Iren realizzerà in Toscana un impianto per l'estrazione e il recupero di metalli preziosi dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee), tra i quali oro, argento, palladio e rame. L'impianto, operativo dal secondo semestre 2023, sarà costruito nel polo dedicato all'economia circolare che l'azienda sta sviluppando a Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo.

Lo scrive "L'Economia" del Corriere della Sera precisando che la collocazione geografica faciliterà le sinergie industriali con il distretto orafo aretino. Inoltre, a Vercelli Iren sta realizzando un impianto per la trasformazione del legno di scarto e la produzione di pallet e blocchetti che entrerà in funzione a inizio del 2023. E a Gavassa (Reggio Emilia) costruirà un biodigestore, che entrerà in funzione a inizio 2023 e produrrà nove milioni di cubi di biometano.

"I criteri Esg conciliano gli aspetti etici con quelli di business, permettendo alle aziende di usare la sostenibilità come strumento competitivo, distinguersi attraverso l'impatto sociale e assicurare efficienza e trasparenza nella gestione aziendale", dice il presidente Luca Dal Fabbro.

gug

 

(END) Dow Jones Newswires

November 28, 2022 04:28 ET (09:28 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Gen 2023 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Iren
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Feb 2022 a Feb 2023 Clicca qui per i Grafici di Iren