Mischi(Uil): tutelare occupazione,no a pressioni lobbistiche

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 01 dic - Nel passaggio dal mercato tutelato per l'energia elettrica al mercato libero occorre garantire i 1500 dipendenti dei call center. Lo sostengono i sindacati Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil che sono, in caso contrario, "pronti allo sciopero ad horas". I sindacati sono, infatti, preoccupati che si stia preparando un emendamento "sul tema del superamento del mercato tutelato, in cui si nasconderebbe l'ennesimo tentativo di superare l'articolo 36 ter previsto dalla L.85 del 3 luglio 2023. Una norma di civilt?, che tutela le lavoratrici ed i lavoratori operanti nel settore tutelato del mercato energetico e che garantisce, attraverso la clausola sociale, la continuit? lavorativa nella transizione al mercato libero".

"Senza la norma di tutela prevista nella legge di luglio scorso - spiega Pierpaolo Mischi, segretario nazionale di Uilcom Uil - sono a rischio 1500 dipendenti dei call center che lavorano oggi, fondamentalmente con Enel, nel mercato tutelato. Con il passaggio al mercato libero bisogna dunque garantire la continuit? occupazionale, senza farsi influenzare da pressioni lobbistiche".

Sim

(RADIOCOR) 01-12-23 16:53:39 (0537)ENE 5 NNNN

 

(END) Dow Jones Newswires

December 01, 2023 10:53 ET (15:53 GMT)

Copyright (c) 2023 Dow Jones-Radiocor
Grafico Azioni Enel (BIT:ENEL)
Storico
Da Gen 2024 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di Enel
Grafico Azioni Enel (BIT:ENEL)
Storico
Da Feb 2023 a Feb 2024 Clicca qui per i Grafici di Enel