ROMA (MF-NW)--In termini di realizzazione della vendita di NetCo, "non prevediamo ritardi o problemi, a meno che non riceviamo un'ingiunzione dal tribunale di Milano che dica, a livello cautelare, e quindi non come decisione sul merito, che dobbiamo fermarci perché c'è stato un processo autorizzativo incorretto. Al momento non abbiamo ricevuto nessuna notifica: sono passati quattro giorni dall'operazione e tre dal signing e non abbiamo ricevuto nessuna notifica su questo tipo di misura provvisoria".

Lo ha dichiarato Agostino Nuzzolo, general counsel di Tim, spiegando che "le nostre conclusioni sono basate su una profonda analisi tecnica e legale della rete e siamo sicuri che continueremo a gestire infrastrutture di rete-sia fisse che mobili".

"Come sottolineava Pietro, non venderemo l'intera rete fissa di cui manterremo la parte strategica. Peraltro, nel nostro statuto non c'è nulla che indichi la necessità di possedere la rete. Francamente, siamo fiduciosi che la nostra visione sull'operazione sarà confermata anche in Tribunale", ha proseguito Nuzzolo.

"Anche se il cda dovesse essere revocato, questo non avrà alcun impatto sull'esecuzione dell'operazione, che è stata firmata ed è vincolante. La sola situazione in cui possiamo immaginare un impatto è il caso in cui il Tribunale decidesse che il processo autorizzativo non è stato corretto e per farlo deve emettere un'ingiunzione nei nostri confronti. È l'unica situazione in cui l'operazione potrebbe essere bloccata", ha continuato il manager.

vs

fine

MF NEWSWIRES (redazione@mfnewswires.it)

0912:43 nov 2023

 

(END) Dow Jones Newswires

November 09, 2023 06:44 ET (11:44 GMT)

Copyright (c) 2023 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Feb 2024 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia
Grafico Azioni Telecom Italia (BIT:TIT)
Storico
Da Mar 2023 a Mar 2024 Clicca qui per i Grafici di Telecom Italia