Powersoft, società quotata su Egm, ha chiuso il 2021 con un utile netto di 2,3 milioni, in crescita del 30,1% rispetto agli 1,7 milioni del 2020.

I ricavi consolidati, informa una nota, si attestano a 33,7 mln (+10,1%). L'Ebitda si attesta a 5 mln (+10,4%) mentre l'Ebit a 2,6 mln (+27,3%). La posizione finanziaria netta è positiva e pari a 20 mln (9,7 mln).

Il Cda di Powersoft ha deliberato di proporre all'assemblea degli azionisti, convocata per il 28 aprile prossimo, un dividendo di 15 centesimi di euro per azione.

Il 2022 per il gruppo è iniziato con un peggioramento del contesto di riferimento, investito dalle forti tensioni geopolitiche, dal progressivo acuirsi di fenomeni inflattivi e di limitazioni all'approvvigionamento della componentistica.

A tale riguardo il gruppo ritiene che allo stato attuale la crisi Russia-Ucraina possa avere impatti diretti circoscritti sul giro d'affari del gruppo e non vi è allo stato esposizione finanziaria diretta a tali geografie.

Resta invece forte l'attenzione sugli approvvigionamenti delle materie prime e sui costi di produzione anche se risulta difficile stimarne gli effetti che ne possano derivare.

In tale contesto, pur riducendosi la visibilità sulla ripresa dei trend evidenziati nell'esercizio precedente, il gruppo continua ad oggi a registrare una crescita dell'ordinato a doppia cifra sia nel tradizionale mercato degli amplificatori sia nelle nuove soluzioni/prodotti destinate ai segmenti verticali target nell'ambito del settore Install.

com/ann

MF-DJ NEWS

2816:04 mar 2022

 

(END) Dow Jones Newswires

March 28, 2022 10:04 ET (14:04 GMT)

Copyright (c) 2022 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni Powersoft (BIT:PWS)
Storico
Da Giu 2022 a Lug 2022 Clicca qui per i Grafici di Powersoft
Grafico Azioni Powersoft (BIT:PWS)
Storico
Da Lug 2021 a Lug 2022 Clicca qui per i Grafici di Powersoft