (BIT:CRL)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Carel Industries
Grafico Azioni Carel Industries (BIT:CRL)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Carel Industries