Lista Discussioni

Crea Discussione

Aggiorna

Utenti Filtrati

Utenti Bannati

Notifiche

Mio Profilo

Cerca

Exor (EXO)

- 13/3/2009 12:29
agiro N° messaggi: 14334 - Iscritto da: 29/8/2006
Grafico Intraday: ExorGrafico Storico: Exor
Grafico IntradayGrafico Storico
EXOR SOSTITUISCE IFIL COME CASSAFORTE DEGLI AGNELLI

Lista Commenti
281 Commenti
 ...   12   
221 di 281 - 01/11/2014 18:39
micio79 N° messaggi: 3814 - Iscritto da: 05/10/2014
se scendono un filo ci butto dentro 10K.
222 di 281 - 04/11/2014 13:56
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Assestata, equilibrio trovato.
223 di 281 - 07/11/2014 16:51
zibo57 N° messaggi: 4666 - Iscritto da: 24/3/2007
a ke prezzo si può entrare?
224 di 281 - 17/11/2014 10:36
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Exor ha chiuso i nove mesi 2014 con un utile di competenza a 142 milioni di euro e, a fine settembre, ha un Nav stimato in 8,891 miliardi.
L'utile è in netto calo rispetto a 1,7 miliardi dei 9 mesi 2013, che era stato però sostenuto dalla plusvalenza netta di 1,534 miliardi realizzata per la cessione della partecipazione in SGS.
Il Nav è aumentato di 39 milioni rispetto a fine 2013.

Non sono emerse novità di rilievo dai risultati del terzo trimestre, la posizione finanziaria netta positiva a fine settembre pari a 1,3 miliardi è in linea con le attese. Lo sconto sul NAV attualmente intorno al 20%.

Confermiamo il giudizio INTERESSANTE con target price a 36. (WEBSIM)
225 di 281 - 21/11/2014 11:26
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Le dimezzo ha 35, poi aspetto il turno e le triplico, per il cassetto.
226 di 281 - 04/12/2014 17:53
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Quotando: thaiboxe - Post #225 - 21/Nov/2014 10:26Le dimezzo ha 35, poi aspetto il turno e le triplico, per il cassetto.

Perfetto tutto secondo i piani...
227 di 281 - 17/2/2015 19:38
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Perfetto!
228 di 281 - 20/2/2015 12:41
thaiboxe N° messaggi: 766 - Iscritto da: 06/5/2013
Sto prwndendo un mucchio di euro ...nessuno lo guarda questo?
229 di 281 - 25/2/2015 08:57
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Secondo quanto riportato da il Wall Street Journal, la holding della famiglia Agnelli è pronta a cedere la sua partecipazione nell'americana Cushman & Wakefield, broker mondiale nel settore immobiliare specializzato nel segmento commerciale.

Secondo le indiscrezioni, Cushman & Wakefield avrebbe incaricato Goldman Sachs e Morgan Stanley di trovare un acquirente per il gruppo, la ricerca sarebbe indirizzata verso un gruppo che non sia un diretto concorrente.

Il valore dell'operazione è stimato in 2 miliardi di dollari.

Con una mail, Cushman & Wakefield ha dichiarato che non ci sono operazioni da annunciare e che l'attività del gruppo prosegue per creare valore e crescere.

Mary Claire Delaney, portavoce di Morgan Stanley, e Michael DuVally, portavoce di Goldman, hanno rifiutato di commentare.

Cushman & Wakefield, fondata nel 1917, è la maggiore società nel settore con 16mila impiegati e presente in 60 Paesi .

Nel dicembre 2013 Cushman ha nominato Edward Forst president e amministratore delegato. Forst prima aveva lavorato in Goldman Sachs come direttore amministrativo.

Da inizio 2014 il titolo EXOR guadagna il 16,04%.
p.php?pid=chartscreenshot&u=jbeTXN5OrOD%2BhETSPsELHmvzTIFGLahp&kslash=s
230 di 281 - 26/2/2015 10:13
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
La situazione tecnica di EXOR rimane positiva. I prezzi, dopo una prolungata fase di consolidamento al di sotto di 36,70 euro, hanno compiuto un veloce spunto rialzista e si sono portati a ridosso dei 40 euro. Il trend di breve appare quindi rialzista ed è confermato dall’analisi dei principali indicatori direzionali (sia l’Macd sia il Parabolic Sar si trovano infatti in posizione long). Dopo una fisiologica pausa di assestamento è possibile un ulteriore allungo verso 40,50 prima e in area 40,90-41 euro in un secondo momento. Difficile per adesso ipotizzare un’inversione ribassista di tendenza.

(MILANO FINANZA)


img147698.jpg
231 di 281 - 12/3/2015 09:57
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Secondo quanto riportato da MF, l'australiana United Global Capital, attiva nei servizi finanziari, sarebbe interessata a Cushman & Wakefield.

Secondo quanto riportava il Wall Street Journal, Exor avrebbe dato mandato ad alcune banche d'affari di trattare la cessione della quota di maggioranza (80%) di Cushman & Wakefield.

La partecipazione nella società immobiliare rappresenta il 6% del NAV della holding controllata dalla famiglia Agnelli. Lo ha scritto il Wall Street Journal.

Nell'articolo del WSJ, si afferma che il 100% di Cushman & Wakefield potrebbe essere valutato 2 miliardi di dollari.

Si tratterebbe di una cifra in grado di valutare la quota in capo a Exor molto più delle nostre stime (620 milioni di euro).

Exor, fine 2013, valutava la sua quota 586 milioni di euro.

Confermiamo la raccomandazione NEUTRALE con target price a 36 euro. (WEBSIM)
p.php?pid=chartscreenshot&u=bpaz1osCUF%2BRC72nmjhuM6IqM6tTzdVP&kslash=s
232 di 281 - 17/3/2015 12:49
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Exor è in calo del 2% a 40,67 euro, dopo aver aggiornato ieri i massimi storici.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, sale il numero di interessati alla partecipazione di Exor nell'americana Cushman & Wakefield, broker mondiale nel settore immobiliare specializzato nel segmento commerciale.

Secondo le indiscrezioni, la cinese Fosun International si sarebbe aggiunta ad altri interessati.

Cushman & Wakefield avrebbe incaricato Goldman Sachs e Morgan Stanley di trovare un acquirente per il gruppo, la ricerca sarebbe indirizzata verso un gruppo che non sia un diretto concorrente.

Il valore dell'operazione è stimato in 2 miliardi di dollari.

Cushman & Wakefield, fondata nel 1917, è la maggiore società nel settore con 16mila impiegati e presente in 60 Paesi .

Proseguono, inoltre, le speculazioni, riprese oggi da IlSole24Ore, sull'arrivo di un'alleanza tra la controllata Fca e un big Usa. Secondo il quotidiano, in questo scenario Exor sarebbe pronta a diluirsi in Fca.
233 di 281 - 09/4/2015 09:20
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
La giornata di ieri ha visto l' indice Ftse Italia Servizi Finanziari chiudere con una perfomance flat positiva, guadagnando lo 0,3% in controtendenza rispetto all' indice europeo di settore che, invece, ha chiuso con una prestazione flat negativa a -0,4%. Dall' esame dei titoli emergono buoni risultati per le societa' del Ftse Mid Cap con i tre principali titoli di questo raggruppamento tutti in territorio positivo: Anima, +3,1%, Banca Ifis, +2,6% e Banca Generali a +1,5%. Flessione negativa, invece, per le societa' del Ftse Mib: Exor a -0,2%, Azimut a -1,4% e Mediolanum a -1,6%.
servizifinanziari.png
234 di 281 - 14/4/2015 09:38
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Le principali indicazioni emerse dalla lettera agli azionisti Exor sono :

1) confermato l' appoggio a management e strategia di FCA dove ci si aspetta un ulteriore consolidamento del settore;

2) CNHI rimane un investimento strategico. La debolezza del settore agricolo dovrebbe essere compensata dal miglioramento del settore costruzioni e veicoli commerciali;

3) valutazione implicita di Cushman&Wakefield a 850 milioni di dollari (in linea con le nostre attese);

4) possibili cessioni di investimenti minori come Banijay e Sequana;

5) focus per nuovi investimenti rimane su settore servizi ed, in particolare, servizi finanziari.

Le indicazioni sono coerenti con le nostre stime. L'attuale sconto sul NAV (valore netto delle attività) è pari a circa il 19% e potrebbe offrire spazi di rialzo del titolo in caso di cessione a 2 miliardi di dollari di Cushman&Wakefield che porterebbe a una riduzione dello sconto in area 15%.

Raccomandazione NEUTRALE con target price a 36 euro.

(WEBSIM)
p.php?pid=chartscreenshot&u=PH%2FsiqauMWxkzVP0AILgxN%2BFVQxD8VEA&kslash=s
235 di 281 - 15/4/2015 08:59
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
Exor sotto i riflettori.

La holding di casa Agnelli ha annunciato un'offerta in contanti da 6,4 miliardi di dollari sul gruppo Usa attivo nel settore della riassicurazione PartnerRe , che ieri a Wall Street ha chiuso in progresso dell'8,5% a 129,25 dollari.

L'operazione verrà finanziata con liquidità disponibile e prestiti bancari.

Exor non avrà bisogno di un aumento di capitale.

PartnerRE è però già al centro di una operazione di integrazione con Axis a 130 dollari per azione.

Axis e PartnerRe, infatti, a fine gennaio hanno raggiunto un accordo per una fusione da 11 miliardi di dollari, che darebbe vita al primo gruppo mondiale nel settore della riassicurazione.

Immediata la reazione di Axis che ha ribadito l'impegno sull'accordo di integrazione con PartnerRe, prendendo atto del fatto che Exor ha fatto un'offerta non sollecitata per PartnerRe.
236 di 281 - 15/4/2015 12:27
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
EXOR-UTILE NETTO 2014 PARI A 323 MILIONI

Exor, la holding del gruppo Agnelli, ha chiuso l' esercizio 2014 con un utile di 323,1 milioni (era di 2,084 miliardi del 2013 per via della plusvalenza sulla vendita di Sgs). Agli azionisti sara' distribuito un dividendo di 0,35 euro (0,33 nell'anno precedente). I risultati sono stati approvati, a Torino, dal consiglio di amministrazione, presieduto da John Elkann, che ha anche deliberato di proporre all' assemblea il rinnovo dell' autorizzazione all'acquisto di azioni proprie fini a un esborso massimo di 500 milioni di euro e la possibilita' di emettere, entro il 31 marzo 2016, uno o piu' prestiti obbligazionari per un importo complessivo non superiore a 3 miliardi di euro. Il patrimonio netto consolidato di Exor cresce a 7,9 miliardi (era pari a 6,9 miliardi nel 2013). Tale incremento deriva dall'utile consolidato (+323,1 milioni), dalla quota Exor dell' incremento del patrimonio netto attribuibile ai soci di Fca a seguito dell' acquisizione del 41,5% di Fca Us (+387,7 milioni) e dell' aumento di capitale di Fca (+248,3 milioni), da differenze cambio da conversione (+594,5 milioni), parzialmente compensato dai dividendi distribuiti da Exor (-74,5 milioni) e da altre variazioni nette (-431,5 milioni). Al 31 dicembre 2014 il saldo della posizione finanziaria netta consolidata del sistema holdings e' positivo per 563 milioni ed evidenzia una variazione negativa di 718,2 milioni rispetto al saldo positivo di 1,28 miliardi registrato a fine 2013, determinata principalmente dalla sottoscrizione del prestito obbligazionario a conversione obbligatoria emesso da Fca (711,2 milioni). Commento Ricordiamo che Cnh ed Fca corrispondono al 51 per cento degli asset di Exor e che il titolo attualmente tratta al 25 per cento di sconto sul net asset value che, a nostro avviso, potrebbe subire una forte riduzione a seguito della quotazione Ferrari e alla probabile operazione di fusione di Fca con un altro operatore del settore quale potrebbe essere GM.
237 di 281 - 27/4/2015 10:02
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
La situazione tecnica di Exor appare costruttiva. Il titolo, che si trova all’interno di una solida tendenza rialzista di breve termine, consolida infatti al di sotto della solida grafica posta a quota 44 euro. Il breakout di quest’ultimo livello aprirà ulteriori spazi di crescita, con un primo target a 44,60 e un secondo obiettivo a 45-45,10 euro. Importante comunque la tenuta del sostegno posizionato in area 44,40-44 euro in quanto può favorire la costruzione di una nuova base accumulativa.

(MILANO FINANZA)

img328902.jpg
238 di 281 - 30/4/2015 10:23
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
EXOR - Aumentano le chance di successo per l'acquisizione di PartnerRe

Axis, la compagnia americana di riassicurazione in competizione con Exor (-1,21% a 40,84 €) per acquisire il controllo di Partner Re, non ha migliorato la sua offerta. Al contrario, ha ribadito il suo piano di integrazione con Partner Re nei termini precedentemente presentati e ha confermato che considera la sua offerta come la migliore opzione per gli azionisti di PartnerRe.

Aumentano le chance di successo dell'offerta presentata da Exor che valorizza Partner Re, compagnia americana di riassicurazione, 130 dollari per azione in un'offerta tutta in cintanti, rispetto all'offerta di Axis da 112,5 dollari in azioni Axis.

La nostra raccomandazione su Exor è NEUTRALE, target price a 44 euro.

(WEBSIM)

p.php?pid=chartscreenshot&u=UwJeL%2BJGWudYku5hJX1imoTC8lcYj1Ta&kslash=s
239 di 281 - 05/5/2015 08:16
Lore95 (premium) N° messaggi: 1497 - Iscritto da: 18/12/2014
Exor alla battaglia delle assicurazioni (Corriere della Sera) Il consiglio di amministrazione di PartnerRe ha rifiutato i 6,4 miliardi di dollari cash di Exor, bollandoli come una proposta che sottovaluta in maniera significativa la compagnia 05/05/2015di Mauro Introzzi Il quotidiano aggiorna sulla battaglia che sta combattendo Exor per conquistare PartnerRe. Il consiglio di amministrazione di quest'ultima ha rifiutato i 6,4 miliardi di dollari cash di Exor, bollandoli come una proposta che sottovaluta in maniera significativa la compagnia di riassicurazione, e rilancia la fusione con Axis giocando la carta di un dividendo speciale. Su questa presa di posizione Exor ha confermato il proprio totale impegno ad acquisire PartnerRe e ribadito che non accetterà un gioco al rialzo. Il gruppo di Elkann ha poi smontato punto per punto le obiezioni del board di PartnerRe e lo ha rinviato alla sfida assembleare. La parola passa quindi ai soci, riuniti in assemblea il prossimo giugno. Gli azionisti non valuteranno però le offerte ma al voto verrà sottoposto soltanto il progetto di fusione con Axis. Se passerà, per la finanziaria di casa Agnelli la partita sarà chiusa.
240 di 281 - 13/5/2015 11:36
GIOLA N° messaggi: 27393 - Iscritto da: 03/9/2014
EXOR-RILANCIO A 6,8 MILIARDI PER PARTNER RE

Exor rilancia e la battaglia per la conquista di PartnerRe si fa piu' avvincente. A sorpresa il cda della finanziaria degli Agnelli aumenta l'offerta per la societa' di riassicurazioni americana con sede alle Bermuda da 6,4 a 6,8 miliardi di dollari.

Exor non molla la presa su Partner Re. La societa' piemontese ha alzato ieri l’offerta per l’acquisizione della societa' di riassicurazione con base alle Bermuda. La proposta di Torino e' quella «finale ed ultima», come ha voluto precisare John Elkann al termine della riunione del consiglio di amministrazione della societa' . Partner Re viene ora valutata 6,8 miliardi di dollari, pari a 137,5 dollari per azione,importo da pagare interamente in contanti,contro i 6,4 miliardi previsti nel tentativo precedente Dopo la plusvalenza di 722 milioni ottenuta con la vendita della partecipazione in Cushman&Wakefield ieri Exor ha deciso di utilizzare poco piu' della meta' della plusvalenza per alzare la posta su PartnerRe. Si ricorda inoltre che da ieri Exor e' l’azionista di maggioranza della societa' di riassicurazione con un investimento di 572 milioni di dollari e una quota che rappresenta il 9,32% delle azioni ordinarie in circolazione.
281 Commenti
 ...   12   
La tua Cronologia
BIT
EXO
Exor
Registrati ora per visualizzare questi strumenti nella tua watchlist streaming.

Il Monitor ADVFN ti permette di visualizzare fino a 110 titoli ed è completamente gratuito.

Accedendo ai servizi offerti da ADVFN, ne si accettano le condizioni generali Termini & Condizioni

P: V: D:20210302 23:35:18