MILANO (MF-NW)--Il Ftse Mib chiude la seduta in rialzo dello 0,19% a 27.339 punti, in scia a un miglioramento del sentiment determinato dall'accettazione di uno scenario macro caratterizzato da tassi elevati piú a lungo dopo la decisione della Bce di interrompere il trend di rialzi.

Sul fronte macro, in Germania la lettura preliminare sul Pil trimestrale si è attestata a -0,1% su base sequenziale e a -0,3% anno su anno, un dato comunque migliore delle stime del consenso di -0,3% t/t. Sul fronte dell'inflazione, l'indice dei prezzi al consumo tedesco, nella lettura preliminare di ottobre, è rimasto invariato a livello mensile ed è cresciuto del 3,8% su base annuale a fronte di un consenso degli economisti di +4% a/a. A livello della zona Euro, l'indice sulla fiducia dei consumatori a ottobre si è attestato a quota -17,9 punti e quello sulla fiducia economica a 93,3 punti, entrambi in linea con le previsioni degli analisti.

A Piazza Affari, Mediobanca (+3,46% a 11,05 euro) emerge come migliore blue chip in scia all'esito dell'assemblea dei soci di sabato, che ha determinato la fine del clima di incertezza sul futuro dell'istituto. Secondo gli analisti di Equita Sim, che confermano la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo di 14,7 euro sul titolo, il risultato conferma la continuitá e la stabilitá della governance.

Denaro anche su Saipem e Campari, che rimbalzano rispettivamente del 3,17% e del 2,21% dopo le perdite delle ultime due sedute dopo la presentazione dei conti per i primi 9 mesi dell'anno. Riguardo alla seconda, che chiude a 10,395 euro, Goldman Sachs ha ridotto da 11,1 a 10,2 euro il prezzo obiettivo sul titolo, confermando la raccomandazione neutral, dopo la revisione al ribasso delle stime sull'utile per azione per il periodo 2023-2025.

L'effetto conti spinge anche Piaggio G. (+1,14%). Il gruppo ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile record di 85,7 milioni di euro, in crescita del 20,9% su base annua.

Leonardo (+2,35%) e Fincantieri (+5,76%), dal canto loro, chiudono in rialzo dopo aver annunciato lo scorso venerdì una collaborazione nel dominio della subacquea riguardante lo sviluppo congiunto di una rete di piattaforme e sistemi di sorveglianza.

Segno meno su Amplifon (-1,48% a 25,38 euro) che in giornata ha pubblicato risultati trimestrali che, secondo gli analisti di Jefferies, hanno evidenziato ricavi in linea con le attese del mercato ma un Ebitda margin leggermente sotto le previsioni. Inoltre, la guidance a fine anno sull'Ebitda adjusted è stata rivista a 550 mln euro dai precedenti 570-585 mln.

Infine, Stm (-6,02%) scivola in fondo all'indice principale risentendo di riflesso dell'outlook di On Semiconductor (-19,12% a Wall Street), che stima per il quarto trimestre un utile per azione tra l'1,13 e l'1,27 usd, valori inferiori alle stime degli analisti.

bon

andrea.bonfiglio@mfnewswires.it

 

(END) Dow Jones Newswires

October 30, 2023 12:46 ET (16:46 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Davide Campari (BIT:CPR)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Davide Campari
Grafico Azioni Davide Campari (BIT:CPR)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Davide Campari