Registration Strip Icon for monitor Monitora più quotazioni in tempo reale dalle principali borse, come Borsa Italiana, NASDAQ, NYSE, AMEX, Bovespa e altro ancora.

News by logo news

Inflazione Usa sopra le attese a marzo (+3,5%)

I prezzi al consumo negli Usa sono cresciuti oltre le previsioni. Le Borse vedono più lontano l’inizio del taglio dei tassi d’interesse da parte della Fed e perdono terreno

di Antonio Cardarelli, Financialounge.com 10/04/2024

Inflazione Usa sopra le attese a marzo (+3,5%)
L’inflazione americana torna a salire nel mese di marzo. Secondo i dati comunicati dal Dipartimento del Lavoro, a livello annuale i prezzi al consumo negli Stati Uniti a marzo sono cresciuti dello 0,4% su base mensile, leggermente al di sopra delle previsioni (+0,3%) e in linea col dato di febbraio.

DATO CORE

Anche guardando al dato annuale l’inflazione è salita poco oltre le attese: +3,5% contro previsioni di +3,4%. Nel mese di febbraio l’aumento del carovita era stato del 3,2%. Il dato "core", ovvero quello depurato dalla componente dei prezzi dei beni alimentari ed energetici, è cresciuto dello 0,4%, contro attese per un +0,3%, dopo il +0,4% di febbraio. Su base annuale il dato "core" ha registrato un rialzo del 3,8%, come a febbraio, contro attese per un rallentamento al 3,7%.

ENERGIA E ALIMENTARI

Guardando alle componenti dell’inflazione, i prezzi energetici sono aumentati dell'1,1% rispetto al mese precedente, quelli dei generi alimentari sono cresciuti dello 0,1%; rispetto a un anno prima, l'energetico ha fatto registrare il primo aumento dal febbraio 2023, con un rialzo del 2,1%.

BORSE IN ROSSO

Le Borse hanno reagito in modo negativo al dato dell’inflazione Usa, che allontana la possibilità di un taglio dei tassi di interesse a giugno. Secondo il FedWatch Tool del Cme Group, la possibilità che tra due mesi la Federal Reserve possa cominciare a tagliare i tassi è ora al 26%. Ieri tale possibilità era data al 56,1%. Inoltre, è solo al 39,5% la previsione di un taglio alla riunione successiva del 31 luglio. Più probabile (46,8%) che la Fed aspetti settembre per il primo taglio dei tassi, secondo gli esperti.
Share:
Tutte le news

Solo fonti di qualità

CERCA PER FONTE
button ADVFN Italia News
button Financialounge News


Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

ADVFN Network