Perdite diffuse tra le principali piazze europee che hanno chiuso in calo l'ultima seduta della settimana. Il Ftse Mib in particolare ha perso lo 0,64% a 26.611 punti.

Il mercato infatti sta digerendo il cambio delle politiche delle banche centrali, tra cui quello della Banca centrale europea che ieri ha fornito ai mercati chiarezza sul futuro dei suoi programmi di Qe, in quello che è stato definito un "cauto" tapering.

Sullo sfondo intanto restano i timori circa i possibili rischi per l'attivitá economica dovuti alla nuova variante di Covid-19, Omicron.

Sul fronte dei dati macro in Germania l'indice Ifo si è attestato a 94,7 punti nella lettura di dicembre, in calo rispetto ai 96,5 di novembre e sotto il consenso degli economisti a 95,4 punti.

Nel frattempo Wall Street prosegue la seduta in calo con il Dow Jones che cede l'1,06% mentre il Nasdaq Composite segna -0,2%, con gli investitori che guardano al potenziale impatto sull'inflazione e sulla crescita dei cambiamenti nella politica delle maggiori banche centrali del mondo.

A piazza Affari in rialzo Amplifon (+2,04%) ed Enel (+1,47%). Occhi puntati su Tim (+0,16%): secondo quanto si apprende da fonti qualificate mentre il Cda di Tim è ancora in corso, è stato raggiunto l'accordo per l'uscita di Luigi Gubitosi dal gruppo Tim, che lascia anche il posto in Cda.

Ha resistito ai cali Poste I. (+0,13% a 11,22 euro) promossa da Banca Akros da accumulate a buy, con un prezzo obiettivo confermato a 13,5 euro, dopo che la societá, in qualitá di distributore, e Cdp, in qualitá di emittente, hanno approvato i termini di un nuovo accordo sul Risparmio Postale fino al 2024.

Contrastate le banche: Unicredit +0,41%, B.Mps +0,22%, B.P.Sondrio -1,15%, Intesa Sanpaolo -1,65%, Mediobanca -0,55%, Banco Bpm -0,35%. Sotto le lente sempre Bper (-0,17%) e B.Carige (-4,36%) dopo che il FITD, pur precisando che la manifestazione di interesse di Bper per B.Carige presenta termini e condizioni da approfondire, ha indicato che il livello di ricapitalizzazione richiesto per Carige (1 mld) non risulta conforme alle previsioni statutarie del fondo.

Tra gli industriali in calo Stm (-1,29%) in scia alle indiscrezioni di stampa secondo cui Apple ha iniziato ad assumere ingegneri per un nuovo ufficio nel sud della California per sviluppare chip proprietario.

In rosso poi Diasorin che ha perso il 10,83% dopo l'annuncio dei target del Piano, che hanno deluso le attese degli analisti.

Da segnalare Juventus (-5,84%) dopo che l'aumento di capitale del gruppo si è chiudo con adesioni pari al 91,75% del totale delle azioni offerte. In luce invece Class E. che e' salita del 3,49%.

Focus su Sababa Security, primario operatore italiano nel settore della cybersecurity che fornisce un'offerta integrata e personalizzata di prodotti e servizi gestiti per proteggere i diversi ambienti IT e OT dalle minacce informatiche, che ha debuttato oggi sull'Euronext Growth Milan con un -3,51% a 3,57 euro.

cm

 

(END) Dow Jones Newswires

December 17, 2021 11:53 ET (16:53 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni LOreal (EU:OR)
Storico
Da Ago 2022 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di LOreal
Grafico Azioni LOreal (EU:OR)
Storico
Da Set 2021 a Set 2022 Clicca qui per i Grafici di LOreal