MILANO (MF-NW)--Continuano a prevalere i segni meno nel comparto energetico del listino principale, coerentemente con il sentiment che influenza l'andamento generale del mercato (Ftse Mib -0,41%).

Continua a trattare sotto la parità Prysmian (-2,56%), in un contesto di mercato negativo per gli industriali. L'effetto conti, positivo, continua inoltre a essere attenuato dall'incertezza relativa alla causa intentata da Shoals Technologies, nonostante il gruppo italiano abbia già commentato le accuse come infondate.

Iren, dal canto suo, ha accelerato al ribasso rispetto ai primi scambi, segna un calo del 2,31%. Debole nel complesso il comparto utility, con Erg che figura tra le peggiori performer dell'indice principale a -3,58%.

Tra i segni che trattano in rialzo, Saras mette a segno un +3,22% a 1,3475 euro. Mediobanca Securities ha confermato il rating outperform e ha attribuito il nuovo prezzo obiettivo di 1,75 euro al titolo dopo conti trimestrali deboli a causa di eventi straordinari che non dovrebbero perdurare nell'ultimo trimestre dell'anno.

bon

andrea.bonfiglio@mfnewswires.it

 

(END) Dow Jones Newswires

November 10, 2023 08:47 ET (13:47 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Iren
Grafico Azioni Iren (BIT:IRE)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Iren