Vivendi sarebbe pronta ad uscire da Mediaset. Lo scrive La Stampa spiegando che lunedì, nel corso di una telefonata riservata a fondi e grandi investitori, Adrien de Saint Hilaire, responsabile della ricerca europea sul settore media di Bank of America Merrill Lynch, ha parlato di Vivendi dicendo che "mi sembra piuttosto chiaro che ci sono due situazioni molto differenti" per i francesi. "Una è su Mediaset, da cui vogliono chiaramente uscire. Sono stati molto vicini a finalizzare un accordo con Mediaset e Fininvest per tre volte. E per tre volte l'accordo è saltato: mi è piuttosto chiaro che vogliono uscire", ha rimarcato. L'altra situazione riguarda Tim, ma in questo caso, ha spiegato de Saint Hilaire, per Vincent Bolloré le cose si stanno rimettendo in carreggiata.

Le parole dell'analista sono servite a ragguagliare chi -tra gli investitori accreditati - non ha potuto essere presente su quanto emerso nel corso della "Telecom & Media Conference", una riunione a porte chiuse dedicata agli operatori di mercato che si è svolta a Londra tra il 18 e il 20 giugno scorsi, all'hotel Rosewood.

A discutere con la platea, prima in sessione plenaria, poi con incontri di persona, c'erano i vertici delle principali società di telecomunicazioni e media. Tra gli altri c'erano l'ad di Tim, Luigi Gubitosi, il numero due di Orange, Paul de Leusse, e per l'appunto Arnaud de Puyfontaine, a.d. di Vivendi.

Da quando la conferenza il 20 giugno è terminata a mercoledì, mette in evidenza il giornale, il titolo Mediaset, senza particolari motivi, perde circa il 6% mentre l'indice Ftse Mib avanza del 2,55% e l'indicatore europeo del settore media cede solo lo 0,68%.

Interpellati, spiega il giornale, da Vivendi non commentano. Di certo finora i francesi non hanno venduto. Potrebbero farlo in futuro o attendere di esercitare il recesso: i francesi, che hanno i titoli (acquistati a 3,7 euro) in carico a 2,7 euro, sono attesi al varco su Mfe. In teoria se esercitassero il recesso (anche se il prezzo in Borsa oggi è più alto, a 2,86 euro) col loro 30% potrebbero far saltare l'operazione, visto che Mediaset ha posto il limite di esborso a

180 milioni di euro. Ma Cologno, come ha ribadito martedì l'ad Pier Silvio Berlusconi, ha pronti gli "anticorpi", con l'interesse di investitori pronti a subentrare.

vs

 

(END) Dow Jones Newswires

July 05, 2019 03:06 ET (07:06 GMT)

Copyright (c) 2019 MF-Dow Jones News Srl.
Grafico Azioni TELECOM ITALIA SPA CL A (NYSE:TIA)
Storico
Da Ott 2020 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di TELECOM ITALIA SPA CL A
Grafico Azioni TELECOM ITALIA SPA CL A (NYSE:TIA)
Storico
Da Nov 2019 a Nov 2020 Clicca qui per i Grafici di TELECOM ITALIA SPA CL A